ABITO DI SIPIO

Una sarta di abiti da sposa e un’artigiana delle calzature vincono il contest OmA venti-quaranta promosso da Fondazione CR Firenze

Moda e Artigianato

Una giovane sarta di abiti da sposa e una artigiana di calzature hanno vinto rispettivamente il primo e secondo premio della quarta edizione del contest OmA venti>quaranta promosso dall’Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Fondazione CR Firenze.

MIRANDA DI SIPIO
Miranda Di Sipio (in alto sopra il titolo la foto di un suo abito da sposa)

La giuria di esperti, valutando la pertinenza al tema dell’artigianato artistico e alla sua fattibilità progettuale, ha attribuito il primo premio a Miranda Di Sipio, esordiente sarta fiorentina specializzata nella confezione di abiti da sposa che sta per aprire il suo Atelier e per il quale l’ammontare del premio di 5.000 euro sarà destinato all’acquisto di macchinari e alla comunicazione.

Il secondo premio, rivolto ad un percorso personalizzato di consulenza aziendale nei settori di marketing e comunicazione e strategia economico-finanziaria in collaborazione con Euroteam Progetti (organismo intermediario per il programma Erasmus Imprenditori), è stato vinto da Olivia Monteforte, artigiana pesarese della calzatura su misura. Premiate per la volontà di recuperare, innovare e diffondere i saperi legati ai mestieri della tradizione del made in Italy, le vincitrici saranno seguite da OMA per garantire il buon esito dei riconoscimenti.

OLIVIA MONTEFORTE
Olivia Monteforte. In basso a sinistra un paio di scarpe su misura

“L’attività di OmA – ha detto Gabriele Gori, direttore generale di Fondazione CR Firenze – oramai da anni volta alla valorizzazione e alla promozione delle professionalità dei mestieri dell’artigianato artistico, vede quest’anno anche l’attivazione di progetti destinati all’alternanza scuola – lavoro e l’allestimento di spazi deputati alle lavorazioni artigianali. La IV edizione del contest premia oggi giovani professionisti che devono considerare questo riconoscimento come un incentivo importante a supporto della proprio progetto lavorativo”.SCARPA 2 MONTEFORTE “OMA venti>quaranta – ha spiegato il presidente OmA Luciano Barsotti – prosegue la ricerca miratamente per promuovere e sostenere i giovani artigiani. Attraverso il contest, OMA garantisce il sostegno ad una giovane azienda contribuendo al suo sviluppo e ad aiutare i giovani artigiani che con un tocco di freschezza e innovazione, puntano tutto sui mestieri d’arte”.

L’organizzazione ringrazia i partecipanti al contest e i membri componenti della giuria: Confartigianato Firenze – artigianato artistico e nuove imprese CCIAA (Alessandra Guerrini), CNA Firenze – artigianato artistico e Federmoda (Tiziana Trillo) e IED FIRENZE (Marco Innocenti).

 

Lascia un commento