Operazione Herring: cerimonia nella campagna di Vada da dove partirono i paracadutisti per facilitare in Pianura Padana l’avanzata degli angloamericani. Il 19 aprile con la presenza del 185° RRAO

Focus, Livorno

Venerdì 19 aprile 2019 presso la sede storica del campo di volo della seconda guerra mondiale di Rosignano Marittimo, a sud della frazione di Vada, si terrà la cerimonia di commemorazione dell’Operazione Herring da parte del 185° Reggimento Ricognizione Acquisizione Obiettivi Folgore (noto come RRAO) e l’Amministrazione Comunale di Rosignano Marittimo. 

Alla vigilia dello sfondamento della Linea Gotica, il 20 aprile 1945 i paracadutisti italiani svolsero un lancio di guerra con lo scopo di infiltrare pattuglie di ricognizione e sabotaggio dietro le linee tedesche per facilitare l’avanzata delle forze angloamericane. La sera del 20 aprile 1945 un totale di 14 velivoli americani, decollarono da Vada con 226 paracadutisti italiani appartenenti allo Squadrone da Ricognizione Folgore (noto come Squadrone F) e alla Centuria Nembo. Il lancio avvenne sulla pianura Padana, nelle province di Bologna, Ferrara, Mantova e Modena. 

Monumento ai caduti operazione Herring

Per commemorare quella pagina di storia della guerra di Liberazione combattuta dall’Esercito italiano, il 185° RRAO, erede dello Squadrone F, celebrerà la propria festa di corpo a Vada, dove in località “I due Casoni”, sarà inaugurata la “Via 185° Reggimento Ricognizione Acquisizione Obiettivi Folgore” alla presenza del Comandante del 185° RRAO colonnello Andrea Vicari e del sindaco di Rosignano Marittimo Alessandro Franchi. 

L’inizio della manifestazione è previsto per le ore 9:30, intorno alle 10 avverrà un lancio dimostrativo di paracadutisti, in caduta libera da un elicottero del 3° Reggimento Elicotteri per operazioni Speciali (REOS) dell’Esercito. Alle ore 11 si svolgerà la cerimonia militare con la resa degli onori dei caduti e la deposizione di una corona al monumento dello Squadrone F alla presenza di varie autorità civili e militari. Tutti i cittadini e le cittadine sono invitati a partecipare.

Lascia un commento