Marta Cuscunà

San Gimignano, al via “Leggieri d’Inverno”. Il 19 gennaio (ore 16) alla Chiesa di San Lorenzo al Ponte reading di e con Marta Cuscunà “The Beat of Freedom”, lettere di partigiani italiani

Siena, Teatro e Danza

Al via la rassegna errante di teatro e danza ‘Leggieri d’Inverno’ edizione 2020, la numero diciotto. Domenica 19 gennaio 2020 alle 16,00, alla Chiesa di San Lorenzo al Ponte, in Via Santo Stefano 8 a San Gimignano (Siena), reading di e con Marta Cuscunà “The beat of freedom”. Letture dal libro Io sono l’ultimo. Lettere di partigiani italiani. A cura di Giacomo Papi, Stefano Faure, Andrea Liparoto. Assistente Marco Rogante.

“La libertà era nei monti, per la prima volta riuscivamo a sentirla e picchiava nella testa”. Da questa frase di Nello Quartieri, nome di battaglia “Italiano”, è nato The beat of Freedom. La libertà come pulsazione, come battito che scuote. Un ritmo nuovo, che sconvolge e che parla di giovinezza e ribellione. Le parole dei partigiani hanno iniziato a risuonarmi inaspettatamente rock e le loro voci si sono intrecciate con quelle di Patti Smith, Lou Reed, Alanis Morissette, i Green Day. Ne è uscita una partitura che scavalca i confini della storia e unisce tre generazioni, un racconto corale per i ragazzi e le ragazze di oggi, sul sogno rock di un Paese di persone uguali nei diritti e libere.

«Io sono l’ultimo. Lettere di partigiani italiani – spiega Marta Cuscunà – è nato quando Annita Malavasi, la partigiana “Laila”, ha cominciato a parlare d’amore. Ci teneva a dire una cosa, soprattutto: fu tra i partigiani che, per la prima volta, uomini e donne ebbero pari dignità e che l’uguaglianza sancita dalla Costituzione a guerra finita, non fu un regalo ma una conquista e un riconoscimento. La sua testimonianza fu pubblicata su “D – La Repubblica”. Poi arrivarono molte lettere. Alcune erano di vecchi partigiani, e parlavano d’amore. Una collezione di esperienze che delinea il profilo di un’autobiografia collettiva di giovani accomunati dall’aver condiviso un tempo e un Paese, che a un certo punto sentirono l’esigenza di cambiare».

Marta Cuscunà  è nata a Monfalcone, piccola città operaia famosa per il cantiere navale dove si costruiscono le navi da crociera più grandi del mondo, e per il triste primato dei decessi per malattie causate dall’amianto. Il suo percorso formativo più importante prende avvio grazie a Prima del Teatro: Scuola Europea per l’Arte dell’Attore, dove incontra alcuni grandi maestri del teatro contemporaneo: Joan Baixas, con cui approfondisce i linguaggi del teatro visuale, José Sanchis Sinisterra, grazie a cui inizia a studiare drammaturgia, Christian Burgess e molti altri. Nel 2006 debutta all’estero in Merma Neverdies, spettacolo con pupazzi di Joan Mirò e regia di Joan Baixas, prodotto da Elsinor-Barcellona in esclusiva per la Tate Modern Gallery di Londra.

Nel 2007 va in scena con Indemoniate, spettacolo di Giuliana Musso e Carlo Tolazzi, regia di Massimo Somaglino. Nel maggio del 2009 torna a lavorare in Spagna nello spettacolo Zoé, incocencia criminal, produzione della Compañía Teatre de la Claca di Barcellona, diretta da Joan Baixas. Nel giugno del 2009 debutta con lo spettacolo inedito È bello vivere liberi! Progetto di teatro civile per un’attrice, cinque burattini e un pupazzo, di cui è autrice e interprete. Nel 2011, grazie ad una borsa di studio, partecipa a “…Think only this of me…” progetto inedito per attori e musicisti della Guildhall School of Music and Drama di Londra, diretto da Christian Burgess.

“Leggieri d’Inverno”, per la direzione artistica di Tuccio Guicciardini e Patrizia de Bari, è promossa dall’Associazione Giardino Chiuso, con il sostegno del Comune di San Gimignano, Regione Toscana e in collaborazione con Fondazione Fabbrica Europa.

Biglietteria e prevendita Pro Loco San Gimignano – Piazza Duomo 1, San Gimignano (SI) Tel. 0577 940008 / fax 0577 940903 info@sangimignano.com – www.sangimignano.com

Biglietti. Intero € 10,00 – Ridotto € 8,00 (over 65, soci Coop Centro Italia, clienti librerie convenzionate, iscritti corsi LUS – Libera Università di San Gimignano, soci AUSER San Gimignano, allievi scuole di danza e teatro) – Ridotto € 5,00 (ragazzi da 11 a 18 anni, studenti universitari, Leggieri Giovani) – Ridotto € 3,00 (bambini fino a 10 anni)

Card “Sostieni il teatro!”, al costo di 30,00 €, permette di assistere gratuitamente a tutti gli spettacoli della stagione Leggieri d’Inverno 2018/2019, e di usufruire di uno sconto (*) del 10% sugli acquisti effettuati presso le librerie convenzionate. Librerie convenzionate: LIBRERIA LA FRANCIGENA via Mainardi 10, San Gimignano. LIBRERIA MONDADORI Largo Campidoglio 19, Poggibonsi. LIBRERIA LA MARTINELLA piazza S. Bartolomeo della Scala 30, Colle di Val d’Elsa. (*) Lo sconto è valido solo per l’acquisto di libri, e non cumulabile con altre promozioni destinate ai clienti delle librerie

 Associazione Giardino Chiuso. Piazza S. Agostino, 4 – 53037 San Gimignano www.giardinochiuso.com – info@giardinochiuso.com tel./fax +39 0577 941182 .

 

Lascia un commento