Pistoia Blues Festival e Notte rossa: sul palco c’è Niccolò Fabi con “Diventi Inventi 1997-2017”

Serata speciale quella di giovedì 13 luglio 2017 al Pistoia Blues Festival nell’anno in cui Pistoia è Capitala italiana della cultura. In agenda la quinta “Notte Rossa” manifestazione realizzata da AvisPistoia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Blues In. Una serata in cui il protagonista sarà Niccolò Fabi che arriva in un anno particolare per lui dato che nel 2017 celebra i suoi 20 anni di carriera. Un traguardo che Fabi festeggerà anche sul palco del Pistoia Blues portando il suo progetto-racconto live “Diventi Inventi 1997-2017”. A 20 anni precisi dall’uscita del suo disco “Il giardiniere”, pubblicato nel 1997.

Niccolò Fabi (nella foto sopra il titolo, ph. Shirin Armini) nasce artisticamente nel 1996 con il suo primo singolo “Dica” ed ha pubblicato finora 8 album in studio ed una raccolta. Il cantautore è attivissimo dal punto di vista umanitario: ideatore e produttore del progetto “Violenza 124” insieme a molti altri artisti continua attivamente la sua collaborazione con ONG medici con l’Africa. La collaborazione con i Mokadelic sfocia nella scrittura e nella realizzazione della colonna sonora del film di Gabriele Salvatores “Come dio comanda” tratto dall’omonimo libro di Niccolò Ammaniti. Nel 2009 realizza con l’ong Medici con l’Africa CUAMM il documentario “Parole che fanno bene”, sulla loro attività sanitaria in Uganda, che verrà proiettato nelle facoltà universitarie delle città toccate dal lungo tour di “Solo un uomo”. Nel 2016 esce il suo ultimo album “Una somma di piccole cose” ultimo disco in studio, divenuto poi disco d’oro nel 2017 grazie al quale si aggiudica per la seconda volta la Targa Tenco per la categoria album dell’anno. Sempre lo stesso anno esce la raccolta “Diventi Inventi 1997-2017” dalla quale nasce l’attuale un tour estivo.

Ad anticiparlo sul palco una particolare band: il progetto del gruppo Radio Lausberg contaminerà la serata con la musica etnica proveniente dall’area calabro-lucana definita “Area Lausberg”, una “Terra di mezzo” con una tipica ibridazione linguistica. La band capitanata dai cugini Giuseppe (voce) e Luca Oliveto (voce e basso) avrà un grande palcoscenico per il loro messaggio culturale portando i brani del loro disco d’esordio “Kuntaminta storia”. Nella compilation del Blues è presente anche il loro brano inedito “Africa”. La band è completata da da Adolfo Cuccaro (tastiere), Enzo Peluso (chitarre e flauti), Gabriele Conti (batteria), Gabriele Ciminelli (fisarmonica, zampogna e strumenti popolari).

I biglietti (posti a sedere) ancora disponibili a partire da 18€ nei circuiti tradizionali e nella biglietteria di Via Roma. Apertura cancelli ore 19.30. Inizio concerti ore 20.30.

Info: www.pistoiablues.com | facebook.com/pistoiablues | instagram.com/pistoia_blues_festival

Lascia un commento