Schermo dell’arte Film festival: quattro premi per il progetto di formazione Feature Expanded European Art Film Strategies

Cinema & TV, Firenze

Nell’ambito della X edizione dello Schermo dell’arte Film Festival, si è conclusa a Firenze la III edizione del progetto di formazione Feature Expanded. European Art Film Strategies, realizzato in collaborazione con HOME, sostenuto da Creative Europe/MEDIA e diretto da Sarah Perks e Leonardo Bigazzi.

Dopo una prima fase che si è svolta a Manchester nel giugno scorso, i 12 artisti partecipanti hanno presentato i loro progetti di lungometraggio a Firenze in una Pitch Session di fronte ad una giuria internazionale composta dalla script consultant Marietta von Hausswolff von Baumgarten, dal regista e critico d’arte Heinz Peter Schwerfel e dal produttore Yorgos Tsourgiannis.

Tra di loro sono stati selezionati i vincitori di 4 premi internazionali, consegnati al Cinema La Compagnia:

Janis Rafa ha vinto il Feature Expanded Distribution Award per la distribuzione da parte di HOME nel Regno Unito e dello Schermo dell’arte Film Festival in Italia del film Kala-a-zar, in cui si raccontano le vicende di una coppia che, ai margini di una città nel sud dell’Europa, si prende cura degli animali abbandonati e uccisi sulle strade per dare un senso alla propria vita. “Riteniamo che questo film sia sorprendente per la capacità della regista di comunicare l’importanza di restare umani in un momento storico sempre più caratterizzato dall’apatia, e vorremmo facilitarne la visibilità ad un pubblico ampio”

Il Feature Expanded Development Award va ad Assaf Gruber che avrà la possibilità di prendere parte ad una residenza intensiva di 4 giorni per lavorare alla sceneggiatura del proprio film The Conspicuos Part con la script consultant Marietta von Hausswolff von Baumgarten. Un progetto anticonvenzionale sul potere di trasformazione dell’arte contemporanea, scelto dalla giuria per contribuire al suo sviluppo “creando uno spazio in cui differenti idee possano essere valutate per realizzare un’esperienza teatrale unica che racchiuda le tre differenti trame sviluppate dall’artista”.

La casa di moda fiorentina Ottod’ame ha consegnato il riconoscimento in denaro ottod’Ame Film Award a Paulin Curnier Jardin per sviluppare il film $eba$tiano Blu che – afferma la stilista Silvia Mazzoli – “come la sua autrice, è un lavoro pieno di vitalità, passione ed eccitazione visiva, in cui emerge il bisogno insaziabile di attenzione di un bellissimo giovane uomo, i suoi pensieri ossessivi e le sue paure sulle donne, che lo conducono in un percorso tormentato e fatale”.

Il progetto Argentine from Helsinki di Axel Straschnoy si aggiudica il SUB-TI Award, offerto da SUB-TI per la produzione dei sottotitoli in una lingua europea, per favorire la diffusione all’estero del film e la futura partecipazione a Festival internazionali. “In un periodo storico messo a dura prova dai processi di immigrazione, l’opera di Axel Straschnoy affronta il tema dell’alienazione attraverso il linguaggio e le sfide culturali di Horacio, un argentino trasferitosi in Finlandia, che, quando la sua esistenza sta per crollare, si trova costretto a decidere chi è e cosa vuole dalla vita”.

Ancora una volta, Feature Expanded si conferma una tra le più importanti iniziative internazionali in grado di mettere in relazione artisti visivi e professionisti del settore cinematografico, che anche quest’anno, prima a Manchester e poi a Firenze, hanno gettato le basi per interessanti collaborazioni per la produzione di film d’artista.

 

Lascia un commento