SPECIALE Pisa Book Festival

Libri & Fumetti

L’appuntamento è dall’11 al 13 novembre 2016 al Palacongressi di Pisa, dove per la quattordicesima volta il Pisa Book Festival ideato e diretto da Lucia Della Porta andrà in scena con la forza dirompente degli autori ma, soprattutto, dei piccoli editori. Che proprio ieri nella Sala Ferri del Gabinetto Vieusseux a Firenze, dove la manifestazione è stata presentata a livello nazionale, la scrittrice Idanna Pucci ha definiti “veri eroi”. Perché già il mondo dell’editoria è difficile, se si è poi indipendenti la fatica per stare sul mercato, proporre nuovi autori e nuovi libri diventa immane.

IRLANDA OSPITE D’ONORE. All’edizione di quest’anno saranno presenti 160 editori mentre in calendario sono inseriti oltre duecento eventi. Ci saranno anteprime nazionali, tante novità editoriali, e l’Irlanda ospite d’onore del Festival dove arriverà anche Catherine Dunne (nella foto dal suo blog) che terrà il discorso inaugurale venerdì 11 novembre alle ore 11 nella Sala Pacinotti. catherinedunneLa scrittrice incontrerà i ragazzi delle scuole e sabato 12 novembre (alle 16) presenterà in compagnia di Roberta Ferrari il suo ultimo libro “Un terribile amore”. Domenica 13 a mezzogiorno Dunne sarà di nuovo al Festival, all’ormai tradizionale appuntamento del Repubblica Caffè, con i giornalisti Laura Montanari e Fabio Galati, nell’occasione l’autrice firmerà anche le copie del suo libro. Tra gli autori irlandesi presenti a Pisa ci saranno poi l’esordiente (per l’Italia, dove è inedita) Catriona Lally che presenterà con Andrea Binelli il fantasy che l’ha resa famosa in Inghilterra, “Eggshells” (venerdì 11 alle 15 e sabato alle 16); il linguista Barry McCrea che presenterà “The Languages of The Night” (venerdì 11 alle 17) ed Eimear McBride con “Una ragazza lasciata a metà”. Un altro irlandese, Julian Gogh, autore di “Jude il Candido”, arriverà a Pisa da Berlino per incontrare il pubblico italiano in una sessione tutta da ridere con lo scozzese Joseph Farrell (sabato 12 alle 15). In calendario anche un appuntamento con il giallo irlandese di Cormac Millar e di Conon Fitzgerald (domenica 13 alle 14). Non mancherà un omaggio a James Joyce: il compito è affidato a Enrico Terrinoni che si esibirà in una conversazione con Fabio Pedone sul mestiere del tradurre: da “Adam and Eve” a “Atoms of Ifs” – Tradurre la lingua della notte (alle 18 di venerdì 11 novembre). In agenda anche un incontro sulla Easter Revolution del 1916 con Giulio Giorello e Ricardo Michelacci (domenica 13 alle 11).

PROTAGONISTI ED EVENTI. Ma all’edizione 2016 del Pisa Book Festival non mancheranno (nelle varie sezioni) tanti altri ospiti italiani: da Mauro Corona a Giancarlo Caselli, da Ignazio Marino a Ginevra Bompiani, da Giordano Meacci a Marcello Fois, da Stefano Liberti a Carmine Abate, da Idanna Pucci a Gaetano Savatteri.barlume E poi Fabio Stassi, Nadia Fusini, Salvatore Striano, Chiara Rapaccini, Sergio Staino e Marco Malvaldi che presenterà il suo ultimo libro “Sei casi al Barlume” (Sellerio editore, nella foto un particolare della la copertina del volume) alle 18 di domenica 13 novembre. Fra l’altro ci sarà anche un Made in Tuscany, sezione curata da Vanni Santoni, che si interroga sulle peculiarità di essere scrittori in Toscana con alcuni autori toscani doc come Pietro Grossi, Luca Ricci, Emiliano Gucci, Alessandro Raveggi e Simona Baldanzi.

LA MOSTRA (E NON SOLO). All’edizione 2016 del Festival non mancheranno poi gli eventi con le scuole (con il coinvolgimento di vari scrittori, seguendo l’hashtag #LEGGEREASCUOLA), le giornate della traduzione letteraria organizzati nella Sala Book Club da Ilide Carmignani, premio nazionale del Mibac per la traduzione 2013, e infine la mostra che avrà come tema di quest’anno “I racconti cinesi di Chen Jiang Hong”.hong Pittore e illustratore formatosi all’Accademia di Belle Arti di Pechino, dal 1997 vive e lavora a Parigi. Come illustratore Hong ha pubblicato vari libri per ragazzi che in Italia sono stati editi da Babalibri (nella foto il disegno di copertina per “Lian”) e che nel corso del Festival sarà possibile acquistare con un disegno autografo dell’artista. E dal 10 novembre 2016 al 5 febbraio 2017 alcune sale di Palazzo Blu ospiteranno una mostra dedicata alle sue illustrazioni (inaugurazione il 10 novembre  alle 18, vigilia del via al Festival).

AL FEMMINILE. Fra le novità di quest’anno anche un “angolo”, all’interno del Festival, che vedrà protagoniste scrittrici, editrici, traduttrici. Un piccolo salotto al femminile per brevi interviste, per cogliere sensazioni ed emozioni che solo la scrittura e la lettura riescono a dare.

BAMBINI, RAGAZZI E ADOLESCENTI. Infine un cenno sui lettori junior, cioè i bambini, i ragazzi e gli adolescenti. Il programma loro dedicato prevede una serie di incontri con i migliori autori e illustratori del genere e laboratori creativi ad hoc. Nei tre giorni della manifestazione saranno presenti Andrea Valente, Otto Gabos, Luna Colombini, Simona Dolce, Francesca Pirrone e Federico Appel. Il programma è organizzato in collaborazione con l’assessorato alle politiche scolastiche del Comune di Pisa per diffondere l’amore per la lettura fin dalle prime classi del percorso scolastico.

LA PRESENTAZIONE. Alla presentazione del 18 ottobre 2016 della 14ma edizione del Pisa Book Festival nella cornice del Gabinetto Vieusseux, hanno partecipato Gloria Manghetti direttrice del Vieusseux, Andrea Ferrante assessore alla cultura del Comune pisano, lo scrittore Vanni Santoni, Lucia Della Porta, la vicepresidente di Palazzo Blu Marinella Pasquinucci, il giornalista Fabio Galati, e il sindaco di Pisa Marco Filippeschi. “Il Book Festival è un evento sempre più importante. Ringrazio Fondazione Pisa e Fondazione Palazzo Blu – ha detto Filippeschi – Si tratta di un Festival unico che resiste e va avanti. Il successo degli ultimi anni è incoraggiante, dà un messaggio molto importante in un contesto di crisi che ha toccato anche il mondo dell’editoria. Senza l’editoria indipendente, le specializzazioni settoriali mancherebbero dal mercato e sarebbe una grave perdita”.

L’INGRESSO: venerdì 11 novembre ingresso gratuito al Festival. Sabato 12 e domenica 13 novembre 2016, biglietto 5 euro (previste riduzioni). Abbonamento per i due giorni: 7 euro. Ingresso sempre gratuito per gli under 18 e i portatori di handicap con un accompagnatore. E’ possibile acquistare i biglietti sul sito Vivaticket.

DOVE: il Pisa Book Festival si svolge al Palazzo dei Congressi, ingresso Lungarno Buozzi – Pisa. Per gli espositori e i visitatori sono a disposizione due punti ristoro e un ristorante Del Carlo Catering.

ORGANIZZAZIONE: il Festival è promosso e sostenuto dal Comune di Pisa, dalla Fondazione Pisa e dalla Fondazione Palazzo Blu. Media partner: la Repubblica. Patrocinio dell’Ambasciata d’Irlanda. Con il contributo di Toscana energia, Camera di commercio di Pisa, Rotary Club Pisa Galilei, Palazzo dei Congressi e Prohelvetia (fondazione svizzera per la cultura).

SITO INTERNET: per tutte le info www.pisabookfestival.it

Lascia un commento