Spazio Ricerca Heritage 022

PITTI FILATI / 1. Al via il salone internazionale di riferimento dei “fili” per maglieria. Concept lab, lifestyle globali, sostenibilità: tutto quello che c’è da vedere e da seguire

Moda e Artigianato

Pitti Immagine Filati 85, la manifestazione internazionale di riferimento del settore dei
filati per maglieria, è a Firenze da mercoledì 26 a venerdì 28 2019 in Fortezza da Basso (foto sopra il titolo: Heritage). Un salone che accoglie il visitatorein un clima sempre nuovo e stimolante: concept lab e piattaforma per le tendenze lifestyleglobali, Pitti Filati continua a puntare sulla ricerca, sviluppando e consolidando le sinergie tra lesue diverse aree e potenziando il ruolo dello Spazio Ricerca, centro propulsore di creatività.

Pitti Immagine Filati_ salone – 018
Con un layout fresco e coinvolgente Pitti Filati presenta l’eccellenza della filatura su scala
internazionale alla sua platea straordinaria di buyer da tutto il mondo e ai designer dei migliori
fashion brand, che vengono a Firenze a caccia di input e ispirazioni per il loro lavoro.
Protagonista di questa 85esima edizione, l’anteprima mondiale autunno/inverno 2020/21
delle collezioni di filati per maglieria. Tra i temi forti di questa stagione, il focus sulla
sostenibilità, oggetto di una ricerca in continuo sviluppo nel mondo della produzione dei filati e
di una coscienza etica sempre più importante e diffusa oggi.

IL CONTRIBUTO STRAORDINARIO DI MISE E AGENZIA ICE
Questa edizione di Pitti Immagine Filati beneficia del contributo straordinario del
Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia ICE, nell’ambito del Piano Speciale 2018-
2019 a sostegno delle fiere del Made in Italy. Il contributo è dedicato al potenziamento
delle attività di ospitalità, media relations e pubblicità.

THE PITTI SPECIAL CLICK
Il tema di Pitti Immagine Filati 85 C’è qualcosa di speciale che scatta ogni sei mesi a Pitti Immagine Filati: quando la ricerca delle aziende e quella del Pitti team su nuovi progetti, eventi e nomi internazionali incrocia la ricerca di buyer, giornalisti, influencer e visitatori da tutto il mondo.  The Pitti Special Click, il tema che sintetizza l’energia che circola in Fortezza e che improvvisamente trovauna direzione. Il Piazzale Centrale della Fortezza da Basso si trasforma ancora una volta nel set design curato dal life-styler Sergio Colantuoni. Il più grande allestimento mai realizzato a Pitti: una palafitta di 1000 metri quadrati sorge nel cuore della Fortezza, a creare un percorso circolare, un anello delimitato da grandi pertiche con bandiere che si muovono al vento. Un villaggio che diventa un’area relax, con divani bianchi a baldacchino. Un luogo dove incontrarsi, parlarsi, fare business e non solo. Lo speciale segno grafico di The Pitti Special Click è stato
creato dall’illustratrice e designer Angelica Gerosa e il tema è raccontato anche dalla
campagna pubblicitaria dei saloni firmata da Emilio Tini, fotografo e artista che con il suo stile
celebra la creatività e il saper fare italiano.

HERITAGE
il nuovo tema della SPAZIO RICERCA
Al Salone M, lo Spazio Ricerca è il laboratorio di creatività del salone e l’osservatorio
sperimentale dove nascono i trend del futuro. L’autunno/inverno 2020-21 parla di HERITAGE e
di come il patrimonio di conoscenza, esperienza e saper fare si evolva verso nuove
interpretazioni per intercettare il gusto dei designer, che distillano le previsioni di lifestyle in
prodotti reali. Sarà un’edizione espressamente dedicata agli espositori del salone, protagonisti
di sei tendenze globali. Si fa strada un nuovo trend di filiera nato dall’esigenza di chiarezza e
linearità di forme capaci di trasmettere concetti identitari uniti a requisiti di grande portabilità.
Tutto è più prezioso e classico, anche lo sportswear, mentre il comfort è una certezza in
connubio con una certa eleganza. Un’immagine più definita e scultorea dell’uomo e della donna
ma anche un nuovo lusso, ispirato al sistema moda anni ’50 – ’80.

pour toi

Un progetto espositivo e di sperimentazione sempre sorprendente, con la direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell’esperta in maglieria Nicola Miller, e l’allestimento di Alessandro Moradei.
Nasce SUSTAINABLE un’area interamente dedicata alla sostenibilità
A giugno, per la prima volta, Pitti Immagine Filati lancia SUSTAINABLE, un progetto
interamente dedicato alla sostenibilità e alle sue molteplici sfaccettature. L’input arriva dalle
indicazioni di un mercato che esige chiarezza in termini di materia prima e processi produttivi, di
un design sempre più attento a non entrare in conflitto con l’ecosistema, di un utente sempre
più informato sull’impatto dei propri consumi. SUSTAINABLE sarà un’area dedicata alla
sostenibilità in senso ampio, pensata e allestita per valorizzare esclusivamente prodotti
sostenibili presenti nelle collezioni.  In scena all’interno del Cavedio del Piano Inferiore del
Padiglione Centrale, un progetto con la direzione creativa di Angelo Figus e Nicola Miller, e con
la consulenza di Marco Ricchetti.

CustomEASY in scena in una nuova location, il Salone M
L’esplorazione dello Spazio Ricerca include un progetto realizzato in sinergia tra i diversi player
di Pitti Filati. Inizialmente appannaggio del denim e dello streetwear, i trattamenti di
customizzazione sono ormai diffusi nel mondo del lusso. I filati di punta delle filature vengono
smacchinati dai maglifici di KnitClub e trattati da Maurizio Brocchetto (Intex), specialista del
settore. Punto di arrivo, nella nuova location al Salone M del Piano Inferiore del Padiglione
Centrale, una speciale collezione di maglie uniche, frutto di una vera integrazione di filiera. Un
progetto a cura di Angelo Figus e Nicola Miller.

Progetto speciale di questa edizione:
MODATECA DEANNA porta a Pitti Filati i suoi straordinari archivi
protagonista la sperimentazione in maglia di POUR TOI
Pitti Filati prosegue la collaborazione con Modateca Deanna, con l’intento di celebrare le
eccellenze italiane della maglieria attraverso gli straordinari archivi di Miss Deanna, storica
azienda di maglieria che dagli anni ’70 ai primi anni Duemila ha collaborato con i più grandi
stilisti internazionali. A questa edizione, uno speciale set di allestimento al Padiglione Centrale
della Fortezza da Basso renderà protagoniste le collezioni knitwear di Pour Toi, uno dei
marchi di maglieria più innovativi degli Ottanta. Anni che non sono stati soltanto il momento
dei tailleur con spalle imbottite, ma anche una stagione davvero sperimentale e feconda per il
Made in Italy. In scena un’accurata selezione di capi creati dall’architetto e art director italiano Luca Coelli e dall’artista americano Sam Rey. Lavorando in coppia tra il 1985 e la fine del decennio, Coelli e Rey hanno definito lo stile Pour Toi, portandolo a una visibilità internazionale. Maglie in rafia tempestate di bottoni in madreperla, collezioni di pezzi intercambiabili, silhouettes fluide, un amore per le forme asimmetriche, i contrasti cromatici e la ricerca materica sono alcune delle cifre distintive del brand. Mercoledì 26 giugno 2019 (ore 11, Sala Riunioni – Area Monumentale Fortezza da Basso), si tiene uno speciale talk dedicato al progetto con Deanna Ferretti (fondatrice di Modateca Deanna) e la giornalista Daniela Fedi, grande conoscitrice di Pour Toi.

FEEL THE YARN festeggia i suoi primi 10 anni
15 scuole, 27 studenti, 27 filature, 54 capi. Sono i numeri della prossima edizione di Feel the Yarn, il concorso dedicato agli aspiranti stilisti provenienti da una selezione tra le migliori scuole di moda internazionali, che si svolge sotto la regia di Pitti Immagine, Consorzio Promozione Filati ed Elementi Moda con l’obiettivo di valorizzare la creatività espressa dai filati prodotti dalle più qualificate filature italiane. Il concorso, che celebra quest’anno il suo decimo anniversario con un party-evento in scena alle Serre Torrigiani, vede gli studenti sfidarsi su untema ispirato dallo Spazio Ricerca di Pitti Filati.
Per il prossimo autunno/inverno 2020-2021, il tema è Co-Creation: la nostra vita quotidiana è
dominata da tecnologia e scienza, ma allo stesso tempo desideriamo esperienze emotive e
sensoriali personali. Le co-creazioni che emergono da questi concetti rappresentano la nostra
espressione individuale.

KNITCLUB, sotto il segno delle sinergie
Fortemente interconnesso con lo Spazio Ricerca, KnitClub è l’area di Pitti Filati che rende protagonisti i maglifici di qualità. Una sempre più importante selezione di aziende capaci di interpretare le volontà tecniche e creative dei visitatori del salone. Un’opportunità di confronto
commerciale tra i maglifici e i buyer, i designer e gli uffici stile dei più famosi brand internazionali
di moda che frequentano Pitti Filati. Con l’obiettivo di una sempre più globale e avanzata
sinergia di filiera.

A Pitti Filati la partecipazione speciale del progetto
YOUNG TALENTS FOR SUSTAINABLE THINKING by Salvatore Ferragamo
All’interno dello Spazio Carra della Fortezza da Basso, con uno speciale allestimento sarà
protagonista il progetto “Young Talents for Sustainable Thinking by Salvatore Ferragamo”, nato nell’ambito della mostra Sustainable Thinking in corso al Museo Salvatore Ferragamo. Gli studenti di otto scuole di moda internazionali – Aalto University (Helsinki), Accademia Costume; Moda (Roma), Coconogacco (Tokyo), Donghua University (Shanghai), IED (Firenze/Milano),London College of Fashion (Londra), Parsons School of Design (New York), Polimoda (Firenze) sono stati chiamati a realizzare progetti sul tema della sostenibilità e del riciclo, utilizzando
materiali destinati alla distruzione che Ferragamo ha donato alle singole scuole. Ciascun
partecipante ha realizzato un prodotto tra una scarpa, una borsa e un capo di abbigliamento da
donna, seguendo il brief del Direttore Creativo della maison Paul Andrew, incentrato sull’uso
della tecnica del patchwork. I modelli proposti sono stati valutati da una giuria della maison, e
tutti gli elaborati – assieme a quello del vincitore – saranno in mostra in occasione del salone.

FASHION AT WORK, sempre più interattivo
Dialoga con lo Spazio Ricerca anche la sezione Fashion At Work. Espositori italiani e stranieri
impegnati in consulenze stilistiche, progettazione punti e prototipi, stampa su maglia, macchine
per maglieria, bottoni e minuterie, accessori e passamanerie, ricami e applicazioni, tintorie e
finissaggi, quaderni di tendenza e bureaux de style, sistemi di codifica del colore, sistemi
software per il disegno o la confezione.

Re-think, re-use, re-knit. MODA FUTURIBILE promuove un’economia circolare
Moda Futuribile è la moda che si slega dal vincolo settoriale, per diventare un elemento di
ricerca trasversale e interdisciplinare. È un progetto che si svolge da 10 edizioni durante Pitti
Immagine Filati, uno spazio espositivo dove la volontà di Dyloan Studio è quella di unire in
modo sinergico diversi attori della filiera, al fine di creare manufatti innovativi e inediti sviluppati
ogni stagione secondo un preciso focus. A questa edizione Dyloan Studio collabora con Marina
Spadafora e il movimento globale Fashion Revolution, per stimolare un’economia e una
moda circolari basate sui concetti di re-think, re-use, re-knit di capi invenduti attraverso un
approccio progettuale diverso che vede coinvolti maglifici, filature e designer, il tutto mediante le
tecnologie e il know-how della Bond Factory.

VINTAGE SELECTION N.34
in scena al PADIGLIONE MEDICI in FORTEZZA
Torna Vintage Selection, il salone di abbigliamento, accessori e oggetti di design vintage,
per la sua 34esima edizione in scena alla Fortezza da Basso di Firenze, in concomitanza di
luogo e di tempo con Pitti Filati 85. Gli spazi del Padiglione Medici diventano habitat naturale
per un archivio straordinario da cui i designer contemporanei e i migliori bureaux de style
traggono ispirazione e input per la loro ricerca. Un concept lab che ripercorre i trend del passato
e li remixa in chiave moderna attraverso progetti a tema sempre diversi, accanto a sorprendenti
occasioni di shopping e intrattenimento, coinvolgenti per espositori e pubblico.
Nuove frontiere digital da svelare e la proiezione al futuro di e-PITTI.com
Sul fronte digital, una serie di importanti novità in arrivo da scoprire.
e-PITTI.com il progetto di fiere online di Pitti Immagine, una piattaforma B2B che rappresenta in
digitale il business iniziato durante la fiera fisica e che porterà online un catalogo di oltre 70
brand e 700 articoli a disposizione di tutti i buyer certificati per un periodo di diverse settimane.
Stay tuned!

Numeri e nomi nuovi
Marchi / Aziende
134 marchi in totale, di cui 30 provenienti dall’estero (Regno Unito, Giappone, Perù, Cina,
Germania, Turchia, Australia, Romania, Mauritius, India, Rep. Sudafricana, Portogallo)
23 espositori nella sezione Fashion at Work, di cui 8 provenienti dall’estero (Regno Unito,
Germania, India) 
20 espositori nella sezione Knitclub, di cui 4 provenienti dall'estero (Giappone, Australia,
Portogallo)
A giugno 2018 il totale compratori ha quasi raggiunto le 5.500 presenze (+2%), con i buyer esteri a quota 2.900. Nella classifica dei top 10 paesi esteri: Regno Unito, Germania, Stati
Uniti, Francia, Giappone, Turchia, Russia, Cina, Spagna, Olanda.

Tra i NUOVI e i RIENTRI di questa edizione: 
– Pitti Filati: Cotofinicio Olcese Ferrari, Filidea, Marchi & Fildi, Filati Power, Inca Tops, Knoll,
J.C. Rennie, Michell, Shepley Yarns, Olimpias Group, Mohair South Africa;
– Fashion at Work: Electrolux, Stoll, Sophie Steller, Bobble e Gary Rooney;
– KnitClub: Max Company, Maglificio Pini, Tous le Garcons e Susana Bettencourt

P

Lascia un commento