Promuovere l’impresa innovativa a Livorno: il 12 maggio presentazione (online) di Livornese 2030, nuovo progetto di animazione e sostegno all’innovazione del sistema di imprese cittadine

In attesa che siano recuperate le strutture dei vecchi macelli destinate ad ospitare il nuovo Polo per l’Innovazione, il lavoro volto a favorire un ecosistema urbano che promuova l’innovazione e sostenga la nascita e lo sviluppo  delle imprese  innovative segna una nuova tappa. 
Mercoledì 12 maggio 2021 alle ore 10, infatti, con un evento online dal titolo “Promuovere l’impresa innovativa a Livorno” (sul canale YouTube del Comune www.bit.ly/3bqGyaD ), sarà presentato Livornine 2030, il nuovo progetto di animazione e sostegno all’innovazione del sistema di imprese cittadine  che il Comune ha affidato per i prossimi tre anni al raggruppamento temporaneo di imprese costituito da 4 società: Simurg (capofila), Innolabs, Daxolab e Promo PA Fondazione.
“L’Amministrazione comunale si è impegnata fin dall’insediamento della Giunta Salvetti a promuovere lo sviluppo di imprese innovative – sottolinea l’assessore allo sviluppo economico Gianfranco Simoncini – sia concordando con la Regione Toscana l’attivazione e il pieno utilizzo  all’interno dei 2 milioni di euro previsti dell’accordo di programma, di 400 mila euro per  per la microinnovazione da parte delle imprese livornesi, sia  portando avanti il progetto di riqualificazione del Forte San Pietro che, con la recente individuazione dei progettisti per le opere, ha avuto un passaggio fondamentale.  Sia, infine, con la messa a disposizione di risorse del proprio Bilancio nel 2020 che hanno permesso di finanziare progetti di innovazione digitale di micro e piccole imprese della città per circa 230 mila euro. Intervento quest’ultimo che intendiamo riproporre anche nel 2021 visti i buoni risultati ottenuti. In questa strategia si inserisce anche l’avvio della attività di animazione che presenteremo nei prossimi giorni.”  
Obiettivo dell’Amministrazione comunale è infatti quello di dare vita ad un Polo, costituito da imprese e organizzazioni, che cominci già da ora ad operare, attirando professionisti e generando  impresa, in modo che, al momento della conclusione dei lavori strutturali del Forte San Pietro, queste realtà possano utilizzare gli spazi rigenerati. 
La realizzazione del nuovo Polo per l’Innovazione urbana ha preso, infatti, le mosse dalla sottoscrizione dell’Accordo di Programma con la Regione Toscana il 25 giugno 2019.
Le imprese aggiudicatarie saranno impegnate a fare di  Livorno un centro di competenza e di sperimentazione; un laboratorio di innovazioni in ambito urbano; un polo aperto agli scambi in grado di veicolare i valori storici e identitari della città. 
Animazione, comunicazione e promozione del Polo, sostegno alla nascita di start up innovative, servizi logistici di base saranno gli ambiti all’interno dei quali si muoverà il raggruppamento che punta a rafforzare la Rete Livornese per l’Innovazione, cioè un’ampia Rete di stakeholder e soggetti pubblici e privati disponibili collaborare per creare un contesto favorevole allo sviluppo dell’innovazione, anche attraverso il coinvolgimento delle scuole cittadine. 
“Al tempo stesso, vista anche la nuova fase dei bandi per l’utilizzo dei fondi legati alla nuova programmazione europea 2021/27 – continua l’assessore Simoncini- riteniamo che uno dei compiti fondamentali del soggetto animatore sarà quello di accompagnare sia l’opera di informazione sulle opportunità, per la quale come Amministrazione ci stiamo organizzando per ampliare i nostri servizi, sia di svolgere un ‘attività di  supporto alle imprese nella ricerca di finanziamenti e anche nella predisposizione di candidature ai bandi di finanziamento.”
Sarà l’assessore al Lavoro e alla Formazione del Comune di Livorno, Gianfranco Simoncini ad aprire i lavori, che registrano la presenza di Riccardo Breda, presidente della Camera di Commercio del Tirreno e della Maremma e gli interventi di  Moreno Toigo (Simurg), Marco Celi (lnnolabs), Darya Majidi (Daxolab), Annalisa Giachi (Promo PA Fondazione), Elisa Nannicini (Regione Toscana), Paolo Carnazza (MISE), Paolo Dario, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa 
Le conclusioni sono affidate al sindaco di Livorno Luca Salvetti.  
– L’evento  potrà essere seguito in diretta sul canale YouTube del Comune di Livorno (www.bit.ly/3bqGyaD).
  

Lascia un commento