Nel castello, sulla spiaggia, nella piazzetta… per dire “sì” c’è sempre una location da sogno. Il Comune di Rosignano sviluppa il Progetto Wedding (nell’ambito della Costa degli Etruschi). Il 21 febbraio incontro con gli operatori

Focus, Livorno

Giovedì 21 febbraio 2019 alle 14,30 il Comune di Rosignano Marittimo (Fattoria Arcivescovile, sala del consiglio) ospita un incontro per gli operatori commerciali e turistici nel settore matrimoni, un progetto di cui è capofila nell’Ambito Turistico Costa degli Etruschi. L’Ambito – istituito il 4 settembre dalla Legge regionale 86/2016 – riunisce  infatti in forma associata per le funzioni di accoglienza e informazione turistica 15 Comuni della costa (Bibbona, Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, Casale Marittimo, Castellina Marittima, Cecina, Guardistallo, Montescudaio, Piombino, Riparbella, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Santa Luce, Sassetta e Suvereto) e ha cinque settori principali di valorizzazione: cultura, sport, organizzazione di matrimoni, enogastronomia e itinerari a piedi. 

Il Progetto Wedding sarà sviluppato dal Comune di Rosignano nell’Ambito Costa degli Etruschi in collaborazione con la Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica. La finalità è “la promozione turistica del settore matrimoni inteso proprio come indirizzo di destinazione del turismo, e con un’offerta omogenea e coordinata che potrà portare molti benefici ai diversi settori economici coinvolti in questa filone” afferma l’assessora al turismo Licia Montagnani. 

Nel segmento del wedding tourism infatti la Toscana è una regione leader in Italia – detiene il 30.9% del mercato nazionale – con i suoi 2713 eventi e un fatturato totale stimato attorno ai 160.2 milioni di euro (dati presentati dalla Regione alla BIT di Milano, https://bit.ly/2GRA7jc). 

Il Comune di Rosignano sta promuovendo questo filone già dal 2017, con l’approvazione della disciplina che istituiva uffici separati di Stato Civile per la celebrazione di matrimoni e unioni civili ai sensi del DPR n. 396/2000 art. 3 (DGC n. 254 del 08/08/2017) e la pubblicazione del bando con cui i privati potevano accreditarsi per ospitare le celebrazioni, cui hanno risposto vari operatori.   

Sul territorio comunale infatti si possono celebrare matrimoni nelle sedi istituzionali – il Castello Pasquini di Castiglioncello, il Castello di Rosignano Marittimo e la sede comunale in via dei Lavoratori a Marittimo –  e  in quattro strutture private inserite nell’”Elenco dei luoghi idonei ad essere sede di celebrazione dei matrimoni ed unioni civili”: l’Hotel Atlantico, il Casale del Mare, l’Astragalo e Villa Parisi. A queste si aggiungono quattro aree costiere pubbliche di rilievo, introdotte nell’aggiornamento al Regolamento del Demanio Marittimo (approvato il 5 febbraio), che potranno essere richieste dopo la definizione del relativo regolamento di uso. Si trovano sul Lungomare di Crepatura, alle Spiagge Bianche (lato a sud del Punto Azzurro), alla Marina di Vada (cosiddetta “Piazzetta dell’ancora”) e alla Mazzanta (area in prossimità della ex sede del Consorzio di Bonifica).  

Lascia un commento