Nella rete delle parole: letture in forma di teatro. Si comincia al Teatro Niccolini con i Nuovi che il 24 gennaio affrontano “1984” di Orwell. Gli appuntamenti successivi e gli altri titoli in cartellone

Firenze, Teatro e Danza

Da gennaio a maggio, al Teatro Niccolini di Firenze, i Nuovi affrontano il tema del controllo e della sorveglianza sul comportamento dei singoli attraverso il ciclo Nella rete della parole: letture in forma di teatro. A fronte di servizi di valore, ci sono rischi di indirizzo o peggio di manipolazione? Con il pretesto della difesa preventiva si mina il rapporto tra sicurezza e libertà? (I Nuovi, sopra il titolo e sotto a destra: ph. Filippo Manzini).

I Nuovi_ ph. Filippo Manzini

La giovane compagnia, che abita operativamente la sala di Via Ricasoli, composta dai diplomati del Corso per Attori “Orazio Costa” della Fondazione Teatro della Toscana e delle migliori scuole di teatro italiane, cercherà di rispondere a queste e ad altre domande. Si inizia venerdì 24 gennaio 2020, ore 19:30, con la I puntata di 1984 di George Orwell: il romanzo dal passato che, immaginando il futuro, racconta il presente.

24 gennaio 2020 I puntata; 7 febbraio II puntata; 14 febbraio III puntata, ore 19:30

1984

Il romando di George Orwell profetizza un futuro distopico dove l’intera società è spogliata di ogni libertà individuale e meticolosamente controllata dall’imponente figura del Grande Fratello. Considerati i suoi temi fondanti (perdita dell’individualità, falsificazione della memoria storica, regressione e corruzione del linguaggio), i Nuovi ritengono che questo libro può essere specchio critico di fenomeni sociali e mediatici che viviamo tutt’oggi: chi o cosa sono i “Grande Fratello” nelle nostre vite? Nell’era di Facebook e Instagram quanto siamo convinti di avere sotto controllo gli altri e quanto, in realtà, siamo controllati e controllabili?

28 febbraio, ore 19:30

THE EXPERIMENT

Nel 1971 lo psicologo statunitense Philip Zimbardo propose un esperimento sociale, l’esperimento carcerario di Stanford: venne creata una finta prigione, dove 24 studenti selezionati vennero divisi tra guardie e detenuti. L’esperimento, però, prese il sopravvento sulla realtà e venne presto bloccato dalle autorità.

Mario Giordano ha scritto un libro, Black Box, mettendo in luce l’aspetto più nero di questo pericoloso “gioco del controllo”. I Nuovi vogliono riproporre questi fatti e la loro ricostruzione letteraria grazie a una performance interattiva con il pubblico, che diventa primo protagonista e conduttore della serata.

17 aprile, ore 19:30

VIAGGIO DA SOLA PERCHÉ

Le esperienze di vita di donne che viaggiano da sole, ma fanno rete, lasciando traccia delle loro scelte sul blog Viaggio da sola perché, incontrano il diario di Offred, la protagonista de Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood, in uno scambio continuo tra il presente e un altro futuro distopico in cui un regime totalitario teocratico di ispirazione biblica vetero-testamentaria, la Repubblica di Galaad, rende le donne asservite all’uomo per scopi riproduttivi.

Scrivere un diario, registrare la propria voce, possono essere modi per condividere con gli altri le proprie esperienze, nella speranza che qualcuno possa prendere esempio e magari non commettere gli stessi errori. Lasciare una testimonianza di ciò che si è vissuto rappresenta, comunque, un modo per riappropriarsi del proprio cammino e aiutarsi a vicenda ad affermare la propria indipendenza.

9 maggio, ore 19:30

LEGGENDO IL PROFUMO: DALLA CONQUISTA DEI SENSI AL DOMINIO DEL CUORE

Un’occasione per conoscere, nella sua interezza, uno dei libri più affascinanti della letteratura contemporanea, Il profumo di Patrick Süskind. Attraverso una lettura integrale d’ensemble gli spettatori conosceranno la sconcertate vicenda di un uomo divorato dal bisogno di catturare gli odori. Soprattutto quello per eccellenza, il profumo dell’amore.

Una riflessione sulla solitudine e sulla follia. Un viaggio alla scoperta del senso che più di tutti avvince la volontà. 

Biglietti

Intero 12€ 

Ridotti (Under 26, Over 60, Abbonati Teatro della Toscana, Soci UniCoop Firenze) 10€

Ridotti PYC (Pergola Young Card) posto unico 5€

Abbonamento alle tre serate di 1984 20€

Biglietteria di prevendita

Teatro della Pergola

Via della Pergola 30, Firenze

055.0763333 – biglietteria@teatrodellapergola.com. 

Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30

Circuito Boxoffice Toscana e online. 

Biglietteria serale

Teatro Niccolini, via Ricasoli 3, a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

 

Lascia un commento