Proust (e non solo) all’Antella, “Democrazia affettiva” a Campi Bisenzio, Goldoni a Marcialla e la danza a Livorno

Firenze, Livorno, Teatro e Danza

TEATRO DELL’ANTELLA: ALLA RICERCA DI PROUST

Secondo appuntamento con “Alla ricerca del tempo perduto” di Marcel Proust, nuovo progetto “corale” firmato dal regista Riccardo Massai, che in quattordici appuntamenti fino al 16 marzo immergerà il pubblico nel capolavoro della letteratura che rivivrà attraverso settanta interpreti speciali.  Dopo il successo del primo appuntamento introduttivo con Massai, apertura ufficiale con gli attori Massimo Verdastro, Giovanni Crippa e Lucrezia Guidone, che venerdì 10 novembre 2017 alle 21, daranno una dimensione teatrale alla grande letteratura. In collaborazione con l’Institut français di Firenze.

Lucrezia Guidone
Lucrezia Guidone

La stagione del Teatro di Antella prosegue sabato 11 novembre alle 21 con MedeAssolo S-CONCERT di e con Valentina Banci.
Domenica 12 novembre al Cimitero monumentale di S. Maria all’Antella, va in scena il “Lutero” di John Osborne che alle 15.30 farà rivivere la figura dell’eretico per antonomasia, in occasione dei 500 anni dall’affissione delle Tesi alla Cattedrale di Wittenberg. Lo spettacolo vedrà protagonisti Simone Rovida, Gianni Andrei, Paolo Biribò, Rosario Campisi, Ettore Marrani, Maurizio Pistolesi, Ugo Benini, Leone Fioravanti e Mattia Moschi. In collaborazione con la Misericordia di S. Maria all’Antella, la Fondazione Pubbliche Assistenze e l’Estate Fiorentina.
Sempre domenica 12, ma alle 21, per la rassegna Lo sport a teatro, SENZA LIMITI come tornare a volare grazie allo sport. Al Teatro Comunale di Antella Tiziana Alma Scalisi intervista Andrea Lanfri, campione paraolimpico e del Prof. Giulio Del Popolo, direttore responsabile Neurourologia Aouc – azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi (ingresso libero).

Info e programma completo www.archetipoac.it.

Biglietti € 13/11 – info www.archetipoac.it / telefono 055 621894

TEATRODANTE CARLO MONNI: DEMOCRAZIA AFFETTIVA

Rallentare il tempo, fermarsi a riflettere e riuscire a cambiare le cose: sono questi i cardini su cui si basa “Democrazia affettiva, la facile felicità”, il ciclo di incontri teatralizzati (foto sopra il titolcon il medico e psicoterapeuta Renato Palma pensati come una ricerca giocosa per instaurare una relazione più facile con i bambini. I prossimi appuntamenti si terranno venerdì 10 novembre 2017 alle 21.00 al Teatrodante Carlo Monni (piazza Dante 23, Campi Bisenzio), con “Lui, Lei, l’Altro/a” e sabato 11 alle ore 16.30 con “Finalmente adolescente. La nuova alleanza”. Testi e riflessioni di Renato Palma, concept e allestimento di Valentina Frosini, con la partecipazione di Aldo Gentileschi.
In una prima parte più teatrale alcuni attori rappresenteranno delle situazioni, per far immedesimare il pubblico; la seconda parte, più dedicata al dialogo e la riflessione, sarà un vero e proprio seminario formativo partecipato (Ingresso euro 8).

In “Lei, lui, l’altro/a” improvvisamente ci si accorge di essere in tre. E di non avere mai avuto il tempo di affrontare il tema dell’esclusività in amore. Così molto spesso uno dei tre comincia a sentirsi escluso. La vita di coppia entra in crisi, non per forza in maniera evidente. Da adulti ci si sente trasformati in genitori. Sovraccaricati di responsabilità, osservati speciali da parte di tutte le istituzioni educative (nonni, zii, amici e amiche e poi gli educatori e le educatrici) passa la voglia di giocare. Oppure lei si diverte con le sue amiche, lui con i suoi amici. Il divertimento esce di casa.
In “Finalmente è arrivata l’adolescenza” tutti i timori nutriti si materializzano. Un ultimo sforzo, un’ultima battaglia, ma alla fine si riesce a traghettare i bambini all’età adulta. Ci sono molti consigli su come fare a superare anche quest’ultimo ostacolo. Solo che non funzionano. Non funziona neanche pensare che “Allora abbiamo sbagliato tutto”. Primavera per loro, che vedono avvicinarsi il traguardo dell’indipendenza da noi. Primavera per noi, se cogliamo l’occasione per creare una nuova alleanza, che metta fine allo scontro tra gli innovatori gioiosi e anarchici e i conservatori astiosi e affaticati.
Info: Teatrodante Carlo Monni, piazza Dante 23 Campi Bisenzio (Fi) | wwww.teatrodante.it | T. 055 8940864

TEATRO DI MARCIALLA: OMAGGIO A CARLO GOLDONI

Ecco la rassegna 2017/2018 del Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino val D’Elsa – Firenze), che da novembre ad aprile mette in cartellone oltre una trentina di appuntamenti tra teatro ragazzi, popolare toscano, teatro contemporaneo e di ricerca, teatro a km 0, jazz con degustazioni di vino e concerti bandistici.

Si parte con la prosa della sezione “Teatro a Km 0”, vale a dire compagnie di zona che per l’occasione si identifica con Ipotesi Teatrale, in scena con “La Locandiera”, ovvero Gli amori inquieti, venerdì 10 novembre 2017 alle 21,30. Omaggio a Carlo Goldoni per l’adattamento e la regia di Riccardo Diana. Uno spettacolo sull’amore. L‘amore che muove tutte le cose, che determina e orienta i cambiamenti della vita, che dà gioie ed inquietudini, la grande commedia della vita insomma vissuta ad ogni età.

LIVORNO FESTIVAL, LA DANZA AL TEATRO GOLDONI

Sabato 11 e domenica 12 novembre 2017 va in scena la quarta edizione del “Livorno Festival” e sul palco del Teatro Goldoni si alterneranno oltre 600 danzatori provenienti da più di trenta scuole di danza. “Livorno Festival” è un concorso di danza, organizzato da Artedanza, con la direzione artistica di Valeria Delfino è patrocinato da Comune e Provincia di Livorno e dalla Regione Toscana.Locandina Definitiva

La manifestazione è una vetrina per giovani talenti della danza, che avranno la possibilità di confrontarsi con altre realtà, ma soprattutto avranno l’opportunità di danzare davanti agli occhi di giurati del panorama internazionale del mondo del balletto.

Alcuni nomi della giuria:

  • Ludmilla Cakalli, Maitre de Ballet internazionale (Tirana), in giuria nei più prestigiosi concorsi italiani;
  • Francesco Nappa, danzatore e coreografo internazionale per le più importanti Compagnie europee, nei prossimi giorni debutterà con il suo Pulcinella al San Carlo di Napoli;
  • Eugenio Buratti, sublime danzatore, vincitore premio Losanna, attualmente direttore del Daw (Dancer Ar Work) e docente stabile ospite presso l’Accademia Princesse Grace di Montecarlo;
  • Angelo Monaco ,docente nel Centro di Formazione Professionale Off Jazz;
  • Dominique Lesdema Direttore artistico e coreografo di Studio HeartPoint a Parigi;
  • Cristina Bozzolini già Direttrice Aterballetto e Balletto di Toscana;
  • Gioia Masala danzatrice solista di prestigiose compagnie internazionali e adesso Docente Accademia Princesse Grace di Montecarlo
  • Luciana Savignano, etoile internazionale, danzatrice simbolo del nostro Paese all’estero;
  • Pino Alosa, co-Direttore della Compagnia Nacional di Danza, che domenica mattina terrà una lezione sul palco; verrà messa in palio per un candidato talentuoso la possibilità di trascorrere nel 2018 una settimana con la Compagnia Nazionale di Danza a Madrid, lezioni con i danzatori professionisti, assistere alle prove e agli spettacoli.

Sabato 11 novembre si esibiranno i danzatori della categoria juniores (12/15 anni) per le sezione classica e contemporanea e della composizione coreografica n
Domenica 12 novembre saranno protagonisti i giovanissimi (8/11 anni) e i più grandi (dai 16 anni).

Alle ore 18 di domenica durante il Galà dei vincitori, verranno assegnati i premi speciali e le borse di studio.
Info: Livorno Festival Staff
Direzione Artistica Valeria Delfino: 392-8849321
www.livornofestival.it
livornofestival@gmail.com

 

 

Lascia un commento