SPECIALE FESTIVAL PUCCINI / 26. Libiamo nei lieti calici… va in scena “La Traviata” con Irina Kostina. I costumi sono della Fondazione Cerratelli

Concerti e Lirica

Nel Gran Teatro di Puccini a Torre del lago unica rappresentazione della Traviata di Giuseppe Verdi, martedì 29 agosto 2017 (ore 21.30), con i solisti, Orchestra e Coro del Teatro Novaya di Mosca. Sul podio l’affidabile bacchetta di Jan Latham Koenig, la regia è Luca Ramacciotti. Nei panni dei protagonisti Irina Kostina (Violetta, in basso a destra) e Khachatur Badalyan (Alfredo, sotto a sinistra).irina

Si sa che la prima opera vista da Puccini fu il titolo verdiano Aida. Il Maestro di Torre del Lago aveva 18 anni quando si recò, a piedi, a Pisa per assistere alla rappresentazione del capolavoro di Giuseppe Verdi. All’indomani di quella sua sera a teatro, Puccini ebbe a dire: “Da quando ho assistito all’Aida a Pisa, ho sentito che una nuova finestra musicale si è aperta in me”.irina2 Verdi pertanto è il compositore che ha acceso in Puccini la voglia di comporre e scrivere opere. Quest’anno uno dei capolavori verdiani, torna per la seconda volta nel Teatro di Puccini, è “La Traviata”, l’opera considerata più significativa e romantica di Verdi che fa parte assieme a “Il Trovatore” e al “Rigoletto” della “trilogia popolare”.

La prima rappresentazione, peraltro non salutata felicemente dal pubblico, fu al Teatro La Fenice di Venezia il 6 marzo 1853.  Con La Traviata, Verdi racconta la storia d’amore fra il giovane Alfredo di rispettata famiglia ed una cortigiana (Violetta) di dubbi costumi. I pregiudizi sociali divideranno i due amanti, riuniti dalla verità e dall’amore qualche minuto prima della morte di tisi di Violetta.

La proposta del titolo verdiano all’interno del cartellone del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago rientra nell’Omaggio alla Francia voluto dalla Fondazione Festival Pucciniano per la Stagione 2017 e reso possibile grazie alla tournée del Teatro Novaya di Mosca che la presenterà – come accennato –  martedì 29 agosto con la compagnia del teatro russo, solisti, Orchestra e Coro. Una “Traviata” di taglio tradizionale nel racconto, nell’epoca e nell’interpretazione degli artisti, con i bellissimi costumi creati da Floridia Benedettini e Diego Fiorini per la Fondazione Cerratelli. L’appuntamento con il Teatro di Mosca si rinnova mercoledì 30 agosto con la rappresentazione di “La Bohème”.
BIGLIETTI DA EURO 15.00 Tel. 0584 359322

Lascia un commento