arteg7

Pittori, fotografi e scultori per il “G7 dell’Arte”: le loro opere esposte nel Sacrario di Santa Croce fino al 17 aprile

Firenze

In rappresentanza delle nazioni i cui Ministri della Cultura si sono ritrovati a Firenze per il  “G7 della Cultura”, sette artisti contemporanei sono protagonisti di un’esposizione nel Sacrario di Santa Croce. Si tratta di “G7 d’Arte”, mostra internazionale di arte contemporanea visitabile fino al 17 aprile 2017 con ingresso libero, nell’austero spazio di Largo Bargellini. Da segnalare che “G7 d’Arte” può considerarsi una sorta di “anteprima” dell’XI edizione di Florence Biennale, in programma dal 6 al 15 ottobre 2017 nella Fortezza da Basso di Firenze. Qui si celebreranno 20 anni di attività all’insegna del dialogo fra artisti di tutto il mondo che si esprimono attraverso tradizioni e discipline diverse, e che proporranno suggestioni artistiche sul tema “eARTh: Creatività e Sostenibilità”.

Per cui l’intento di “G7 d’Arte” è di accompagnare con un “coro di voci artistiche” quello che è stato il debutto dei Ministri della Cultura di sette grandi paesi sulla “scena” fiorentina tra la fine di marzo e i primi giorni di aprile 2017.

GLI ARTISTI

In larga parte vincitori del Premio “Lorenzo il Magnifico” nelle passate edizioni di Florence Biennale, i sette artisti selezionati e invitati a G7 d’Arte rappresenteranno ognuno il proprio Paese: Eva Moosbrugger (Germania); Romolo Del Deo (Usa), Yasumichi Nakagawa (Giappone), Gary Barnhart (Canada), Louise Giblin (Gran Bretagna), Jean-Pierre Rousset (Francia), Pasquale Celona (Italia).

Lascia un commento