Prevenzione del disagio giovanile: questa volta si parla di cyberbullismo e uso consapevole del web. Al Cisternino di Città a Livorno

Livorno

Sarà il “ Cyberbullismo e l’uso consapevole del web” il tema specifico che sarà affrontato nel nuovo incontro che fa capo al progetto “Senza rischio. Promozione del benessere e prevenzione del disagio giovanile” rivolto a genitori e studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città di Livorno.
L’appuntamento si terrà venerdì 20 aprile 2018 dalle ore 18 alle 20 presso il Cisternino di Città (Largo del Cisternino) individuato quale spazio aggregativo per discutere pubblicamente di tematiche, come il cyberbullismo e l’uso indiscriminato del web da parte dei più piccoli, vere piaghe sociali di oggi.
L’incontro è organizzato dall’Istituto Comprensivo “Bolognesi” e vedrà la partecipazione del dirigente scolastico Anna Rita Baldi e dell’animatore digitale Carmela Romano. Ai genitori invitati a partecipare saranno illustrate le pericolose conseguenze che un uso smodato del web può arrecare ai ragazzi.
Al termine del dibattito, gli alunni della scuola secondaria di 1°grado “E. Fermi” si esibiranno in una performance “ creativa” di canti e balli per sottolineare che esistono altre forme di comunicazione oltre quella del web.

L’appuntamento, come detto, rientra nel progetto “Senza Rischio”, promosso dal Comune di Livorno in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Micali” (scuola capofila) , l’ASL Toscana Nord Ovest e l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR , che ha lo scopo di creare un’azione di sistema territoriale con tutte le scuole della città per far sì che dall’agire insieme possano scaturire piste di lavoro comuni e utili per affrontare il disagio giovanile. Ogni mese infatti le scuole sono chiamate ad indicare un argomento diverso, inerente la prevenzione del disagio giovanile, da affrontare con i genitori in incontri formativi .

Dopo quello di venerdì 20 aprile , l’incontro successivo sarà il 25 maggio con la scuola secondaria di primo grado “Borsi” in cui si parlerà di “Incontri@moci in rete: generazioni a confronto per condividere e parlare di esperienze reali nel mondo virtuale”.

Lascia un commento