Sanctae Juliae libretto

Musica sacra Sanctae Juliae: dal 4 maggio cinque appuntamenti (fino al 5 luglio) legati anche alla ricerca medica e al sociale (l’ultimo evento sarà in carcere). Inaugurazione il 4 maggio con il pianista Daniel Rivera

Concerti e Lirica, Livorno

Riaprono i battenti del Festival Internazionale di Musica Sacra Sanctae Juliae, quinta edizione, in collaborazione con il Comune di Livorno, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, l’Istituto Tecnico Vespucci-Colombo e l’Arciconfraternita di Santa Giulia, appassionatamente voluto e diretto dal mezzosoprano, pianista e ingegnere livornese Marta Lotti, attiva in campo internazionale e legata profondamente alla sua città e al ricordo di don Lelio Bausani che ne ispirò la creazione (sopra il titolo particolare della locandina della manifestazione).

  • A partire da sabato 4 maggio 2019, una serie di cinque appuntamenti (fino al 5 luglio) darà luce e respiro alla cultura musicale livornese che si imbatterà in musicisti di talento e prestigio.

La chiave di lettura della quinta edizione del Festival è indubbiamente legata all’aspetto sociale: il concerto del 5 maggio e quello del 19 maggio avranno come obiettivo la raccolta fondi, rispettivamente a favore della ricerca verso la cura delle malattie genetiche rare attraverso la Fondazione Telethon e per la Lega Nazionale Fibrosi Cistica. Il concerto di chiusura del 5 luglio (riservato al reparto di Alta Sicurezza della Casa Circondariale “Le Sughere” di Livorno) si colloca all’interno del progetto “Musica, Arte e Scienza” frutto di una partnership tra l’Istituto Vespucci-Colombo, l’associazione Musica Ritrovata e il Comune di Livorno, grazie al quale studenti del reparto di Alta Sicurezza hanno modo di esprimersi attraverso la musica, imparando a creare strumenti musicali, eseguire ed interpretare composizioni musicali e a fare musica insieme.

Il programma

L’edizione 2019 del Festival vedrà auspicate conferme e importanti novità in relazione agli artisti che si esibiranno nelle diverse cornici della città di Livorno.
Apre il cartellone il celebre pianista argentino Daniel Rivera, con il concerto “In interiore homine – Liszt Sacro”, presso la chiesa di Santa Giulia, sabato 4 maggio ore 21. Il Maestro eseguirà brani da Harmonies poétiques et religieuses e la monumentale Sonata in si minore di Franz Liszt.

Ancora in Santa Giulia, domenica 5 maggio ore 17, giovani pianisti già affermati in numerosi concorsi e Festival pianistici, Lucrezia Liberati, Simone Librale, Jacopo Mai, Edoardo Mancini, eseguiranno brani sacri di J.S. Bach, F. Liszt, C. Franck, O. Messiaen nel concerto denominato “Verso Dio”.

Dopo il successo della scorsa stagione, tornano, domenica 12 maggio ore 21, il violinista Brad Repp e il Maestro Emanuele Lippi con “Bagliori di Luce”, suoneranno presso il Cisternino di Città brani di W. A. Mozart, J.S. Bach, C. Franck e P.I. Cajkovskij.

In occasione dellaGiornata Europea del mare, Italian Port day e Festa della patrona della città labronica (Santa Giulia, appunto), domenica 19 maggio ore 21, presso la Fortezza Vecchia, sarà eseguito il Requiem di Mozart. Un cast internazionale sosterrà la raccolta fondi per la Lega Nazionale Fibrosi Cistica: Nadiya Tryshnevska (soprano), Marta Lotti (mezzosoprano), Linkai Wang (tenore), Yong Heng Dong(basso), Chiara Mariani e Jacopo Mai (pianoforte), Insieme Corale “Sanctae Juliae”, direttore Mario Menicagli.

Chiude il Festival il concerto riservato “Musica, Arte e Scienza” il 5 luglio presso la Casa Circondariale, con la partecipazione del soprano Maria Luigia Borsi, di casa al Festival, Gaia Russo (chitarra), del noto compositore Girolamo Deraco e del liutaio Giovanni Pasquali. Il concerto vedrà la partecipazione del violinista Brad Repp e del pianista e attore Aldo Gentileschi, membri del celebre Duo Baldo.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

L’Associazione Musica Ritrovata di Livorno si occupa della formazione e della produzione in ambito musicale e culturale attraverso tre principali progetti: la scuola Musica Ritrovata con sede a Livorno, il progetto di scambio culturale con le Università dell’Henan, Shandong e Tongyi di Shanghai (Cina), sotto la supervisione del soprano Michela Sburlati e infine, il Festival Internazionale di Musica Sanctae Juliae.

 Il Festival Internazionale di Musica Sanctae Juliae, nasce dall’idea della sua direttrice artistica Marta Lotti, coadiuvata dal maestro Emanuele Lippi, dal soprano Michela Sburlati e dal tenore Paolo Bernardi in collaborazione con il Comune di Livorno, la Venerabile Arciconfraternita di Santa Giulia e l’Autorità Portuale di Livorno.

Web:http://www.musicaritrovata.it

Mail: mailto:festivalsj@musicaritrovata.it

Social: Facebook.com/festivalsanctaejuliaeInstagram.com/musicaritrovata

Lascia un commento