Notte europea dei Musei: la mappa delle aperture in Toscana dagli Uffizi alle Ville Medicee, dai cenacoli alle chiese

Da non perdere

In occasione della Festa dei Musei che si svolge in coincidenza con la Notte dei Musei (a livello europeo, tredicesima edizione) in giro per la Toscana sono previsti tanti eventi e quindi le aperture serali straordinarie di sabato 20 maggio 2017. Ecco (dal sito del Mibact, il ministero dei beni culturali) un elenco dei musei e delle gallerie che aderiscono all’iniziativa delle aperture notturne (da considerare poi eventuali aperture di altri musei gestiti a livello locale). Sempre sul sito del Mibact – www.beniculturali.it/ – anche il dettaglio degli eventi inquadrati nel programma della festa dei Musei del 20 e 21 maggio2017.

———————

NOTTE DEI MUSEI

AREZZO. Basilica di S. Francesco  18.00 – 21.00 — Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” 19.30 – 22.30 (ultimo ingresso ore 22.00).

CERRETO GUIDI. Villa Medicea di Cerreto Guidi e Museo storico della Caccia e del territorio. 18.00 – 21.00.

FIRENZE.  Palazzo Vecchio 21.00-23.00

Galleria degli Uffizi  19.00 – 22.00
Galleria dell’Accademia  19.00 – 22.00
Museo Archeologico Nazionale di Firenze  19.00 – 22.00
Cenacolo di Andrea del Sarto  20.00 – 23.00
Museo Nazionale del Bargello 17.00 – 20.00
Museo di San Marco  20.00 – 23.00 (ultimo ingresso ore 22.30)
Villa medicea della Petraia  19.00 – 22.00
Opificio delle pietre dure  19.00 – 22.00

 

GROSSETO. Area Archeologica di Roselle  19.00 – 22.00
Museo archeologico nazionale di Cosa Grosseto-Ansedonia 18.30 – 21.30

LUCCA. Museo Nazionale di Villa Guinigi 19.30 – 22.30
Pinacoteca Nazionale e Museo di Palazzo Mansi 19.30 – 22.30

PISA. Museo Nazionale di San Matteo 19.30 – 22.30
Museo Nazionale di Palazzo Reale  19.30 – 22.30

MONSUMMANO TERME. Museo di Casa Giusti 19.00 – 22.00

PISTOIA. Chiesa del Tau  21.00 – 24.00

POGGIO A CAIANO. Villa Medicea di Poggio a Caiano e Museo della Natura Morta  19.00 – 22.00

CHIUSI. Museo Archeologico Nazionale di Chiusi 0.00 – 23.00

SIENA. Pinacoteca Nazionale 19.30 – 22.30 (chiusura biglietteria ore 22.00)

————

EVENTI IN TOSCANA

FIRENZE. Fra le iniziative per valorizzare il patrimonio culturale, si segnalano  a Firenze alcuni laboratori di didattica alla Galleria dell’Accademia di Firenze che si terranno sabato 20 maggio 2017. Da segnalare che la stessa Galleria (come già indicato nell’elenco precedente, ndr) aderisce all’evento notturno, con un’apertura serale straordinaria – sempre sabato 20 maggio – dalle 19 alle 22 (il prezzo del biglietto sarà simbolicamente di 1 euro, salve le gratuità di legge. Non sono previste prenotazioni).

Ore 16 “La tecnica della pittura su tavola”. Il laboratorio, in italiano, si tiene presso la sala 2, al primo piano della Galleria; la partecipazione è gratuita, non prenotabile. Conoscere l’antica arte della pittura su tavola con fondo oro: un’esperienza per adulti e famiglie attraverso il contatto diretto con i materiali e le procedure di questa tecnica, usata dagli antichi maestri come Giotto, Lorenzo Monaco e Gentile da Fabriano. Verranno illustrate da un’operatrice tutte le fasi di elaborazione dell’opera proprio come facevano gli artisti del Medioevo e del Rinascimento: dalla preparazione del supporto alla stesura della foglia d’oro.

Ore 17 “Costruiamo il polittico!”. Dedicato ai bambini tra i 6 e i 10 anni, in italiano, gratuito e su prenotazione. Il laboratorio permette di avvicinarsi in maniera semplice, chiara ed interattiva alla pittura sacra medievale e in particolare alle pale d’altare dette polittici. L’attività sarà divisa in due sezioni: durante la prima saranno illustrate le varie parti che compongono il polittico come pittura e carpenteria; successivamente i bambini individueranno gli attributi iconografici che identificano i santi (nella foto sopra il titolo Bernardo Daddi, Firenze 1295/1348, Incoronazione della Vergine, angeli musicanti e angeli, 1340-1345 ca., Firenze, Galleria dell’Accademia).
Prenotazioni: Firenze Musei, tel. 055 290383.

 

LIVORNO — Livorno partecipa alla manifestazione con l’apertura straordinaria di Villa Mimbelli, sede del Museo civico Giovanni Fattori (via San Jacopo in Acquaviva) che rimarrà aperta dalle ore 21 alle ore 23 con ingresso gratuito. Una buona occasione per visitare la Villa e conoscere i tesori custoditi, sia architettonici che d’arte. La Villa, un tempo residenza privata della famiglia Mimbelli, presenta infatti ancora oggi raffinate stanze di gusto eclettico, con la sala degli Specchi in stile Versailles, il salottino turco, le scale finemente decorate con putti e fiori in ceramica. All’interno si potrà visitare la ricca collezione pittorica del Museo civico  Fattori: una raccolta d’arte livornese e toscana che inizia con l’opera di Enrico Pollastrini per arrivare, attraverso l’elevata espressione artistica delle opere di Giovanni Fattori e di alcuni altri esponenti della scuola dei Macchiaioli, ad un nucleo cospicuo e variegato di artisti denominati genericamente Postmacchiaioli. Il piano terra ed il primo piano della Villa mantengono inalterato lo stile ottocentesco: decorazioni, arredamenti e tendaggi. In questi due piani sono esposte le opere di Enrico Pollastrini, Guglielmo Micheli, Ulvi Liegi, Oscar Ghiglia, Giovanni Bartolena e Mario Puccini. Il Museo vero e proprio si sviluppa principalmente al secondo piano con i grandi quadri di Giovanni Fattori e di altri esponenti della corrente dei Macchiaioli (Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Giovanni Boldini ed altri). Altre sale sono dedicate ai post-macchiaioli (Eugenio Cecconi, Vittorio Corcos, etc.) e i divisionisti (Benvenuto Benvenuti e Plinio Nomellini).maistrello

Nella sala Ulvi Liegi di Villa Mimbelli è allestita temporaneamente fino al 4 giugno 2017, la personale di Rachele Mastello (foto a lato particolare della locandina), che anticipa il Premio Combat (in programma ai Granai di Villa Mimbelli dal 25 giugno al 16 luglio). La mostra della giovane artista, che sarà inaugurata nel pomeriggio di sabato 20 maggio alle ore 17, ricostruisce attraverso fotografie di grande formato un’ironica “camera delle meraviglie”, frutto di un lavoro di scandaglio relazionale. 

LUCCA. Il Museo “Paolo Cresci” per la storia dell’emigrazione italiana, il Museo del risorgimento (MuR) e la Provincia di Lucca aderiscono all’iniziativa per la valorizzazione di questi spazi culturali ricchi di preziosi documenti, ricordi e cimeli. In occasione della Notte dei musei, nell’ambito del progetto “Amico Museo 2017” il Museo Cresci e il MuR, con sede a Palazzo Ducale, rimarranno aperti dalle 20,30 alle 23. Alle 21 è in programma al MuR il Gioco del Risorgimento, un vero e proprio gioco da tavolo con dadi e pedine che sarà presentato al pubblico per la prima volta e rimarrà a disposizione delle scuole e dei visitatori del museo.museo risorgimento interno  Lo spazio espositivo del MuR (foto a destra) è una miniera di cimeli unici, oggetti e testimonianze.. Qualche esempio? La bandiera dei Carbonari risalente alle Cinque giornate di Milano, del 1821, le lettere autografe di Mazzini e Garibaldi, alcune camicie garibaldine, uniformi militari e le bandiere della Guardia Nazionale. E ancora: fotografie, armi, divise e attrezzature da campo, oggetti di uso quotidiano e preziosi documenti che costituiscono un archivio storico di notevole interesse sulla storia italiana tra il 1821 e la Prima Guerra Mondiale. Info e prenotazioni: museodelrisorgimento@provincia.lucca.it ; tel. 0583-417894. 
Per quanto riguarda il museo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana, lo spazio espositivo accoglie un corpus documentario inestimabile tra documenti e fotografie del fenomeno migratorio offrendo al visitatore la possibilità di ripercorre l’esperienza migratoria attraverso le sue varie tappe e le sue vicissitudini. Si tratta di un percorso capace di incuriosire il visitatore sia italiano che straniero attraverso filmati storici, documenti, oggetti, manifesti, locandine, lettere, passaporti e biglietti di viaggio dei grandi transatlantici che, nel secolo scorso, trasportavano gli italiani in cerca di fortuna al di là dell’Oceano. Info: info@fondazionepaolocresci.it – 0583-417483.

I Musei nazionali di Lucca, Palazzo Mansi e Villa Guinigi, aderiscono all’iniziativa promossa dal Ministero dedicata alla Festa dei Musei sul tema “Musei in Contes[x]t: raccontare l’indicibile nei musei”. Per l’occasione verranno organizzate varie iniziative. Al Museo nazionale di Villa Guinigi “Paolo Guinigi: la memoria negata”; le visite guidate, a cura dello staff, intendono ricostruire la reale identità storica della figura di questo importante personaggio del ‘400 lucchese. Le visite si svolgeranno alle ore 10 e alle ore 11.30. A Palazzo Mansi “La controversa vicenda di Lucida Mansi (1606-1649): dalle pagine di storia a quelle della leggenda”; la visita guidata, a cura di Patrizia Giusti, farà luce sulla vita raccontata nei documenti “ufficiali” e su una serie di notizie, di segreti e maldicenze che presero consistenza dopo la sua morte. La visita si svolgerà alle ore 16.30. A seguire una performance artistica tra le sale del museo.

 Aperto anche il Puccini Museum,  casa natale del maestro lucchese: sarà un’occasione per approfondire la conoscenza della vita e dell’opera del compositoreraccontata attraverso le lettere e i documenti conservati nell’archivio del Museo. Visita guidata a cura del direttore della Fondazione Giacomo Puccini, Massimo Marsili. Orario inizio visita guidata: ore 21:30. Ingresso gratuito. Prenotazione on line obbligatoria Per info su costi e prenotazione: http://www.puccinimuseum.org. Domenica 21 maggio, poi,  gli studenti della classe III LA del Liceo Linguistico A. Vallisneri di Lucca diventano per un giorno guide ufficiali del museo. Sono organizzati i seguenti tour di visita: ore 11:00 in italiano; ore 15:00 in inglese; ore 17:00 in italiano. Per partecipare alle visite occorre prenotarsi tramite l’apposito modulo online dal sito o telefonando allo 0583/584028. La visita guidata è inclusa nel normale costo del biglietto.  www.puccinimuseum.it  e pagina facebook https://www.facebook.com/PucciniMuseumCasaNataleLucca/

Il Gabinetto di Scienze Naturali del Liceo Classico Machiavelli aderisce all’iniziativa aprendo i battenti a chiunque voglia scoprire i tesori conservati al suo interno dalle ore 20.30 alle ore 23.30.Un’occasione da non perdere,considerando la gran quantità di antichi reperti che il Museo accoglie e l’unicità di un’apertura serale.Collocato nell’edificio del Liceo, in via degli Asili 35, il Gabinetto ospita una vasta gamma di minerali, fossili, animali imbalsamati di tutti i tipi, un erbario e persino una mummia:i nsomma,può essere definito come un vero e proprio percorso attraverso le scienze naturali, ideale per grandi e piccini.

Dalle 21:00 alle 24:00 aperto il MuSA – Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura di Pietrasanta, con le visite libere alla Collezione Permanente, nelle sue due componenti fisica e virtuale. L’ingresso è gratuito. Informazioni: MuSA 0584/791475 info@musapietrasanta.itwww.musapietrasanta.it

Lascia un commento