Roberto Prosseda, Michael Guttman e Jing Zhao: un concerto dedicato a Mozart apre il festival estivo “Pietrasanta in concerto”

Musica, Versilia

Il Festival internazionale di musica da camera “Pietrasanta in Concerto” giunge attesissimo ai nastri di partenza e la musica del grande repertorio classico e non solo potrà finalmente tornare a risuonare dal vivo tra le colonne del Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta. (Sopra il titolo: una passata edizione del festival).

La prestigiosa rassegna internazionale di musica da camera, ideata e diretta di Michael Guttman e promossa dall’Associazione Musica Viva in collaborazione con il Comune di Pietrasanta e con il supporto organizzativo della Fondazione Versiliana , torna infatti ad essere protagonista dell’estate italiana, con la sua 14° edizione che si svolgerà dal 24 luglio al 2 agosto nel cuore pulsante di Pietrasanta, “Piccola Atene” della Versilia.

Da ben 14 anni Michael Guttman convoca a “Pietrasanta in Concerto” i più importanti musicisti del mondo e così ha voluto fortemente fare anche per questa stagione, rimodulando, di concerto con l’Amministrazione Comunale di Pietrasanta, il palco, la platea e gli accessi, sulla base delle nuove normative, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza sanitaria per il pubblico e per gli artisti e per la prima volta i concerti saranno diffusi in diretta streaming sul canale Youtube di Pietrasanta in Concerto, in modo di offrire a tutti la possibilità du vivere l’esperienza del festival anche a distanza.

Il primo concerto ( in programma venerdì 24 luglio, ore 21.30 – Chiostro di Sant’Agostino) sarà interamente dedicato alle più belle pagine musicali del repertorio mozartiano eseguite da un trio di musicisti tra i più importanti della scena internazionale : Roberto Prosseda al pianoforte, Michael Guttman al violino e Jing Zhao al violoncello.

Tra i pianisti più attivi nella scena concertistica internazionale,Roberto Prosseda è celebre per l’incisione dell’integrale pianistica di Mendelssohn e per l’integrale delle Sonate di Mozart. Prosseda, si esibisce regolarmente con alcune delle più importanti orchestre del mondo, tra cui London Philharmonic, New Japan Philharmonic, Moscow State Philharmonic, Santa Cecilia, Filarmonica della Scala.

Michael Guttman, direttore artistico della rassegna, violinista di fama mondiale nonché direttore d’orchestra e direttore artistico di festival di musica in tutto il mondo tra cui oltre a Pietrasanta in Concerto, Crans Montana Classics, Le Printemps du Violon a Parigi, e Made in Polin a Varsavia. Vincitore nel 2014 del il prestigioso Premio «Scopus» dell’ Università Ebraica di Gerusalemme per la sua carriera musicale, ed à stato nominato per un Grammy Award per il suo album dedicato a Hindemith, inciso con la Philharmonia Orchestra. Suona un violino Guarneri del Gesù del 1735, un tempo di proprietà del grande violinista e compositore italiano Giovanni Battista Viotti.

Con loro ci sarà anche la violoncellista Jing Zhao, considerata una degli artisti più promettenti in carriera a livello internazionale per la sua innata musicalità e virtuosismo. Principale violoncellista cinese della sua generazione, Jing Zhao ha vinto il primo premio del prestigioso concorso internazionale della Federazione delle Radiotelevisioni Tedesche. Allieva del Maestro Rostropovič, è stata da lui scelta come solista, insieme al violinista Vadim Repin, al pianista Lang Lang e al soprano Kathleen Battle per il concerto di apertura del Centro Nazionale per le Arti dello Spettacolo in Cina.

Il programma della serata prevede una selezione tra le più belle pagine musicali di Wolfgang Amadeus Mozart : la Sonata per pianoforte e violino in La Maggiore K 305, la Sonata per pianoforte in Do Minore K 457,e il duo per violini e violoncello in Sol Maggiore K 423 e il Trio per pianoforte, violino e violoncello in Do Maggiore K 548.

“Sarà un’ edizione speciale – spiega il Maestro Michael Guttman – all’insegna della raffinatezza, del “small is beautiful”, permeata dall’intimità della composizioni cameristiche di grandi compositori: da Mozart, a Rachmaninoff, da Mendelssohn a Vivaldi, da Piazzolla a Nino Rota e non solo. Il lungo periodo del lockdown ha costretto tutti in tutto il mondo a fare a meno di tante cose, ma come il cibo è nutrimento per il corpo, così la musica è nutrimento per l’anima e non possiamo restare senza per molto tempo. In quattordici anni il Festival ha portato a Pietrasanta grande musica e grandi musicisti e lo faremo anche quest’anno per il nostro pubblico. Sarà un’edizione all’insegna della rinascita e della solidarietà”.

Nel suggestivo scenario all’aperto del Chiostro di Sant’Agostino si esibiranno anche nei successivi concerti Alexei Botvinov uno dei più grandi interpreti della musica di Rachmaninov ( 25/07), Vanessa Benelli Mosell, “diva del piano” ( 26/07) e Alexander Gurning ( 31/07),che si alterneranno sul palco insieme a partner d’eccezione come l’ipnotica violoncellista Jing Zhao e lo stesso Michael Guttman.

Anche il Teatro all’aperto della Versiliana accoglierà una serata di “Pietrasanta in Concerto”: qui incollaborazione con la Yehudi Menhuin Foundation di Bruxelles si esibirà il violinista salentino Alessandro Quarta (30/07), musicista carismatico e magnetico che rifugge – così come lo stesso Guttman – le distinzioni fra classica, jazz e rock e per Pietrasanta in Concerto si esibirà insieme alla cantante Eugenia Amisano, ai Musici di Mus-E Italia e ai Solisti dell’Orchestra da Camera di Bruxelles.

Il festival vedrà anche la partecipazione del clarinettista Pierre Génisson ( 01/08) , uno dei migliori rappresentanti della scuola francese dei fiati, (in sostituzione di Pavel Vernikov, impossibilitato a partecipare per motivi logistici indipendenti dal Festival) che si esibirà con Jing Zhao, Guttman stesso ed i Solisti dell’Orchestra da Camera di Bruxelles nel famoso virtuosissimo quintetto per clarinetto ed archi di Carl Maria von Weber, ed in un concerto di Vivaldi per violino e violoncello.

Il gran finale della rassegna ( 2 agosto) segnerà un grande ed attesissimo ritorno: quello del flautista numero uno al mondo, Andrea Griminelli. Il musicista reggiano che vanta una carriera straordinaria ai vertici mondiali della musica e collaborazioni con star del calibro di Luciano Pavarotti, Sting, Andrea Bocelli, Amii Stewart, Zucchero e Renato Zero si esibirà nel Chiostro il 2 agosto in un grande concerto conclusivo che vedrà tutti insieme sul palco i protagonisti di questa edizione Pierre Genisson, Vanessa Benelli Mosell, Michael Guttman e Jing Zhao.

UN’EDIZIONE DI SOLIDARIETA’ : Se la musica è da sempre anche veicolo universale di solidarietà, anche l’edizione 2020 di Pietrasanta in Concerto seguirà l’intento di aiutare i più bisognosi. Il Maestro Michael Guttman ha infatti deciso, di concerto con l’amministrazione Comunale di Pietrasanta di devolvere l’incasso del festival alle famiglie di Pietrasanta che si sono trovate in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria, attraverso dei buoni spesa da consegnare ai cittadini più bisognosi.

I biglietti di Pietrasanta in Concerto , al prezzo speciale di 20 euro ( 10 per i residente del Comune di Pietrasanta), sono in vendita sul circuito Ticketone, presso la biglietteria del Festival La Versiliana a Marina di Pietrasanta e presso la biglietteria del Teatro Comunale di Pietrasanta, aperta nelle sere di concerto. Info e programma completo su www.pietrasantainconcerto.com

 

I prossimi concerti

Sabato 25 luglio – 21:30

Chiostro Sant’Agostino
Rachmaninov Elegy

Alexei Botvinov, pianoforte
Michael Guttman, violino
Jing Zhao, violoncello

S. RACHMANINOV : Sonata Per Violoncello E Pianoforte,
Trio « Élégiaque » N.2 In Re Minore

Domenica 26 luglio – 21:30

Chiostro Sant’Agostino
Schumann vs. Mendelssohn

Vanessa Benelli Mosell, pianoforte
Michael Guttman, violino
Pierre-Henri Xuereb, viola
Jing Zhao, violoncello

R. SCHUMANN : Quartetto Per Pianoforte E Archi Op. 47 In Mi Bemolle Maggiore
F. MENDELSSOHN : Trio N.2 In Do Minore Op. 66

Giovedì 30 luglio – 21:30

Bach to Bach – Rock alla Versiliana
Con Alessandro Quarta, violino
In collaborazione con la Fondazione Internazionale Yehudi Menuhin

Alessandro Quarta, violino
Eugenia Amisano, cantante
I Musici di Mus-E Italia
I Solisti dell’Orchestra da Camera di Bruxelles
In collaborazione con la Fondazione Internazionale Yehudi Menuhin

Venerdì 31 luglio – 21:30

Chiostro Sant’Agostino

Tango Gran Tour

Alexander Gurning, pianoforte
Manu Comté, bandoneon
Michael Guttman, violino
Jing Zhao, violoncello

A.PIAZZOLLA : Gran Tango Per Violoncello E Pianoforte,
Adios Nonino, Milonga Del Angel Tanghi Vari

Sabato 1 agosto – 21:30

Chiostro Sant’Agostino
Da Parigi, la virtuosità del clarinettista Pierre Génisson

Pierre Genisson, clarinetto

Michael Guttman, violino

Jing Zhao, violoncello

Solisti dell’Orchestra da Camera di Bruxelles

C.M. VON WEBER, Quintetto per clarinetto ed archi in Si bemolle maggiore, Op. 34

A. VIVALDI, Doppio concerto per violino, violoncello, archi e continuo in Si bemolle maggiore, RV 547

Domenica 2 agosto – 21:30

Chiostro Sant’Agostino
Andrea Griminelli & friends

Andrea Griminelli, flauto
Pierre Genisson, clarinetto
Vanessa Benelli Mosell, pianoforte
Michael Guttman, violino
Jing Zhao, violoncello
Solisti dell’Orchestra da Camera di Bruxelles

N. ROTA : Trio Per Flauto, Violino E Pianoforte
C. SAINT SAENS : “Le Cygne”
C. SAINT SAENS : Tarantella Per Flauta E Clarinetto
C. SAINT SAENS : “Finale” Del Carnaval Degli Animali
C. SAINT SAENS : “The Wedding Cake” Per Pianoforte E Archi
C. M. CON WEBER : Quintetto Per Clarinetto E Archi -”Finale”
A. VIVALDI : Concerto Per Flauto E Archi In Do Maggiore RV 428 “Il Gardellino”

Lascia un commento