Reale e virtuale, una piattaforma per l’arte visiva, l’improvvisazione musicale e la danza. A Livorno una settimana dedicata al LINC

Livorno, Teatro e Danza

Un’intensa settimana vede impegnato LINC, piattaforma creativa reale e virtuale dedicata ai linguaggi del contemporaneo, con due conferenze e un concerto, da lunedì 15 a sabato 20 maggio 2017: conversazione con Constance Tenvik (foto sopra il titolo), artista visiva giovane promessa dell’arte norvegese; presentazione di Ergonomica progetto sul rapporto fra danza e architettura ideato e diretto dalla danzatrice e coreografa Elisabetta Consonni presentato alla Biennale Danza nel 2016; concerto di musica contemporanea con un ospite d’eccezione il contrabbassista giapponese Maresuke Okamoto.

Lunedì 15 maggio alle ore 10.30 si terrà l’incontro con Constance Tenvik alla Sala Conferenze della Biblioteca Labronica. L’artista norvegese ritorna a Livorno per raccontare agli studenti l’opera realizzata per LINC in occasione del Rebirth Day del Terzo Paradiso, Fondazione Pistoletto. Intitolata Tableau Vivant Action la performance ha avuto luogo all’interno del Mastio di Matilde nella Fortezza Vecchia il 21 dicembre 2016 e successivamente l’artista ha realizzato un video che sarà presentato durante l’incontro. L’evento prevede il coinvolgimento degli studenti del Liceo Artistico Colombo di Livorno, ma è aperto a tutti gli interessati.

Mercoledì 17 maggio ore 18.30 alla Chiesa di S. Francesco nella Fortezza Vecchia, #solandata viaggi nell’improvvisazione musicale 3, interpreti: Maresuke Okamoto (contrabbasso), Stefano Agostini (flauti), Guy Frank Pellerin (sassofoni), Matteo Scarpettini (percussioni).
#solandata è un progetto dedicato alla musica contemporanea di LINC 2017 ideato da Stefano Agostini in collaborazione con Valentina La Salvia e Daniela Vianelli. La caratteristica di questo progetto è quella di non voler essere strutturato in un calendario, ma di fare da contenitore ad eventi musicali che si creano periodicamente, grazie alla presenza in città di musicisti che provengono da tutto il mondo e che qui si incontrano per creare una situazione musicale unica.

Sabato 20 maggio alle ore 11, Elisabetta Consoni (in basso a destra), danzatrice e coreografa presenta Ergonomica progetto artistico e network europeo che promuove la relazione tra danza e architettura come strumento di rigenerazione urbana.elisabettaconsonniIl titolo del progetto fa riferimento alla scienza dell’Ergonomia, che studia l’interazione tra il corpo umano e lo spazio costruito. Il progetto si situa nell’interfaccia tra il corpo umano organico capace di movimento funzionale e creativo e l’inorganica, stabile, temporaneamente eterna struttura architettonica. Il progetto partito nel 2013 e ideato e diretto da Elisabetta Consonni, ha visto la realizzazione di una serie di azioni site-specific: We want to become architecture e Go with the flow (Polonia 2014), la costruzione coreografata di Pompenburg Park (Rotterdam, Biennale Architettura 2014), Il secondo Paradosso di Zenone (Milano 2016), Abbastanza Spazio per la più tenera delle attenzioni (Venezia, Biennale Danza 2016) e la conferenza Spazio Ergonomico all’interno di Biennale Danza 2016. L’evento è organizzato in collaborazione con Atelier delle Arti e Racconti di Altre Danze – festival in breve di danza contemporanea che vede Elisabetta Consonni impegnata in Ai lati d’Italia, performance al Centro Artistico Il Grattacielo venerdì 19 maggio ore 21.

Dopo l’esordio del 2016 come progetto finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del Progetto Toscana in Contemporanea 2016 (con il sostegno del Comune di Livorno, dell’Autorità Portuale e il patrocinio della Fondazione Livorno, l’adesione della Fondazione Piaggio, la collaborazione con Istituto superiore di studi musicali Pietro Mascagni e Museo di storia naturale del Mediterraneo) nei primi mesi del 2017 LINC ha lavorato alla creazione di una rete di rapporti e collaborazioni finalizzati alla messa a punto della piattaforma comunicativa delle attività culturali legate al contemporaneo. In particolare ha collaborato alla comunicazione e documentazione del festival di danza contemporanea Racconti di Altre Danze e promosso il concept di musica contemporanea a cura di Stefano Agostini #solandata viaggi nell’improvvisazione musicale.

Info:
www.livornoincontemporanea.it
info@livornoincontemporanea.it

Lascia un commento