persefone

Premio Persefone, gran finale il 4 agosto (con le telecamere di Rete Quattro) al Follonica Summer Festival. Il programma e le nomination per prosa e musical

Grosseto, Teatro e Danza

Nell’estate 2018 il Follonica Summer Festival si è confermato la grande rivelazione tra le proposte d’intrattenimento della costa toscana. Una rassegna di grande successo che ha registrato l’affluenza record di oltre 33mila presenze in undici giorni di programmazione.

Ma il Festival, in questo 2019, è pronto a stupire ancora, come dimostra il cartellone  fortemente voluto dal direttore artistico Paolo Ruffini e dal responsabile organizzativo Valerio Gronchi per dare come da consuetudine una varietà artistica trasversale e per tutti i gusti, seguendo l’hashtag #sempremeglio che racchiude lo spirito positivo motore della rassegna.

E dopo aver annunciato lo spettacolo teatrale UP&Down e la partecipazione di Carl Brave, Le Vibrazioni, Cristiano De Andrè, orella Mannoia, Antonello Venditti, dei rapper Tedua, Rkomi e Ernia e del trio Panariello, Conti e Pieraccioni, il Follonica Summer Festival cala un altro asso: domenica 4 agosto 2019, infatti, il Parco Centrale ospiterà la diciottesima edizione del Premio Persefone, la manifestazione organizzata da Corte Arcana e presieduta da Maurizio Costanzo con la direzione artistica di Francesco Bellomo.

Un evento che dopo le prime sei edizioni, celebrate nella Valle dei Templi di Agrigento e dopo la parentesi in Calabria a Montalto di Uffugo (l’antica “Auffugum” citata nelle storie di Tito Livio e patriaadottiva del celebre Leoncavallo), dal 2008 si è sempre svolta a Roma, in splendide location come Ostia Antica, il Campidoglio, Villa Torlonia e il Globe Theatre. L’edizione 2019, invece, si terrà per la prima in Toscana e sarà Follonica ad ospitarla, in una serata di gala che si preannuncia imperdibile per gli appassionati e non solo, e che sarà anche trasmessa in tv su Rete Quattro.

Una kermesse unica e che, anche dando uno sguardo all’albo d’oro dei premiati, rappresenta uno straordinario polo d’attrazione per ogni forma artistica. Nel corso delle varie edizioni infatti, anno dopo anno, si sono avvicendati al Persefone i maggiori protagonisti della cultura e dello spettacolo italiano. Si tratta di un grande appuntamento di festa e di promozione della scena, che naturalmente avrà il suo compimento nella consueta cerimonia di premiazione dove si conosceranno i nomi dei vincitori.

Proprio in tal senso la giuria ha già comunicato le terne relative alle varie categorie.

Per la categoria Miglior Attrice di Prosa le tre nomination per vincere il Premio Persefone sono andate a Giuliana De Sio (per l’interpretazione in Le signorine per la regia di Gianni Clementi), Anna Foglietta (per l’interpretazione in Bella figura per la regia di Roberto Andò) e Chiara Francini (per l’interpretazione in“Due” per la regia di Luca Miniero).

Per la categoria Miglior attore di prosa, invece, sono in lizza Alessio Boni (per l’interpretazione in Don Chisciotte per la regia di Roberto Aldorasi), Sergio Rubini (perl’interpretazione in Dracula di cui ha curato anche la regia) e Luca Barbareschi (per l’interpretazione in Cyrano per la regia di Nicoletta Robello Bracciforti).

Per la categoria Miglior spettacolo di prosa a contendersi il Premio Persefone saranno I giganti della montagna con la regia di Gabriele Lavia, I fratelli Karamazov con la regia di Matteo Tarasco e Don Chisciotte con la regia di Roberto Aldorasi e Alessio Boni.

Per la categoria Miglior attrice di musical le tre nomination sono andate a Valeria Belleudi (per l’interpretazione in Flashdance per la regia di Chiara Noschese), Martha Rossi (per l’interpretazione in Peter Pan per la regia di Maurizio Colombi) e Vera Dragone (per l’interpretazione inSchool of rock per la regia di Massimo Romeo Piparo).

Per la categoria Miglior attore di musical, invece, sono in lizza Giulio Corso (per l’interpretazione in Grease per la regia di Saverio Marconi), Manuel Frattini (per l’interpretazione in Priscilla per la regia Matteo Gastaldo) e Lillo (per l’interpretazione in School of rock per la regia di Massimo Romeo Piparo).

Infine, la terna relativa al Premio Persefone per la categoria Miglior musical, ovvero Priscilla (con la regia di Matteo Gastaldo), School of rock (con la regia di Massimo Romeo Piparo) e La divina commedia(con la regia di Andrea Ortis).

Lascia un commento