Nessun dorma… A Lucca appuntamento con la Notte Bianca fra arte, storia, cultura, musica, arie pucciniane e la comicità di Emanuela Aureli. Il programma

Da non perdere, Lucca

Torna la sera di sabato 25 agosto 2018 la Notte Bianca a Lucca, con il filo conduttore “Nessun dorma”, sognando Turandot e Giacomo Puccini.

aureli

Una notte di divertimento, unica e arte, nel cuore della Città delle Mura, che avrà il suo clou attorno alla mezzanotte in piazza San Martino con lo spettacolo comico e travolgente di Emanuela Aureli, “Percorrendo l’Aureoli ” (foto a destra), ma ci saranno anche, in giro per la città , spettacoli di danza, la street band Morunga Drum, le Cartoline pucciniane in piazza San Francesco (a cura del Teatro del Giglio e Fondazione Puccini), cinema (a Villa Bottini), fantasmi, visite guidate un po’ ovunque per poter apprezzare la storia, l’arte e la bellezza della città che vedrà la presenza di vari dj set. L’inizio ufficiale della “notte” sarà alle 18.30.

Palazzo Ducale sarà uno dei fulcri della Notte Bianca 2018. Molte sono le iniziative in programma per sabato 25 in occasione della settima edizione dell’evento notturno. In agenda l’apertura straordinaria dei musei, le visite guidate alle Sale monumentali e al Teatrino del profumo con ingresso alla mostra culturale di Cartasia-Lucca Biennale 2018, mentre il Cortile degli Svizzeri sarà animato da una poetica serata di danza argentina.

Programma-Notte-Bianca-2018

Apertura straordinaria dei musei di Palazzo Ducale. L’apertura del Museo del Risorgimento e del Museo Paolo Cresci per la storia dell’Emigrazione Italiana è fissata dalle ore 21.00 alle ore 23.00. Sono previste visite guidate alle collezioni e animazione per bambini che potranno divertirsi con il Gioco del Risorgimento. Lo spazio espositivo del Museo del Risorgimentocustodisce cimeli unici, quadri, bandiere, oggetti storici : un importante luogo di memoria storica. Ispirano un forte senso patriottico la bandiera dei Carbonari risalente al 1821 che sventolò alle Cinque giornate di Milano, le lettere autografe di Mazzini e Garibaldi, le rosse camicie garibaldine e alcune uniformi militari. Molto interessanti le informazioni dedicate alle donne del Risorgimento lucchese di grande valore come Luisa Amalia Paladini e Cleobulina Cotenna. Un archivio storico di particolare pregio che merita una visita per approfondire la storia italiana nel periodo che va dal 1821 fino alla Prima Guerra Mondiale.

Per quanto riguarda il Museo Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana, lo spazio espositivo accoglie un corpus documentario inestimabile tra documenti e fotografie del fenomeno migratorio offrendo al visitatore la possibilità di ripercorrere l’esperienza che vissero i nostri avi, nella speranza di un futuro migliore. Si tratta di un viaggio nella memoria capace di coinvolgere il visitatore sia italiano che straniero attraverso filmati storici, documenti, oggetti, manifesti, locandine, lettere, passaporti e biglietti di viaggio dei grandi transatlantici attraverso i grandi mari. Un mondo di ieri che ricorda molto i migranti di oggi, anche per questo la visita si presenta come un momento di importante riflessione per tutti i visitatori.

Informazioni: tel. 0583 417894 (Museo Risorgimento) – 0583 417483 (Museo Cresci) / museorisorgimentolucca@provincia.lucca.it; info@fondazionepaolocresci.it

Visite Guidate gratuite alle Sale Monumentali e Teatro della memoria olfattiva. Le Sale monumentali di Palazzo Ducale aprono le porte ai cittadini con visite guidate a cura di Confcommercio e Itinera con ingressi alle ore 21.00, alle 22.00 e alle 23.00.

Le storiche Sale affascinano per lo splendore degli affreschi, il pregio artistico dei quadri, la raffinatezza dei decori di quella che fu la reggia di Elisa Bonaparte Baciocchi e Maria Luisa di Borbone. Attraversare i meravigliosi spazi monumentali del Quartiere di Parata permetterà di immergersi nella vita sontuosa del Palazzo in un’epoca culturalmente ricca per la città di Lucca.

La visita si estende al Teatro della memoria olfattivadove i visitatori potranno ripercorrere in maniera originale le vicende storiche di Elisa Bonaparte Baciocchi e Maria Luisa attraverso l’olfatto. Il percorso tematico, situato in una parte degli spazi che accoglievano il Teatrino di Elisa Bonaparte, propone suggestioni olfattive, oggetti e descrizioni di carattere storico. L’allestimento della mostra consente di entrare in contatto con l’atmosfera di quell’epoca: un vero e proprio viaggio nel tempo ricco di emozioni.

I partecipanti alle visite guidate avranno la possibilità di visitare gratuitamente anche la Mostra Cartasia-Lucca Biennale 2018, evento internazionale dedicato alle opere d’arte in carta e cartone organizzato da Metropolis in collaborazione con Comune di Lucca, Provincia di Lucca e Regione Toscana.

La visita è gratuita, ma la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0583/583150 e.mail: info@luccaitinera.it

Serata di danza in Cortile degli Svizzeri. Nel  Cortile degli Svizzeri, dalle ore 20.00 fino alle 02.00, si svolgerà una serata di danza dal titolo “Dietro quel Magico Portone: tutto inizia e nessun dorma. Milonga” a cura dell’Associazione Tango Querido. Dalle ore 20.00 alle ore 21.00 una lezione gratuita aperta a tutti di avvicinamento al tango a cura dei maestri argentini Melina Mouriño e Luis Emilio Cappelletti.

La serata di ballo proseguirà subito dopo con la conduzione alla consolle di Melina Mouriño e Rita Matteucci.

Per informazioni: tel. 340 4080259 – www.tangoquerido.it

La Notte Bianca è organizzata dalla Confcommercio e dal Comune di Lucca (cliccare per vedere tutto il programma nel dettaglio) in collaborazione con numerosi enti ed associazioni del territorio.

 

Lascia un commento