schermoarte

“Schermo dell’arte” fra docu-film e una mostra di video

Cinema & TV

A Firenze dal 16 al 30 novembre 2016 ritorna Lo Schermo dell’arte, cinema d’artista, documentari, talks, workshops e una mostra di video firmati under 35. Opening Night sarà con il film dell’artista francese e sceneggiatore Premio Oscar Pierre Bismuth. Durante la manifestazione ci saranno oltre 70 gli ospiti internazionali, tra cui lo stesso Pierre Bismuth, Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, Omer Fast, Luca Trevisani, Joana Hadjithomas.
Inoltre, durante il Festival, si terranno i due progetti di formazione Feature Expanded. European Art Film Strategies e VISIO European Programme on Artists’ Moving Images.

“Lo schermo dell’arte Film Festival – ha affermato Monica Barni, vicepresidente e assessore alla cultura, università e ricerca della Regione Toscana– è un evento molto apprezzato dal pubblico, soprattutto dai giovani, per la commistione di linguaggi che lo caratterizza e per la capacità di porre l’attenzione sulle varie espressioni artistiche generate dal lavoro con le immagini in movimento”.

La direttrice del festival Silvia Lucchesi ha precisato che “Lo schermo dell’arte è una realtà in continuo sviluppo che negli ultimi anni ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali, per esempio l’assegnazione per il secondo biennio consecutivo dei finanziamenti da parte di Creative Europe/MEDIA. Sempre maggiore è l’attenzione rivolta al cinema d’artista”

Il programma del Festival, come accennato, prenderà il via mercoledì 16 novembre 2016 al Cinema La Compagnia, nuova sala fiorentina ristrutturata dopo anni di inattività, con l’inaugurazione della mostra “VISIO. Outside The Black Box” a cura di Leonardo Bigazzi, che raccoglierà le opere dei 12 artisti partecipanti alla V edizione di “VISIO European Programme on Artists’ Moving Images” (ore 18). A seguire, alle 21, l’Opening Night con la prima italiana di “Where is Rocky II?” di Pierre Bismuth, cronaca docs-fiction (nell’immagine, un fotogramma) della ricerca di una misteriosa opera dell’artista californiano Ed Ruscha. L’incasso della serata sarà devoluto alle popolazioni italiane recentemente colpite dal terremoto, per contribuire alla ricostruzione di un territorio ricco di arte e tradizione. Info e dettagli su www.schermodellarte.org

Lascia un commento