Romeo e Giulietta stanno bene… quattro sere con il tema dell’amore a Santa Maria a Monte

Teatro e Danza

Il tema dell’amore in prima nazionale al festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto”. Da martedì 22 a venerdì 25 agosto 2017 alle 21,30 per quattro sere all’interno della Rocca, nel centro storico di Santa Maria a Monte, va in scena lo spettacolo di prosa “Romeo e Giulietta stanno bene! Amore contro tempo”. Liberamente ispirato a Romeo e Giulietta di Shakespeare, con Andrea Kaemmerle, Anna Di Maggio e Silvia Rubes. Si tratta di una nuovissima produzione di Guascone Teatro al debutto assoluto con il contributo della Regione Toscana. Una creazione a tre teste e molti cuori (nella foto sopra il titolo particolare del frontespizio di un volume in lingua inglese della tragedia di Shakespeare. Sotto: Andrea Kaemmerle tra Anna Di Maggio e Silvia Rubes).romeo e giulietta stanno bene

Romeo e Giulietta stanno bene, non sono morti, anzi hanno dovuto vivere per tantissimi anni affrontando tutte le difficoltà quotidiane dovute a convivenza, lavoro, vecchiaia e modernità. La rappresentazione è molto divertente e ricorda (quasi citandoli) molti capolavori del teatro del ‘900, da “Giorni Felici” a “Rumori fuori scena”. Romeo e Giulietta non sono morti giovanissimi come le rock star anni ’70, ma puntano in maniera felpata alla pensione ed ad un sano oziare per riguardare le vecchie foto. Il testo è un omaggio dolcissimo all’amore lento, quello che dura, quello che sa trasformarsi da passione in esperienza. L’amore dei nostri nonni, l’amore dei resistenti.

Il caustico Dio del Teatro ha poi deciso che i due eroi veronesi lavorino come animatori nei banchetti matrimoniali con ospiti ben poco raffinati. I tre artisti si muovono da più di 25 anni in modo indipendente e molto personale. Tre onesti e talentuosi cercatori di bellezza.

Cena in luogo alle 20 presso gli stand gastronomici della Sagra della Patata Fritta. Informazioni e prenotazioni al 3280625881-3203667354. Programma completo su www.guasconeteatro.it. Da non perdere il centro storico con la casa del Carducci e la meravigliosa vista dalla Rocca.

 

Lascia un commento