SPECIALE SANREMO / 4. Il via martedì 6 febbraio: canzoni, guest star (c’è anche Baudo), premi (a Milva). E l’impegno contro la violenza sulle donne

Da non perdere

Un festival che privilegia la musica. Un grande show live, con grandi nomi, quelli dei 20 big o Campioni che dir si voglia. E con i giovani, le Nuove proposte. E tanti ospiti, da Fiorello – guest star della serata inaugurale del Festival di Sanremo 2018, la sera di martedì 6 febbraio (ore 20.35 su Raiuno, come tutte le altre serate fino a sabato 10 febbraio) a Pippo Baudo, una delle colonne della Rai, che mise piede per la prima volta (in tutto l’ha fatto 13 volte) sul palcoscenico dell’Ariston mezzo secolo fa e ora (mercoledì 7 febbraio) torna per festeggiare con il suo pubblico. E c’è anche una grande cantante, la Pantera di Goro, con i suoi capelli rosso fuoco: Milva riceverà il Premio alla carriera della Città di Sanremo, ma non sarà in palcoscenico. Il riconoscimento – è stato annunciato – verrà ritirato dalla figlia.

Un festival che vede come direttore artistico un cantante, autore e musicista, Claudio Baglioni, che sarà affiancato da Pierfrancesco Favino  e da Michelle Hunziker, paladina delle donne, contro la violenza di genere. Il sindaco sanremese ha lanciato l’idea di scegliere fiori diversi, uno per serata, per dire “Io sono qui” contro la violenza. Michelle l’ha definita “un’idea bellissima”, un segnale che viene lanciato dal palco del Teatro Ariston nel corso del Festival che, nell’arco dell’anno, è la trasmissione che fa più ascolti. Un messaggio che viene affidato ad una platea televisiva composta da milioni di persone. E la Hunziker, alla vigilia, ha appuntato sull’abito una spilla-ranuncolo.

Poi gli ospiti, confermati quelli già annunciati nelle ultime settimane e negli ultimi giorni (compresa Fiorella Mannoia, che nel 2017 arrivò seconda proprio a Sanremo, l’edizione vinta da Francesco Gabbani con “Occidentali’s Karma”), con il punto interrogativo di Laura Pausini alla quale hanno diagnosticato una laringite. Ma la cantante ha detto che farà di tutto per essere sul palco. E i cinque giorni del Festival saranno anche l’occasione – come è stato detto nel corso della conferenza stampa della vigilia – di ricordare e rendere omaggio a grandi nomi della musica italiana, personaggi scomparsi anche da tempo, che però hanno lasciato un patrimonio musicale importante e amatissimo. I nomi? Eccone alcuni: Luis Bacalov, Fabrizio De Andrè, Umberto Bindi, Luigi Tenco, Giorgio Gaber…

E che il Festival di Sanremo numero 68 vada a cominciare. Quindi tutti davanti alla tv, sintonizzati su Raiuno, da martedì 6 febbraio 2018 alle ore 20.35. E buon ascolto a tutti.

Lascia un commento