Pietrogrado e la rivoluzione: una conversazione con Guido Carpi e due volumi dedicati alla letteratura russa

Libri & Fumetti

Balzata drammaticamente alla cronaca dei primi di aprile 2017 per l’attentato alla sua metropolitana, che ha causato numerosi morti e feriti, San Pietroburgo (dal 1914 al 1924 Pietrogrado e dal 1924 al 1991 Leningrado) è la seconda città della Russia per dimensioni e popolazione, con circa 5 milioni di abitanti, nonché il porto più importante del paese. Fondata dallo zar Pietro il Grande (1682-1725) fu a lungo capitale dell’Impero russo, sede della corte degli zar e oggi è uno dei principali centri artistici e culturali d’Europa. Vi è nato nel 1952 Vladimir Vladimirovič Putin. E di “Pietrogrado Rivoluzionaria. 
Scendere all’inferno o scalare il paradiso? La rivoluzione russa” ne parlerà a Livorno domenica 9 aprile 2017, al Caffé Pitì dell’Hotel Universal, Guido Carpi, docente di Lingue a letteratura russa all’Università di Napoli. L’incontro rientra negli incontri domenicali, a cura di Edizioni Erasmo “Un tè al Pitì – Paesaggi Urbani: la città”.


Nell’occasione sarà presentato il libro (nella foto un particolare della copertina) in due volumi di Guido Carpi “Storia della letteratura russa” (Edizioni Carocci): I° Da Pietro il Grande alla rivoluzione d’Ottobre (2010; 2016); II° Dalla rivoluzione d’Ottobre a Oggi (2016).

I due volumi illustrano la cultura letteraria della Russia imperiale e dell’ultimo secolo colmando una lacuna del panorama editoriale italiano: da molti anni, infatti, mancava un’opera che ricostruisse una delle civiltà letterarie più importanti di tutti i tempi. La letteratura russa nasce molto tempo dopo le altre letterature dell’Europa occidentale ed è costretta in tempi assai stretti a forgiare una lingua letteraria elaborando tradizioni sviluppatesi altrove lungo interi secoli. Nel ripercorrere l’attività di grandi scrittori, come Gogol’ o Tolstoj, Dostoevskij o Majakovskij, e di altri meno conosciuti al pubblico italiano, il volume presta un’attenzione particolare agli avvenimenti storici e alla temperie culturale nel cui orizzonte sono nati i celebri capolavori di questa letteratura.

“Un tè al Pitì – Paesaggi Urbani: la città” è una serie di appuntamenti che si svolgono la domenica pomeriggio all’Hotel Universal, viale di Antignano, 4, a Livorno, e che hanno per filo conduttore le città tra storie, personaggi, libri, fumetti e cinema. L’evento è in collaborazione con l’Hotel Universal. Prima di ogni incontro, alle ore 17.15 circa, sarà possibile gustare, presso il Bar dell’Hotel un tè o una cioccolata calda in compagnia degli autori; alle ore 18, nella sala conferenze, inizierà l’incontro vero e proprio che terminerà alle 19,30 circa.

Gli altri appuntamenti in programma: domenica 23 aprile 2017 / New York, “La Grande Mela di Woody”. Incontro con Massimo Ghirlanda.

Lascia un commento