Resistere per l’arte, gli uomini che la difesero in Toscana durante la guerra. Reading teatrale alla Fondazione Ragghianti

Lucca, Teatro e Danza

Lunedì 18 settembre 2017 alle ore 21, nel primo chiostro del Complesso monumentale di San Micheletto a Lucca, la Fondazione Ragghianti ospita un reading teatrale in collaborazione con la Fondazione Cdse (Centro di Documentazione Storico Etnografica di Prato) e Altroteatro (Associazione culturale Firenze) e organizzato in occasione del convegno internazionale “The Transfer of Jewish-Owned Cultural Objects in the Alpe Adria Region”, che si terrà presso la Scuola IMT Alti Studi Lucca il 18/19 settembre 2017 nel Complesso di San Francesco.

Il titolo dell’iniziativa è “Resistere per l’arte: gli uomini che difesero l’arte in Toscana”, con letture tratte dal libro di Alessia Cecconi “Resistere per l’arte. Guerra e patrimonio artistico in Toscana. Dieci storie di uomini e di opere salvate” (Edizioni Medicea, Firenze 2015), che ricostruisce l’impegno della comunità civile toscana nella difesa del patrimonio artistico durante l’ultimo conflitto mondiale, portando alla luce storie di persone che rischiarono la propria vita per salvare i capolavori che ancor oggi tutto il mondo ammira nei musei italiani. Dal libro, realizzato su progetto della Regione Toscana in occasione del settantesimo anniversario della Liberazione, è stato tratto il reading dove, insieme al racconto dell’autrice e alla proiezione di fotografie d’epoca di grande suggestione, intervengono attori che prestano la voce ai vari protagonisti delle vicende, leggendo documenti originali ritrovati negli archivi e redatti in presa diretta dagli uomini che salvarono il patrimonio artistico toscano.

Le voci di questi protagonisti, nel reading alla Fondazione Ragghianti, saranno quelle di Carlo Ludovico Ragghianti, Ugo Procacci, Cesare Fasola, Giusta Nicco Fasola e di Giorgio Castelfranco.

Il reading, introdotto da Emanuele Pellegrini, professore associato di Storia dell’arte presso l’IMT e membro del Comitato scientifico della Fondazione Ragghianti, avrà come voce narrante Alessia Cecconi e come attori recitanti Simone Margheri, Bianca Nesi, Eugenio Nocciolini e Antonello Nave.

 

Lascia un commento