Sgomberato all’alba dal personale della Capitaneria di porto (Livorno più gli uffici locali di Vada e Castiglioncello) un tratto di arenile alla Mazzanta occupato con ombrelloni, sdraio, lettini e tende

Livorno

All’alba della prima domenica di agosto 2020 i militari degli Uffici Locali Marittimi di Vada e  Castiglioncello, sotto il diretto coordinamento della Capitaneria di Porto di Livorno, sono intervenuti per sgomberare  un tratto di spiaggia destinata alla libera fruizione, in località La Mazzanta del Comune di Rosignano Marittimo, illecitamente occupata da ignoti con attrezzature da spiaggia di vario genere come ombrelloni, sdraio, lettini e tende.

L’attività in parola, posta in essere nell’ambito della più complessa Operazione nazionale “Mare Sicuro” disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ha permesso quindi di restituire alla collettività un tratto di arenile di circa seicento metri quadrati sul quale alcuni soggetti, con l’intento di assicurarsi spazi più prossimi alla battigia, posizionano già dalla sera precedente le citate attrezzature balneari a scapito di chi correttamente li rimuove al termine della giornata. Infatti, il Regolamento per la gestione del demanio marittimo del Comune di Rosignano Marittimo prevede il divieto, dalle ore 20.00 alle ore 08.00, di lasciare nelle aree libere, ombrelloni, sedie a sdraio, tende e altre attrezzature comunque destinate all’attività balneare.

La tutela del pubblico demanio marittimo si colloca tra gli obiettivi principali della Guardia Costiera e per tale motivo simili attività proseguiranno anche nei prossimi giorni con l’intento di tutelare tutti coloro che agiscono nel pieno rispetto delle regole.

Lascia un commento