Non solo Ippocrate, l’arte come terapia ed espressione dell’io. Convegno (il 24 novembre) e spettacolo (il 1° dicembre) a Lucca

Focus, Lucca

Un convegno sull’arteterapia e uno spettacolo di medici artisti a sostegno della Croce Verde: “L’arte come terapia ed espressione dell’io”. Torna al Teatro del Giglio di Lucca “Non solo Ipocrite”, la rassegna nata a Lucca 25 anni fa, con ospite d’onore il giornalista e scrittore Alan Friedman.

20181121_121624
La presentazione dell’evento a Lucca

E’ l’arte come vera e propria terapia per il paziente e l’arte come personale mezzo di espressione per il medico stesso la protagonista della rassegna “Il medico e l’arte – Non solo Ippocrate”, un’iniziativa – a sostegno delle attività sanitarie e assistenziali della Croce Verde di Lucca – che ha il duplice obiettivo di raccontare da un lato l’arteterapia e dall’altro di avvicinare la figura del medico alla cittadinanza e ai pazienti, raccontandone, attraverso la personale produzione artistica, la sfera più umana e privata.

L’iniziativa, organizzata dalla Croce Verde Pubblica Assistenza di Lucca, Alap Associazione Lucchese Arte e Psicologia, Società Medico Chirurgica Lucchese, Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Lucca, si declina in due diversi appuntamenti: un convegno che si terrà il 24 novembre 2018 nella sala convegni di Assindustria a Palazzo Bernardini e uno spettacolo nella serata del primo dicembre 2018 al Teatro Comunale del Giglio. La rassegna è stata presentata nel ridotto del Teatro del Giglio alla presenza del professor Enrico Marchi, psichiatra e psicoterapeuta, docente di Arteterapia all’Università di Pisa e presidente di Alap, dal consigliere comunale di Lucca con delega alla sanità Cristina Petretti, dalla presidente della Croce Verde di Lucca Elisa Ricci e dal direttore artistico del Teatro del Giglio Aldo Tarabella.

Lascia un commento