Prima 2

Nuove scritte e graffiti (subito cancellati) nel loggiato del Corridoio Vasariano. Il direttore degli Uffizi: “Chi sporca ha una responsabilità penale”.

Firenze, Focus

Prima 1Nuovi imbrattamenti nel loggiato del Corridoio Vasariano sul lungarno a Firenze. Scritte e graffiti sono comparsi sotto le volte nelle immediate vicinanze del Ponte Vecchio: subito allertati, i tecnici della Galleria degli Uffizi si sono messi al lavoro per rimuoverli e nella mattinata di martedì 25 giugno 2019 le pareti sfregiate del loggiato avevano già recuperato il loro aspetto consueto (nelle due foto sotto il testo).

 

Il loggiato vasariano è, come altri monumenti fiorentini a partire dall’adiacente Ponte Vecchio, vittima frequente dei blitz di writer e imbrattatori. Negli ultimi mesi le sue volte sono  state anche ‘attaccate’ da un graffitaro seriale che le ha sporcate imprimendovi ripetutamente la medesima scritta, prima di essere individuato e sanzionato dalla polizia municipale. 

“Il costante imbrattamento dei nostri beni architettonici e monumentali ci ha spinto a cambiare tattica – spiega il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt –  adesso abbiamo un nuovo approccio, ‘Pulito subito’, che sta funzionando molto bene.Ognuno deve sapere che per questi gesti esibizionistici e deturpanti è responsabile anche penalmente”.

Dopo 2Dopo 1

 

Lascia un commento