Marco Benedetti2

Prato, martedì 5 marzo primo concerto della rassegna jazz Politeama in Primo Piano. Protagonista il Marco Benedetti Quartet

Dischi & Live, Prato

Al via martedì 5 marzo 2019, l’VIII edizione di Politeama in Primo Piano, la rassegna jazz del Ridotto del Politeama Pratese, a cura come sempre di Mirko Guerrini, con il coordinamento di Dario Cecchini Sul palco per questa prima serata, alle 21.00, ci sarà il Marco Benedetti Quartet, quartetto che si sta affermando come una solida realtà nel panorama jazzistico italiano e che proporrà un repertorio di brani originali contenuti nel disco uscito nell’Ottobre 2016 per la Honolulu Records (MI).

Il gruppo unisce importanti personalità della scena jazzistica italiana: Marco Benedetti, contrabbasso (foto sopra il titolo), Achille Succi, sax/clarinetto basso, Andrea Mucciarelli, chitarra, e Bernardo Guerra, batteria.

 

Achille Succi
Achille Succi

Marco Benedetti, che vanta la collaborazione con molti musicisti, tra cui Walter Paoli, Andrea Melani, Achille Succi, Mirko Guerrini, ha registrato il suo primo disco “28 anni trascinati male” per la Honolulu records; Achille Succi, sassofonista e clarinettista prevalentemente autodidatta perfezionatosi anche grazie a numerose borse di studio, ha preso parte a vari progetti speciali, tra cui l’ “Othello Suite” di Uri Caine, “Circulez!” di Louis Sclavis, ha al suo attivo due CD, “Shiva’s dance” e “Terra”, oltre ad un lavoro in duo con il contrabbassista Salvatore Maiore, “Pequenas flores do inferno”.

Bernardo-Guerra
Bernardo Guerra

Bernardo Guerra, avvicinatosi alla batteria alla precocissima età di 3 anni grazie alla passione del padre, anche lui musicista, e al jazz all’età di 8 anni con l’iscrizione alla scuola fiorentina del CAM. Nonostante la giovane età ha già alle spalle collaborazioni con diversi jazzisti del panorama nazionale e internazionale del calibro di Francesco Bearzatti, Alex Sipiagin, Antonello Salis, Dan Kinzelman, Joe Remher. Andrea Mucciarelli, musicista prodigio classe 1989 formatosi attraverso i repertori della musica rock, del blues, del jazz e della musica classica e studiando con alcuni dei più rilevanti musicisti del panorama jazzistico.

La rassegna prevede quest’anno quattro appuntamenti, tutti rigorosamente di martedì. Un programma dedicato, in questa edizione, a musicisti toscani giovani ma anche tra i più acclamati del panorama italiano e internazionale.

andrea_mucciarelli
Andrea Mucciarelli

Le serate, arricchite dalla presenza di vere e proprie stelle del jazz, saranno introdotte ancora una volta da Dario Cecchini.

Dopo questa prima serata seguiranno, martedì 12 marzo, il Riccardo Galardini Trio, trio del leggendario chitarrista e compositore pratese che, dopo una gloriosa carriera al fianco delle maggiori popstar italiane e la partecipazione alla realizzazione di molte musiche dei film di Francesco Nuti, presenta al pubblico il suo primo disco da solista; martedì 19 marzo In a Taurean way – Tributo a Joe Henderson, presentato dal quartetto del trombettista Fabio Morgera e del sassofonista Stefano “Cocco” Cantini; in chiusura, martedì 26 marzo, “Carta bianca a Stefano Tamborrino” che sicuramente riserverà piacevolissime sorprese e invenzioni, a cui il poliedrico percussionista toscano ci ha abituato.

  • Per chi lo desidera, prima dello spettacolo si replica la formula apericena (su prenotazione 0574/603758), a partire dalle ore 20.00. Il costo apericena più concerto è di 15 euro, solo concerto 7 euro. Inizio concerti ore 21.00. Anche quest’anno sarà possibile acquistare un abbonamento per i 4 appuntamenti in calendario, costo 25 euro. 

Lascia un commento