“Silenzio sommerso”, a Livorno una mostra di solidarietà. Mille foto (dal 15 dicembre) raccontano coraggio e voglia di futuro dopo l’alluvione

Livorno

Si intitola “Silenzio Sommerso”, come l’alluvione che è arrivata nel silenzio della notte del 10 settembre 2017 provocando distruzione e morte, la mostra fotografica benefica in programma dal 15 dicembre 2017 al 31 gennaio 2018 nella Sala degli Archi della Fortezza Nuova. In mostra mille foto che parleranno di coraggio, forza, futuro, dolore, partecipazione, amore, costruzione, speranza e solidarietà e che sono opera degli stessi livornesi, liberi di partecipare a questa iniziativa inviando i propri scatti in cui hanno immortalato attimi di terrore ma anche di rinascita (nella foto sopra il titolo una foto aerea scattata dai Vigili del Fuoco).
“Silenzio Sommerso” è dunque una mostra aperta a cui tutti possono partecipare senza limiti di età con lo scopo di ricordare e aiutare.
Il progetto nasce da un gruppo di cittadini volontari livornesi (Matteo Dinelli, Laura Scatena, Paolo Migone, Paolo Ciriello, Luca Dal Canto, Serafino Fasulo, Marco Vitalizi e Riccardo Morelli) che hanno voluto sensibilizzare attraverso la forza dell’immagine l’opinione pubblica e di conseguenza recuperare fondi utili alla ricostruzione dei danni causati dall’alluvione.
L’entrata alla mostra sarà ad offerta libera ed ogni scatto stampato in un unico originale potrà essere acquistato dai visitatori con una offerta minima di 5 euro (lasciando all’aggiudicatario la possibilità di offrire qualsiasi somma superiore).
Il ricavato totale dell’iniziativa verrà destinato a “Livorno nel cuore” il conto corrente predisposto dal Comune di Livorno in favore degli alluvionati (intestato a “Comune Livorno – Fondo solidarietà alluvione Livorno” attivo presso la Tesoreria Comunale, Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. IBAN IT 02 X 01030 13900 000006800927).
“Non è un concorso fotografico – tengono a sottolineare i promotori dell’iniziativa – ma un evento in cui si cerca di costruire una memoria collettiva, una testimonianza della tragica alluvione che ha colpito la città. Che sia chiaro, non si vince niente, ma la finalità è quella di aiutare chi è stato danneggiato e di realizzare una documentazione che rimarrà alla città come testimonianza del drammatico 10 settembre 2017”.

“Ho subito accolto il progetto Silenzio Sommerso – ha affermato l’assessore alla cultura Francesco Belais – non appena mi è stato proposto. Non c’è niente di più efficace che riesca a cristallizzare un dolore, una sensazione quanto una fotografia. L’iniziativa è straordinaria e ringrazio tutti per questo”.

Come partecipare
Chi intende prendere parte a questa collettiva può inviare già da ora un numero massimo di 3 foto; di queste ne verrà scelta al massimo una. I partecipanti potranno accedere al sito www.silenziosommerso.it anche attraverso la pagina Facebook @alluvionelivornosilenziosommerso e compilare il format indicato in tutti i campi richiesti. Il comitato di selezionatori procederà all’individuazione delle mille foto che saranno oggetto di esposizione nel corso della mostra.
Caratteristiche tecniche
Sono ammesse fotografie in b/n e a colori di qualsiasi formato. Non potranno essere scelte immagini in bassa risoluzione per esigenze di stampa. Le fotografie saranno stampate dall’organizzazione su carta 350 gr. opaca e plastificate. Le dimensioni saranno 21×29,7cm (A4) orizzontali o verticali. Sono ammesse solamente immagini reali. Non costituisce pregiudiziale il fatto che le immagini siano già state pubblicate, tuttavia l’autore deve essere nel pieno possesso di tutti i diritti per l’utilizzo delle stesse.
Modalità e termini
La consegna delle opere, unitamente al modulo di iscrizione online, dovrà avvenire entro il 20 novembre 2017.

Lascia un commento