empatie-2723

“Pratiche filosofiche e proposte di valori”, a Cecina primo appuntamento con Laura Boella e il saggio “Empatie. L’esperienza empatia nella società del conflitto”

Libri & Fumetti, Livorno

Venerdì 8 febbraio 2019 alle ore 21, primo appuntamento a Cecina con gli autori e i libri inseriti nel programma di “Pratiche Filosofiche e Proposte di Valori”, la rassegna promossa ed organizzata dal dipartimento di Storia e Filosofia del liceo Fermi da oltre dieci anni. Come sempre i temi scelti sono di stretta attualità e invitano alla riflessione e al dibattito, così come i testi individuati dai docenti e proposti preliminarmente alle classi. L’incontro è aperto alla cittadinanza: l’auditorio del liceo Fermi di via Ambrogi accoglie ogni anni un folto pubblico di studenti, ex studenti e appassionati cittadini.

La prima serata vedrà protagonista la filosofa e professoressa universitaria Laura Boella che presenta il suo “Empatie, L’esperienza empatica nella società del conflitto” (Raffaello Cortina Editore). L’empatia (cioè l’esperienza che mette di fronte all’esistenza dell’altro come altro) può essere sempre considerata una buona guida della condotta morale? Di fatto, l’empatia va distinta dalla simpatia come dalla compassione e non è quindi governata dall’etica della solidarietà e della fratellanza, dalla condivisione di un ‘comune destino’, ma dal movimento e dal rischio verso l’alterità dell’altro, verso le nuove emozioni, i nuovi pensieri e desideri generati dall’incontro sensibile e corporeo tra due esseri umani. E l’altro non deve essere annullato o ignorato nel momento in cui si passa la soglia di ciò che può essere visto, sentito e condiviso e inizia a delinearsi l’impossibilità di assimilarlo a sé.

 

 

Lascia un commento