Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori, a Livorno scienziati per un giorno. Tanti programmi e dimostrazioni da non perdere (dai monitoraggi della Capitaneria ai robot morbidi ispirati alla fauna marina). Al Parco Giardino Mediterraneo (Scoglio della Regina) e alla Dogana d’Acqua il 24 settembre

Presso il Parco Giardino Mediterraneo di Livorno, allo Scoglio della Regina (viale Italia), il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per la BioEconomia e l’ Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ISPRA nell’ambito del Progetto NET Scienza Insieme, grazie ad una partnership che “unisce e riunisce” la gran parte della ricerca scientifica di Livorno, organizzano la Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori in collaborazione con: Centro interuniversitario di Biologia Marina ed ecologia applicata – CIBM, Aplysia Analisi ambientali, Capitaneria di Porto, Istituto di Robotica della Scuola Superiore Sant’Anna, Consorzio LaMMA e con il coinvolgimento di istituzioni e stakeholder della città.

Iniziativa patrocinata dal Comune di Livorno. #progettoNET #NotteEuropeaDeiricercatori #ernitaly –  www.scienzainsieme.it

 

PROGRAMMA

–          La Ricerca al Parco Giardino Mediterraneo

ore 12:00 – 20:00 Scoglio della Regina – Livorno

Gratuito non è necessaria la prenotazione

–          Scienziati per un giorno

ore 18:00 – 23:00 c/o Dogana d’Acqua

Via del Cedro 38 – Livorno

Gratuito, con registrazione obbligatoria

 

L’Istituto per la BioEconomia parteciperà con materiale espositivo nell’ambito degli Scenari presenti e futuri di adattamento ai cambiamenti climatici con:

–          il funzionamento di un sistema radar da navigazione che consente di misurare le onde, le correnti e i fondali marini e di rilevare la presenza di idrocarburi e plastiche in mare;

–          i progressi della ricerca e la citizen science applicate alla luce artificiale notturna

–          come vengono effettuate le campagne di rilevamento dei parametri meteo ambientali con le piattaforme mobili Airqino dedicate al monitoraggio della qualità dell’aria

–          agricoltura sostenibile e agroforestazione in Toscana

–          nuove tecniche e metodologie didattiche che affrontano i cambiamenti climatici e cosa fa la ricerca per mitigarli;

–          percorsi di sostenibilità per le scuole

 

La Capitaneria di Porto mostrerà i mezzi e le apparecchiature di avanguardia utilizzate dal personale impegnato nelle attività specialistiche di monitoraggio e difesa dell’ambiente marino-costiero, con utilizzo anche del Laboratorio Ambientale Mobile della Guardia Costiera, un autoveicolo dotato di strumentazione adeguata ad effettuare attività di campionamentosia da terra che da mare.

 

Verso un mare più pulito ed uno sfruttamento sostenibile delle risorse ittiche

 Il Centro Interuniversitario di Biologia Marina ed ecologia applicata, in collaborazione con Aplysia, esporrà alla cittadinanza i risultati di ricerche sulla valutazione delle risorse ittiche, con particolare attenzione alla pesca sostenibile nei mari toscani e alla problematica dei rifiuti presenti in mare; saranno altresì illustrati esempi delle ricerche sul monitoraggio ambientale e vi sarà un piccolo stand che illustrerà le peculiarità dell’Area Marina protetta delle Secche della Meloria.

 

Dalla Natura ai Robot

L’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna esporrà i propri robot morbidi ispirati agli animali marini per la cura, pulizia ed esplorazione del mare (Blue Resolution, finanziato da Arbi Dario spa; SILVER, finanziato dalla National Geographic Society); e anche i robot per assistenza domiciliare o per aiutare i medici nelle operazioni chirurgiche (progetti europei iSupport e Stiff-Flop).

 

Osserviamo il mare

Il Consorzio LAMMA esporrà un veicolo autonomo per la ricerca oceanografica e presenterà i sistemi radar HF per il monitoraggio di correnti e onde marine e i modelli previsionali meteomarini.

 

Aamps, Azienda Ambientale di Pubblico Servizio SpA Educational per la sensibilizzazione della cittadinanza sull’educazione ambientale.

ASA, Azienda Servizi Ambientali SpA: Acqua sicura (potabilità acqua del rubinetto garantita dalle 72.000 analisi annue effettuate del laboratorio aziendale); Le Fontanelle AQ del territorio (valenza ambientale e economica) e come ASA protegge il mare (18 Bandiere blu alle spiagge di 8 comuni costieri del territorio ATO5 Toscana Costa grazie anche all’attività di depurazione e comunicazione dell’Azienda).

Lega Navale Italiana sez. Livorno, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Micheli-Bolognesi di Livorno, parteciperà con materiale espositivo su progetti di educazione ambientale per le scuole e promozione di iniziative future.

Per informazioni: laura.pellegrino@ibe.cnr.it ;  L’iniziativa è gratuita e non è necessaria la prenotazione

In abbinamento:

alle 15:30 l’Autorità di Sistema Portuale MTS organizzerà una visita guidata gratuita al porto di Livorno nell’ambito del programma Italian Port Days coordinato da Assoporti, per avvicinare la cittadinanza alla vita e cultura portuali. Partenza dallo Scoglio della Regina, viale Italia, 6 – Info e prenotazioni:portcenter.li@portialtotirreno.it .

 

La sede livornese dell’Istituto Superiore di Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA), in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica – Scuola Superiore Sant’Anna, apre i suoi laboratori per una visita guidata alla scoperta delle attività in cui i ricercatori sono impegnati per la protezione del mare. Tra analisi chimiche, animali marini che aiutano gli scienziati, specie aliene, ecosistemi preziosi e nemici insidiosi, i ricercatori ISPRA vi accompagneranno in un viaggio che attraverso storie e curiosità, vi farà scoprire alcuni modi per studiare il mare.

Cosa vedranno i visitatori:

  • Analisi chimiche: Come si scopre l’inquinamento
  • Saggi ecotossicologici: Gli scienziati con gli aculei
  • Plancton: Il piccolo che fa grande il mare
  • Trattamento dei sedimenti: Si può pulire la sabbia?
  • Ecologia marina: Gli alieni venuti dal mare
  • Coralligeno, le scogliere coralline del nostro mare
  • Plastica: Un intruso pericoloso
  • Droni e monitoraggio ambientale – Istituto di BIoRobotica – Scuola Superiore Sant’Anna

 

L’iniziativa è gratuita ma sarà necessaria la presentazione del Green Pass e la registrazione al seguente link:

https://www.isprambiente.gov.it/it/events/scienziati-per-un-giorno

Per informazioni alice.scuderi@isprambiente.it

 

 

Lascia un commento