herbert

Ricordando Herbert Pagani e la beat generation. Al Balagan Cafè incontro con concerto di Shel Shapiro e apericena degli chef Carasso e Hagen

Dischi & Live, Firenze

La beat generation con la sua travolgente spinta anticonformista e il profondo sentimento di libertà protagonisti del nuovo appuntamento con il Balagan Cafè in programma giovedì 28 giugno 2018 in Sinagoga nell’ambito del cartellone della rassegna organizzata dalla Comunità Ebraica di Firenze in collaborazione con Comune e Regione Toscana.

“Il ’68. Ricordando Herbert Pagani e la beat generation” è il titolo della serata che si aprirà con l’incontro dedicato a quegli anni e quei sentimenti che, in Italia e nel mondo, mossero migliaia di giovani. Un racconto che riguarderà anche il cantautore Herbert Pagani celebre in quel periodo per le sue canzoni in italiano e in francese e per essere stato la voce dell’emittente radiofonica Radio Monte Carlo. Pagani, ebreo, ha trascorso parte della sua gioventù, dopo l’espulsione degli ebrei dalla Libia nel 1952, in Italia, in Germania e in Francia.

shel-shapiro

Dopo l’incontro Shel Shapiro (all’epoca leader dei Rokes, nella foto a destra. Sopra il titolo un’immagine di Herbert Pagani dalla copertina di un suo disco) si esibirà in concerto con Daniele Ivaldi (chitarra) e Gabriele Bernardi (tastiere).

A precedere incontro e concerto l’apericena “Beat” preparato dagli chef Jean Michel Carasso e Michele Hagen (ore 19,30 – offerta consigliata 10 euro).
Durante la serata sarà possibile effettuare visite guidate in Sinagoga alle ore 20,45 (costo 6,50 euro). La serata è realizzata con i fondi 8xmille dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane.

Informazioni e prenotazioni sinagoga.firenze@coopculture.it, 055 2346654 o 055 2466089. Pagina Facebook “Balagan Cafè”.

Lascia un commento