locandina #TALK_innovalab_aggiornata

Officine della creazione digitale, l’artigianato e i fablab: alle Creste di Rosignano il primo talk show del percorso formativo “Innovation hub”

Focus, Livorno

Nell’era digitale come cambia il lavoro artigiano? Quando il computer può sostituire molte operazioni che un tempo eseguiva l’uomo, il lavoro della creazione manuale viene rivoluzionato. Officine della creazione digitale oggi sono i fablab, laboratori dotati di stampanti 3D e laser cut, frese a controllo numerico, tutte macchine mosse da un computer che, grazie ad un file, producono oggetti innovativi e tecnologici. In queste botteghe digitali si scambiano idee creative e operano gli artigiani 2.0.

A questo nuovo orizzonte è dedicato il primo talk del percorso formativo “Innovation hub”, che si svolge venerdì 22 febbraio 2019 ore 17,30 al Centro “le Creste” (saletta polifunzionale) di Rosignano Solvay. “Il mondo dell’artigianato nell’era digitale – I fablab” è un incontro rivolto a cittadini, associazioni e imprese, per avere un panorama sulla creazione artigiana di ultima generazione. Dopo l’introduzione dell’assessora all’innovazione Veronica Moretti, interviene Caterina Bonora, fondatrice del primo fablab a Modena, community manager e project manager di fablab e coworking, esperta di relazioni e progetti basati su connessioni di reti tra istituzioni, soggetti del terzo settore e cittadini. A seguire Michela Latino della cooperativa sociale “Aeris” (Monza), che fornisce alle persone percorsi e servizi educativi, assistenziali, di crescita e di sostegno in stretta sinergia con l’ente pubblico, illustra il progetto “Valorizziamoli”.

Il talk di venerdì 22 apre il percorso formativo “Innovation hub”, promosso dal Comune di Rosignano Marittimo sui metodi innovativi di rigenerazione e valorizzazione di spazi pubblici.  Il percorso, coordinato da Labsus – laboratorio di sussidiarietà, intende creare una rete di progettazione e condivisione di idee per dare vita all’Innova-Lab dei Saperi, lo spazio per il lavoro condiviso, lo scambio generazionale dei saperi e l’artigianato creativo previsto dal Progetto di Innovazione Urbana – PIU Ways. 

“Con questo primo incontro apriamo un percorso di condivisione e formazione per sviluppare insieme ai cittadini uno spazio nuovo – afferma Moretti – vogliamo guardare al futuro, all’economia collaborativa, alla tecnologia, partendo dalla tradizione e attraverso la trasmissione di saperi. Il percorso è pensato per conoscere esperienze di successo in altri territori e riadattarle alla nostra realtà, condividendole con la cittadinanza”. 

“Innovation hub” prosegue a marzo al centro “Le Creste” con gli altri appuntamenti: “La gestione di un’Impresa Creativa\Culturale – esempi di Governance” (8 marzo), “La condivisione degli spazi – I coworking ” (22 marzo) e “Collaborare è possibile – i Patti di Collaborazione” (29 marzo).

 

Lascia un commento