“Musicisti improbabili in Corea”: ritmo, musica, mercatino artigianale e live painting

Livorno

Torna anche quest’anno il festival “Musicisti improbabili in Corea” che si svolge ogni anno nel mese di settembre. La rassegna musicale – ideata e da sempre promossa dal filantropo Pio Giannelli – andrà in scena in versione ridotta rispetto alle precedenti edizioni e si svolgerà da giovedì 31 agosto a sabato 2 settembre 2017 a Livorno, nel quartiere Corea (via Giorgio La Pira 11). L’organizzazione è di Aeroc (Associazione Esperienze Ricerche Orientamenti Culturali) con il patrocinio del Comune di Livorno.
Protagonista, come di consueto, sarà la buona musica con tanti artisti molto conosciuti in città.

Si comincia giovedì 31 agosto a partire dalle ore 21, alla presenza dell’assessore comunale alla cultura Francesco Belais, con i The Genius Quintet, la band di Funk, Blues e Rock composta da Cesare Caroti (voce), Pieraldo Santini (tastiera e cori), Gigi “Hendrix” Saba (chitarra), Claudio Filippelli (basso), Stefano Lucarelli (batteria), Renzo Pacini e Sauro Moriconi (sassofono); a seguire i Four For Africa, 
 gruppo composto da musicisti professionisti sia italiani che africani che propone da alcuni anni con successo un repertorio di funky e reggae, da Stevie Wonder a Bob Marley, a Maceo Parker, tutto arrangiato in chiave puramente afrobeat.
Venerdì 1 settembre sarà invece la volta del giovane cantautore Gabriele Puccetti e del trio jazz composto da Gabrio Baldacci, Pee Wee Durante e Daniele Paoletti, infine sabato 2 settembre gran finale con il giovane Lorenzo Iucarà, ex concorrente di “X Factor”, la banda Città di Livorno e il Tribute for Alberto, in ricordo di Alberto Granucci, una delle colonne storiche di AEROC, venuto a mancare improvvisamente nel marzo scorso.

Tre serate all’insegna del ritmo e della musica dunque (entrambe a partire dalle ore 21), ma non solo. Nei tre giorni infatti sarà presente il mercatino dell’artigianato organizzato dalla proloco Livorno mentre a patire dalle ore 18 si svolgeranno un contest musicale per band emergenti e il contest fotografico “Mood of Doom”. Infine, ogni sera, attività di live painting e sorpese artistiche.

Lascia un commento