Palazzo Strozzi: la mostra “Nascita di una Nazione” aperta anche nel weekend pasquale. Aspettando “The Florence Experiment”

Arte, Firenze

Prosegue la mostra a Palazzo Strozzi “Nascita di una Nazione. Tra guttuso, Fontana e Schifano” che sarà aperta anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Mentre è in corso il conto alla rovescia per un nuovo progetto…

THE FLORENCE EXPERIMENT

Coming soon, ovvero “sta arrivando”. Ma cosa? Il soggetto è “The Florence Experiment”. Un progetto di Carsten Höller e Stefano Mancuso a cura di Arturo Galansino: l’appuntamento a Firenze, a Palazzo Strozzi, sarà dal 9 aprile al 26 agosto 2018.

EXPERIMENT

Si tratta di un nuovo progetto site specific del celebre artista tedesco Carsten Höller e del neurobiologo vegetale Stefano Mancuso, a cura – come accennato – di Arturo Galansino, direttore della Fondazione Palazzo Strozzi: un grande esperimento innovativo che studia l’interazione tra esseri umani e piante attraverso l’installazione di due monumentali scivoli nel cortile rinascimentale e uno speciale laboratorio scientifico collegato alla facciata di Palazzo Strozzi.  Il progetto è promosso e organizzato da Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi, Regione Toscana. Con il fondamentale contributo di Fondazione CR Firenze.

PROSEGUE LA MOSTRA “NASCITA DI UNA NAZIONE. TRA GUTTUSO, FONTANA E SCHIFANO”

Nel frattempo a Palazzo Strozzi prosegue fino al 22 luglio la mostra “Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano” rappresenta uno straordinario viaggio tra arte, politica e società nell’Italia tra gli anni Cinquanta e il periodo della contestazione (visitabile anche per Pasqua e Pasquetta). Un viaggio che si compie attraverso oltre settanta opere di artisti come Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri, Emilio Vedova, Piero Manzoni, Mario Schifano, Mario Merz e Michelangelo Pistoletto.L’esposizione, a cura di Luca Massimo Barbero, vede per la prima volta riunite assieme opere emblematiche del fermento culturale italiano tra gli anni Cinquanta e la fine degli Sessanta: un itinerario artistico che parte dal trionfo dell’Arte informale per arrivare alle sperimentazioni su immagini, gesti e figure della Pop art in giustapposizione con le esperienze della pittura monocroma fino ai nuovi linguaggi dell’Arte povera e dell’Arte concettuale.

La mostra è promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi, Regione Toscana. Con il fondamentale contributo di Fondazione CR Firenze.

Lascia un commento