“Saluti e baci”, con la Compagnia Lirica Livornese un tuffo nell’avanspettacolo fra comicità, macchiette, operetta. Il 6 febbraio al Teatro Vertigo di Livorno (ore 17). Conduce Franco Bocci

L’Avanspettacolo è un genere di spettacolo teatrale comico sviluppatosi in Italia fra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta. Questo genere derivò storicamente dal Varietà per favorire i teatri che si convertivano alla più moderna realtà del cinematografo.

Le compagnie di Varietà elaborarono così una forma di spettacolo abbreviato, che potesse intrattenere il pubblico in sala in attesa del film. L’Avanspettacolo fu in realtà un trampolino di lancio di molti grandi attori teatrali e cinematografici italiani tra cui Peppino De Filippo, Totò, Aldo Fabrizi, Lino Banfi e il grande Alberto Sordi.

Cosetta Gigli. Sopra il titolo: la Compagnia Lirica Livornese

Lo spettacolo dal titolo dal titolo SALUTI e BACI in scena al  Teatro Vertigo domenica 6 febbraio 2022 alle ore 17.00, sarà a cura della Compagnia Lirica Livornese e vedrà la partecipazione di Matteo Micheli nel ruolo del comico sfigato con le sue irresistibili battute e macchiette, insieme alla frizzante soubrette Paola Pacelli, al tenore Massimo Gentili, una delle più promettenti e interessanti voci del panorama lirico italiano, e Franco Bocci, conoscitore ed estimatore di questo genere teatrale, che condurrà la serata proprio come ai vecchi tempi dell’Avanspettacolo nei numerosi teatri italiani degli anni Trenta.

La serata vedrà la partecipazione straordinaria della regina dell’operetta Cosetta Gigli che per molti anni ha calcato il celebre palcoscenico del salone Margherita di Roma con i famosi spettacoli del Bagaglino. La direzione musicale al pianoforte sarà di Stefania Casu. 

Biglietteria del Teatro Vertigo – Via del Pallone, 2 Livorno – 

Tel 0586 210120. Biglietto intero 12,00 euro – Biglietto ridotto 7,00 euro (bambini fino a 12 anni e allievi corsi Vertigo)

Lascia un commento