Scenari di Quartiere a Livorno. Domenica 13 (ore 19.30) appuntamento a Villa Mimbelli con Roberto Vecchioni. Lunedì 14 Fabrizio Brandi interpreta all’Ippodromo Caprilli “Il cavaliere volante” (scritto da Gabriele Benucci)

Nuovi appuntamenti con la sesta edizione di “Scenari di quartiere”, il festival di Teatro di narrazione organizzato dalla Fondazione Teatro Goldoni e dal Comune di Livorno con la direzione artistica di Marco Leone e Fabrizio Brandi ed il contributo dell’Associazione Quartieri Uniti:

Domenica 13 giugno 2021, ore 19.30 Villa Mimbelli – San Jacopo 

LEZIONI DI VOLO E DI ATTERRAGGIO di e con ROBERTO VECCHIONI

Roberto Vecchioni

Un viaggio letterario che si articola in 15 lezioni indirizzate ai suoi studenti di allora e a quelli di oggi, ma anche ai lettori disposti a scoprire man mano la meta e a perdersi in traiettorie mai scontate. Esattamente come avviene in quelle che Roberto Vecchioni chiama “giornate di follia”, quando con i suoi alunni ci si dava appuntamento in un parco, ci si metteva sparsi – chi in piedi, chi sdraiato e chi in braccio a qualcun altro – e si partiva da un argomento per poi spaziare senza sapere dove arrivare. Questo era il gioco, questa la sfida: aggirare lovvio, non ripetere il risaputo, bucare il tempo, aprire strade, sondare il possibile, il parallelo, lalternativo. Poteva durare anche a lungo questo aggrovigliarsi di nuvole e mondi, ma si atterrava, prima o poi si atterrava sempre. Così ogni lezione plana lieve su argomenti imponenti: il rapporto tra razionalità e immaginazione, la costruzione e la funzione del mito, l’origine dei modi di dire, il viaggio di Ulisse, la morte di Socrate, la genesi della parola, i versi di Alda Merini o quelli delle canzoni di Fabrizio De André. Un viaggio appassionato, colto, ironico e originale di chi è cresciuto tra le parole e sa che, con quelle stesse parole, i suoi ragazzi affronteranno la vita. Roberto Vecchioni con le “Lezioni di volo e di atterraggio” ci offre un’altra, potentissima forma di verità. 

Lunedì 14 giugno, ore 19.30 Ippodromo Caprilli – La Rosa
IL CAVALIERE VOLANTE

di Gabriele Benucci con FABRIZIO BRANDI (foto sopra il titolo) musiche dal vivo Dimitri Grechi Espinoza

Narrare di Federico Caprilli significa raccontare del militare dedito al dovere, del rivoluzionario innovatore della tecnica equestre, del tombeur de femmes seducente e sfrontato, del primo esempio di campione sportivo amato dalle folle. Caprilli morì cadendo da un morello che andava al trotto. Da oltre cento anni si sussurra molto altro sulla morte e sulla vita del livornese che inventò l’equitazione moderna.
Sono 160 anni che siamo italiani. Un racconto onirico, a rotta di collo, senza confini dove l’arte e la corruzione, l’ignoranza e la scienza, la farsa e la tragedia, l’eroe e la caricatura, si intrecciano in un vasto orizzonte di confusione. Uno stivale di storie per ricordarci che se siamo italiani come siamo una ragione ci deve essere. Qualcosa che è all’origine del nostro mondo. Del resto lo sanno tutti: “italiani si nasce”.

  • L’ingresso alla platea di Scenari è su prenotazione obbligatoria (posto unico €3), lo spettacolo si svolge in osservanza delle norme di sicurezza ai sensi dei vigenti decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e che per motivi di sicurezza si dovrà indossare la mascherina per tutta la durata dello spettacolo e che non sarà possibile spostarsi dal posto assegnato.  Per informazioni e prenotazioni: www.scenaridiquartiere.it

Lascia un commento