Monti-Calabresi in “Nudi e crudi” a Pisa, Ferrari e Forte interpreti di “Sisters” a Rosignano. Appuntamenti anche a Marcialla, Bientina e Casciana

Firenze, Livorno, Pisa, Teatro e Danza

PISA: Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi sono “Nudi e crudi”

Si contano sulle dita della mano i posti rimasti disponibili al Verdi per Nudi e Crudi, testo nato dalla penna arguta di Alan Bennet, tradotto e brillantemente adattato da Edoardo Erba per lo spettacolo firmato da Serena Sinigaglia (fondatrice del Teatro Ringhiera di Milano e regista di riferimento del Piccolo Teatro), protagonisti due beniamini del pubblico teatrale, televisivo e cinematografico, i bravissimi Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi, affiancati da Nicola Sorrenti. Terzo titolo della Stagione di Prosa, Nudi e Crudi, che proprio a Pisa conclude una lunga e felice tournée iniziata ben tre anni fa, è in scena sabato 16 dicembre 2017 alle ore 21 e domenica 17 alle ore 17 (nella foto sopra il titolo).
Nudi e Crudi è una commedia spumeggiante, piena di umorismo, arguzia e ironia, che sa fare un ritratto impietoso e indimenticabile della vita di una coppia di mezza età. Protagonisti della vicenda sono infatti i signori Ransome, due impeccabili coniugi tipicamente inglesi, protestanti e conservatori, che una sera, tornando a casa dopo una serata a teatro, trovano il loro appartamento completamente vuoto, svaligiato da ladri che non hanno lasciato proprio nulla, nemmeno un interruttore, un rubinetto, neanche la moquette sul pavimento. La loro vita tranquilla e routinaria viene così completamente sconvolta, ma diverse sono le loro reazioni.

Pochissimi i biglietti rimasti disponibili, in vendita al Botteghino del Teatro Verdi e nel circuito Vivaticket.
Per informazioni tel 050 941 111 e www.teatrodipisa.pi.i

MARCIALLA: il debutto di “Stile farfalla”

Teatro prosa novità al Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino Val D’Elsa – Firenze – Via Amelindo Mori, 20). Venerdì 15 dicembre 2017 alle 21,30 la co-produzione Associazione TeAltro & Associazione Effetto Notte / Compagnia Animasalva debutta con lo spettacolo “Stile farfalla”. Di e con Francesco Mattonai e con Lucia Agostino. Un nuovo racconto di Mattonai sui temi sportivi, che stavolta si confronta anche con l’attuale guerra in medio oriente e il conseguente esodo migratorio. Sfruttando le atmosfere rarefatte dell’acqua la storia si addentra in un territorio conflittuale domandandosi: dove si trova la speranza in tempo di guerra? Se lo chiede anche Aisha (interpretata da Lucia Agostino), giovane nuotatrice siriana che insegue il sogno di gareggiare alle Olimpiadi mentre fugge dalla guerra civile. Un sogno che si fonde con la strada per la salvezza: una fuga dalle macerie che la porterà oltre i propri confini.

ROSIGNANO SOLVAY: “Ferrari e Forte in “Sisters. Come stelle nel buio”
Due protagoniste d’eccezione del teatro e del cinema italiano – Isabella Ferrari e Iaia Forte – sono sul palco del Teatro Solvay martedì 19 dicembre 2017 ore 21,15 per la black comedy “Sisters. Come stelle nel buio”, regia di Valerio Binasco.

Isabella Ferrari_foto hd
Isabella Ferrari

Le popolari attrici prestano il volto a due sorelle che vivono nel ricordo di un passato ingombrante, quando da piccole avevano formato un trio musicale di scarso successo con il padre, sciolto quando una delle due intraprese la carriera cinematografica. All’ombra del padre scomparso in un incidente, nella penombra della loro villa, vivono in solitudine Regina (Forte), ex cantante prodigio, e Chiara (Ferrari), costretta in sedia a rotelle. Le conseguenze dell’incidente infatti si ripercuotono ancora su di loro: Regina nasconde il suo dolore nell’alcool, mentre Chiara da allora non può più camminare. Il loro rapporto quotidiano scorre nel risentimento ed è combattuto fra la disperazione e la speranza, l’odio e l’amore, il coraggio e la paura, fino al momento di una imprevedibile pacificazione. 

iaia-forte
Iaia Forte

La stagione al Teatro Solvay riprende l’11 gennaio 2018 con “I 4 moschettieri in America” de I Sacchi di Sabbia, che ambientano l’opera di Dumas nell’America degli anni Trenta, e con Neri Marcoré in Quello che non ho (28 gennaio), che intreccia la musica di De André ai versi di Pasolini. 
Lo spettacolo “Sisters” è in prevendita sul circuito Boxoffice con aggiunta della commissione o al Teatro Solvay dalle ore 18. Biglietti: primi posti 15 euro, ridotti 13; secondi posti 12 euro, ridotti 10. Riduzioni per under 26, over 65, Gruppo Filarmonico Solvay, Schola Cantorum, Scuola Musicale Bacchelli, Università Popolare. Informazioni: Armunia 0586 754202, 0586 759021.

BIENTINA E CASCIANA TERME: “Platero Y Yo”

Con la coppia Dighero/Lavernier, entra nel vivo la quarta stagione (edizione 2017/2018) del “Teatro Liquido” di Guascone Teatro, ovvero “Utopia del Buongusto” (il festival estivo) in tempi freddi. Occasione allegra per star bene, essere attraversati da bei pensieri e migliorarsi la vita. Direzione artistica di Andrea Kaemmerle.

Ugo Dighero
Ugo Dighero

Teatro e musica in programma sabato 16 dicembre 2017 alle 21,30 al Teatro delle Sfide di Bientina (Pisa), in Via XX settembre, 30 e domenica 17 dicembre alle 18,00 al Teatro Verdi Giuseppe di Casciana Terme (Pisa), in Via Regina Margherita, 11. In scena Ugo Dighero, voce narrante, e Christian Lavernier, chitarra solista, con “Platero Y Yo” di Juan Ramón Jiménez. Musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco.

Informazioni 328 0625881 e 3203667354, info@guasconeteatro.it, www.guasconeteatro.it. Biglietti: 10 euro intero – 8 euro ridotto. A Casciana Terme, dopo lo spettacolo, cena spagnola presso il bar del teatro con la paella andalusa. Solo su prenotazione.

Lo spettacolo – Ugo Dighero e Christian Lavernier in una delle opere capolavoro del premio nobel per la letteratura Juan Raón Jiménez, con le musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco. Lo spettacolo, tra poesia e fiaba, è il racconto di un´amicizia tra il narratore e il suo Platero nell´Andalusia calda e ricca di suggestioni, che rinasce dall´amicizia tra uno dei chitarristi e compositori italiani più apprezzato nel mondo, Christian Lavernier, e dal grande Ugo Dighero che da sempre si divide tra la televisione e il teatro con grandissimo successo (dalle collaborazioni con Maurizio Crozza per Mai dire Gol alla partecipazione ad un medico in famiglia, passando per le tourneè teatrali in compagnia dalla Banda Osiris).

Lascia un commento