Settecento

Regine e dame, Lebole Gioielli sceglie il XVIII secolo per una collezione di orecchini in seta e pietre naturali ispirati alla storia

Moda e Artigianato

Ecco la collezione Settecento di Lebole Gioielli, gli orecchini ispirati al XVIII secolo. L’anima in legno rivestita con seta e arricchita con perle o pietre naturali è montata in ottone galvanizzato; le sete sono quelle tessute negli Opifici Serici di Caserta, più precisamente a San Leucio che è diventata il più vasto impianto per la lavorazione delle sete e per la produzione dei manufatti in seta. 

DSC_5428

I tre soggetti usati per questa linea di orecchini del brand aretino richiamano  immagini tipiche settecentesche: la dama che simboleggia la Regina o una dama di corte che indossa l’abito tipico di quel periodo, la corona che rappresenta il Re e la croce che richiama l’aristocrazia e comunque tutta la simbologia tipica di quel periodo. La corona è il leit motiv della collezione che può essere abbinata o alla croce o alla dama; con i tre elementi si compongono quindi due coppie di orecchini e la coppia è sempre asimmetrica proprio come nella collezione kimono.

Indossando gli orecchini settecento (prezzo al pubblico 100 euro) si ha la sensazione di indossare la fiaba, di essere catapultati in quel mondo di Re, Regine, Corti che tanto affascina e incanta.

Gli orecchini sono asimmetrici, la misura piccola è pari a 7 cm.

www.lebolegioielli.it

Lascia un commento