Ouverture con L’Opera va, a Stintino prende il via il 7 luglio l’ottava edizione di Jazz&Classica. In programma brani da Verdi, Rossini, Bizet e Puccini

Le più belle musiche dalle più famose opere liriche terranno a battesimo l’ottava edizione di Stintino Jazz&Classica, la rassegna organizzata dall’Associazione culturale LABohème con il Comune di Stintino. Mercoledì 7 luglio 2021 nella Sala conferenze del Museo della Tonnara dalle ore 21 è in programma “Ouverture” con L’Opera va, una piccola orchestra di nove elementi capace di restituire le atmosfere e i colori dei capolavori sinfonici e lirici. L’ensemble è formato da Alessandro Puggioni, Alessio Manca (violini), Gioele Lumbau (viola), Giuseppe Fadda (violoncello), Sergio Fois (contrabbasso), Annamaria Carroni (flauto), Dante Casu (clarinetto), Roberto Mura (corno) e Laura Meloni (arpa). I componenti del gruppo sono tutti musicisti professionisti e vantano collaborazioni con tra le altre, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra giovanile di Oviedo e l’Ente Concerti M. De Carolis di Sassari.

Il programma della serata prevede brani da Rigoletto e La traviata di Giuseppe Verdi, le sinfonie da Il viaggio a Reims, Il signor Bruschino, L’italiana in Algeri e Il turco in Italia di Gioachino Rossini, la suite n° 1 da Carmen di Georges Bizet e l’intermezzo di Manon Lescaut di Giacomo Puccini. Per partecipare alla serata, così come a tutti gli eventi al MuT, non è necessaria la prenotazione, ma a causa della riduzione del numero dei posti a sedere è raccomandata la massima puntualità. Sarà necessario, come da normativa anti-Covid, indossare sempre la mascherina, igienizzare le mani all’ingresso e mantenere le distanze per evitare assembramenti. L’ingresso è libero e gratuito.

Lascia un commento