ascanio

Prato: Celestini con “Laika” al Metastasio, al Fabbricone c’è “La Cerimonia”. Banchelli a Scandicci in “Ho un sassolino nella scarpa”

Teatro e Danza

In scena fino a domenica al Metastasio di Prato (venerdì 7 aprile 2017 ore 20.45, sabato 8 aprile ore 19.30, domenica 9 aprile ore 16.30) lo spettacolo con (e di ) Ascanio Celestini “Laika”. Alla fisarmonica Gianluca Casadei, voce fuori campo Alba Rohrwacher, suono e luci Andrea Pesci. “Un Gesù improbabile si confronta con i propri dubbi e le proprie paure – si legge sulla scheda dello spettacolo firmata da Celestini (nella foto sopra il titolo) – Vive chiuso in un appartamento di qualche periferia. Dalla sua finestra si vede il parcheggio di un supermercato e il barbone che di giorno chiede l’elemosina e di notte dorme fra i cartoni. Con Cristo c’è Pietro, che passa gran parte del tempo fuori di casaad operare concretamente nel mondo, fa la spesa, compra pezzi di ricambio per riparare lo scaldabagno, si arrangia a fare piccoli lavori saltuari per guadagnare qualcosa. Questa volta Cristo non si è incarnato per redimere l’umanità, ma solo per osservarla e gli ha messo accanto uno dei dodici apostoli come sostegno…”

Sabato 8 aprile dopo lo spettacolo è prevista una cena con la Compagnia nel, ridotto del Metastasio (prenotare entro venerdì 7 a metlibribistro@gmail.com o tel. al numero 333 6798698). Servizio gratuito di babysitting per la replica di domenica pomeriggio (prenotazione obbligatoria entro il 7 aprile scrivendo a cometametastasio.it oppure tel. 0574 608550 / 608536).

Inoltre fino a domenica 9 aprile al Fabbricone di Prato (sala 2 – Fabbrichino) va in scena “La Cerimonia” di Oscar De Summa, anche regista e interprete con Vanessa Korn, Marco Manfredi, Marina Occhionero. Scene e costumi di Lorenzo Banci, luci di Roberto Innocenti. Produzione (prima assoluta) del teatro Metastasio di Prato. 

RODOLFO BANCHELLI A SCANDICCI CON “HO UN SASSOLINO NELLA SCARPA”

Al Teatro Aurora di Scandicci sabato 8 aprile 2017 (Via S. Bartolo in Tuto, 1 – ore 21.30; ingresso 15 euro, ridotto soci Coop 13; info e prenotazioni 366 2844676) Rodolfo Banchelli presenta in prima nazionale la nuova versione di «Ho un sassolino nella scarpa», musical che racconta l’era del grande swing italiano.

Sul palco con lui ci saranno i musicisti Andea Di Donna e Carlo Bonamico e i ballerini, cantanti ed e attori che lo hanno spalleggiato negli ultimi lavori: da Cinzia Daloisio (campionessa di danze swing) a Jimmy Rusha a molti altri elementi della Bottega dello Swing; a vivacizzare il tutto concorre la partecipazione di Ivan Periccioli, talento comico in ascesa.

Il nuovo spettacolo teatrale di Rodolfo Banchelli è un vero e proprio musical; vi si racconta la storia del gestore di un night club fiorentino negli anni Cinquanta.

Sull’orlo del fallimento, con le banche che non concedono finanziamenti, i musicisti che, non più pagati, se ne sono andati insieme ai ballerini, decide di rimettersi in gioco, butta in pista le donne delle pulizie e si inventa un nuovo spettacolo in cui racconta, cantando e ballando, i fasti del passato, quando nel suo locale passavano Natalino Otto, Fred Buscaglione, Renato Carosone, Odoardo Spadaro e compagnia bella.

Autore, regista e protagonista di questo spettacolo è Rodolfo Banchelli, artista poliedrico con tre festival di Sanremo alle spalle, un passato da campione di boogie woogie e rock and roll, personaggio internazionale che canta e balla lo swing in maniera eccellente.

Lascia un commento