Orgoglio e identità della razza avicola Livorno. La gallina livornese torna protagonista (il 9 ottobre dalle 9.30) del quinto meeting tematico al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo

Sabato 9 ottobre 2021, alle ore 9.30, prenderà il via, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, la quinta edizione del meeting dedicato all’Orgoglio e identità della razza avicola Livorno. (Sopra il titolo: Foghorn Leghorn, il famoso gallo livornese dei cartoon della Warner).

L’iniziativa è promossa dall’Associazione per la Tutela e valorizzazione della gallina livornese, dal Club Italiano Razza Livorno e dalla Cooperativa Itinera, con la collaborazione del Museo del Mediterraneo.

Il meeting, incentrato sul tema dell’eccellenza delle uova di gallina livornese, sarà aperto dai saluti dei rappresentati delle associazioni promotrici e della amministrazioni locali che hanno patrocinato l’evento: Provincia di Livorno, Comune di Livorno, che compartecipa, e Comuni di Collesalvetti, Guardistallo e Rosignano M.mo.

Seguiranno le relazioni di approfondimento su vari temi, tra cui la valorizzazione degli allevamenti dei vari tipi di gallina livornese e dell’allevamento sostenibile, il valore nutrizionale delle uova e del loro uso nella gastronomia, le esperienze del pollaio diffuso.

La gallina Leghorn è un’eccellenza del territorio livornese, e porta il nome della città in tutto il mondo.

Si tratta di pollame molto resistente, di tipologia mediterranea, snello, vivace e vigoroso, dal portamento elegante ed armonioso, con un piumaggio in tutte le colorazioni brillante e ricco di riflessi. La gallina livornese produce grandi uova dal caratteristico guscio bianco (riesce a depositarne fino a 300 l’anno) e ovunque riceve riconoscimenti e apprezzamenti.

Per questo è importante cogliere l’opportunità di una sua riscoperta, utile su tutti i piani: biodiversità, cultura, economia e salute. In Italia la domanda di uova è superiore all’offerta e la gallina livornese, allevata in modo biologico senza antibiotici, potrebbe rappresentare un’opportunità per il nostro territorio.

 

Lascia un commento