PITTI UOMO / 1. Dal 9 al 12 gennaio oltre 1200 marchi in Fortezza da Basso. E un layout cinematografico scintillante come Times Square

Moda e Artigianato

Pitti Live Movie. Grande cinema a Pitti Uomo, edizione numero 93, in scena da martedì 9 a venerdì 12 gennaio 2018 nella Fortezza da Basso di Firenze. Un’edizione che sarà anticipata alla vigilia da una cena a invito nella Sala Bianca di Palazzo Pitti (con Gallerie degli Uffizi e Centro per la moda di Firenze) e da molti eventi collaterali.

Per questa edizione che “racconta” la mia che verrà nell’autunno-inverno 2018/2019, il salone si trasforma in un film festival e i suoi padiglioni diventano sale in cui espositori e visitatori possono godersi lo spettacolo. Il piazzale centrale della Fortezza da Basso evocherà una scintillante Times Square, con billboard che annunciano i blockbuster, cult e indipendent films in programmazione. Layout e direzione creativa sono del lifestyler Sergio Colantuoni.

Per l’edizione che sta per debuttare, Pitti Uomo manderà nei padiglioni della Fortezza 1.230 marchi e collezioni, dei quali 541 provenienti dall’estero (44% del totale). Ma ci sono anche numerosi nomi nuovi e rientri: in tutto saranno 227 brand.

Ed ecco una panoramica che mette insieme lanci, progetti speciali e rientri a Pitti Uomo 93: Corneliani ritorna alla manifestazione fiorentina con immersione nell’universo stilistico del brand che coincide con il nuovo corso dell’identità aziendale e il lancio di una innovativa piattaforma digital; in Fortezza da Basso ci sarà anche Karl Lagerfeld con la nuova collezione uomo (presso la Sala dell’Otologio – Costruzioni Lorenesi); il lifestyle Made in Italy di Paul&Shark, con il progetto Typhoon, incontra l’high-tecnology, anche grazie alla collaborazione con designer internazionali; rientra a Pitti Uomo anche il marchio Fratelli Rossetti, storico brand del mondo delle calzature Made in Italy; ci sarà il lancio del progetto Major Giovanni Allegri, una collezione luxury di capispalla, unione di know-how manifatturiero internazionale e materiali esclusivi; in programma anche la partecipazione speciale di Birkenstock, protagonista con il progetto Birkenstock Box, nuovo concept di retail mobile del brand (in anteprima, il cortometraggio firmato da Dan Tobin Smith); Denham the Jeanmaker, marchio cult del denim disegnato da Jason Dunham, compie dieci anni e festeggia con “A Decade of DENHAM”, un programma di eventi e collaborazioni speciali che parte proprio da Firenze; previsto il lancio della capsule F/W 2018-19 Dyne for Save The Duck che continua la tradizione delle luxury capsule con il designer Christopher Bevans, fondatore di Dyne; in agenda anche il lancio della partnership tra WP Lavori in Corso e DEUS Ex Machina (specialepresentazione per il brand che entra a far parte della famiglia WP. Ancora, Woolrich presenterà un film sull’omonimo paese americano e sullo storico lanificio, con un’installazione immersiva); l’edizione 93 di Pitti Uomo saluta anche il ritorno di Pepe Jeans London che festeggia il suo 45° anniversario presentando, oltre alla nuova collezione F/W 2018, anche un rivoluzionario processo nel trattamento del denim.

Lascia un commento