Spazi Aperti, ultimo appuntamento dell sezione musica da camera: il 18 settembre (ore 19.30) al Piccolo Teatro Bolognini di Pistoia il concerto dell’Ensemble Odhecaton. Un programma incentrato su “Gli umori di Orlando Di Lasso”

Ultimo appuntamento, sabato 18 settembre 2021 (ore 19.30) al Piccolo Teatro Mauro Bolognini di Pistoia, per la sezione di Musica da Camera, curata da Massimo Caselli, del cartellone SIPARI APERTI con un concerto d’eccezione: protagonista l’Ensemble Odhecaton, che sin dal suo esordio nel 1998 ha ottenuto alcuni dei più prestigiosi premi discografici e il riconoscimento, da parte della critica, di aver inaugurato nel campo dell’esecuzione polifonica un nuovo atteggiamento interpretativo.

Il suo repertorio d’elezione è rappresentato dalla produzione musicale europea tra Quattro e Settecento. Odhecaton riunisce alcune delle più scelte voci maschili italiane specializzate nell’esecuzione della musica rinascimentale e preclassica sotto la direzione di Paolo Da Col.

L’Ensemble vocale deriva il suo nome da Harmonice Musices Odhecaton, il primo libro a stampa di musica polifonica (Venezia, O. Petrucci 1501): il termine (dal greco antico) significa “Cento canti”.

Odhecaton è composto da: Stefano Guadagnini, Andrea Arrivabene, Gianluigi Ghiringhelli (controtenori), Alberto Allegrezza, Luca Dordolo, Gianluca Ferrarini, Vincenzo Di Donato (tenori), Enrico Bava, Philippe Roche (bassi); Paolo Da Col (direzione).

Il programma del concerto è incentrato su Gli umori di Orlando Di Lasso (Humor melancolico, Contritio cordis, Humor sanguigno, Laudatio Dei, Laudatio musicae), compositore fiammingo (1532 c.-1594), uno dei massimi compositori del secolo XVI, piena espressione del Rinascimento musicale europeo.

Il concerto è promosso da Associazione Teatrale Pistoiese in collaborazione con Fondazione Pistoiese Promusica.

BIO ||

ENSEMBLE ODHECATON

L’Ensemble Odhecaton, sin dal suo esordio nel 1998, ha ottenuto alcuni dei più prestigiosi premi discografici e il riconoscimento, da parte della critica, di aver inaugurato nel campo dell’esecuzione polifonica un nuovo atteggiamento interpretativo. L’Ensemble vocale deriva il suo nome da Harmonice Musices Odhecaton, il primo libro a stampa di musica polifonica (Venezia, O. Petrucci 1501): il termine (dal greco antico) significa “Cento canti”. Il suo repertorio d’elezione è rappresentato dalla produzione musicale europea tra Quattro e Settecento. Odhecaton riunisce alcune delle più scelte voci maschili italiane specializzate nell’esecuzione della musica rinascimentale e preclassica sotto la direzione di Paolo Da Col. L’Ensemble ha registrato una quindicina di CD, dedicati rispettivamente a musiche di Gombert, Isaac, Josquin, Peñalosa, ai maestri della Picardie, ai compositori spagnoli e portoghesi attivi nel Seicento nelle isole Canarie, a Palestrina, Monteverdi, Carlo Gesualdo, Orlando di Lasso, Alessandro Scarlatti e Loyset Compère. Con questi programmi Odhecaton è stato ospite nelle principali rassegne in Europa e America e ha ottenuto i maggiori riconoscimenti discografici: Grand prix international de l’Académie du disque lyrique, 2 Diapason d’or de l’année, 5 Diapason choc (Classica), Disco del mese (Amadeus e CD Classics), CD of the Year (Goldberg), Editor’s choice (Gramophone). Negli ultimi anni Odhecaton ha rivolto grande parte del proprio impegno interpretativo alla musica sacra di Claudio Monteverdi e al repertorio contemporaneo (de Stefani, Sciarrino, Scelsi, Pärt, Rihm, de Pablo). Per le celebrazioni monteverdiane del 2017 Odhecaton ha partecipato all’esecuzione del film documentario per la televisione ARTE «Monteverdi, aux sources de l’Opéra» con regia di Philippe Béziat. A Odhecaton è stato conferito nel 2018 il Premio Abbiati della critica musicale italiana per le sue esecuzioni, che la giuria ha indicato quale «paradigma di stile, chiarezza espositiva e nobilitazione degli spazi sonori nei quali risuonano». Nel 2021 ha realizzato il CD “Giosquino. Josquin Desprez in Italia” (Arcana Outhere), in collaborazione con l’Ensemble Gesualdo Six, nel cinquecentesimo della morte del compositore.

 

Paolo Da Col ha compiuto studi musicali al Conservatorio di Bologna e musicologici all’Università di Venezia e presso il Centre d’Études Supérieures de la Renaissance di Tours. Sin da giovanissimo ha orientato i propri interessi al repertorio della musica rinascimentale e preclassica, unendo costantemente ricerca ed esecuzione. Ha fatto parte per oltre vent’anni di numerose formazioni vocali italiane. È bibliotecario del Conservatorio di Venezia. Dal 1998 dirige l’Ensemble vocale Odhecaton. Ha diretto, con Luigi Ferdinando Tagliavini, la rivista L’Organo e collaborato, in qualità di critico musicale, con varie riviste specializzate. Ha diretto il catalogo di musica dell’editore Arnaldo Forni di Bologna, oltre a curare edizioni di musica strumentale e vocale ed essere autore di cataloghi di fondi musicali e di saggi sulla storia della vocalità. Collabora all’edizione critica delle opere di Carlo Gesualdo da Venosa e Giuseppe Tartini.

O D H E C A T O N ENSEMBLE

controtenori Stefano Guadagnini, Andrea Arrivabene, Gianluigi Ghiringhelli

tenori Alberto Allegrezza, Luca Dordolo, Gianluca Ferrarini, Vincenzo Di Donato

bassi Enrico Bava, Philippe Roche

direzione Paolo Da Col

Gli umori di Orlando di Lasso

Al Gran Guglielmo nostro, a 5

Humor melancolico, Contritio cordis

Madonna mia pietà, a 4

La nuict froide et sombre, a 4

In monte Oliveti, a 6

Canzon, la doglia e’l pianto, a 4

Memento peccati tui, a 5

Humor sanguigno

Zanni! Piasi, patrò?, a 8

Chi passa per ’sta strada, a 4 (Filippo Azzaiolo)

Matona mia cara, a 4

O là! o che bon eccho, a 8

Helas j’ay sans mercy, a 5

Saccio ’na cosa, a 4

Tutto lo dì mi dici, a 8

Allalà pia calia, a 4

Chi chilichi, a 6

Laudatio Dei, Laudatio musicae

Dixit Joseph, a 6

Missa super Dixit Joseph: Agnus Dei, a 7

Musica Dei donum optimi, a 6

 

SIPARI APERTI è promosso e realizzato da Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale, con il fondamentale sostegno dei due principali soci ATP, Comune di Pistoia e Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, del Ministero della Cultura, della Regione Toscana ed il prezioso contributo di Far.com, Unicoop Firenze e Toscana Energia, partner istituzionali di tutta l’attività.

_________________________________________________

Durata concerto: 1 ora e 30 minuti (senza intervallo)

Prevendita in corso alla biglietteria del Teatro Manzoni (0573 991609 – 27112 dal martedì al venerdì ore 16/19, sabato ore 11/13). La sera del concerto direttamente dalle ore 18,30 al Piccolo Teatro Bolognini)

Biglietti: 15,00 intero/10,00 ridotto

Riduzioni previste per possessori della Carta Fedeltà Far.com, soci Unicoop Firenze, Over65, Under30, abbonati delle stagioni ATP (prosa, sinfonica e cameristica) e iscritti alla Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini” di Pistoia.

 

Lascia un commento