Da modello a Miami all’ultramaratona: di corsa per ritrovare l’anima. Il libro di Folco Terzani e Michele Graglia a “Sguardi sul reale”

Arezzo, Libri & Fumetti

Mercoledì 10 maggio 2017 alle 18, lo scrittore Folco Terzani (foto in basso a destra) e il campione di maratona in ambienti estremi Michele Graglia (foto del titolo) saranno ospiti presso la Filanda di Loro Ciuffenna (via Ciuffenna 5) per presentare “Ultra” (Sperling & Kupfer, 2017), libro scritto a quattro mani che racconta l’esperienza di Michele lungo percorsi di centinaia di chilometri tra i ghiacci del Canada o sotto il sole cocente della Valle della Morte, nella solitudine di una corsa infinita. L’iniziativa costituisce il secondo appuntamento del ciclo di incontri Il corpo, lo spazio, la narrazione, che indagano la relazione tra uomo e ambiente nell’ambito di Sguardi sul Reale. Coordinerà la conversazione Lorenzo Cipriani, a seguire sarà offerto un aperitivo (ingresso gratuito).folcoterzani

Michele ha una folgorante carriera da modello a Miami e New York, macchine sempre più grandi, soldi per pagarsi ogni capriccio, feste tutte le sere, una moglie bellissima. E bellissimo è anche lui, tanto che Madonna lo ha soprannominato “The Abs”, gli addominali. Però una sera si trova sul davanzale del suo appartamento al quindicesimo piano a chiedersi che farsene di tutto quel lusso e quegli eccessi. Se non è quella la sua strada, allora qual è? La risposta arriva come un colpo di fulmine: l’ultramaratona. Nel giro di un anno diventa uno dei campioni più forti al mondo, ma vincere per lui non conta. L’ultra è una sfida con se stessi, non con gli altri: correre per centinaia di chilometri, in tutte le condizioni atmosferiche, spingendo il corpo e la mente oltre ogni limite immaginabile.

Passo dopo passo, mentre le gambe cedono e i muscoli si disfano, Michele vive gli opposti: la sua fragilità estrema di fronte alla natura e la forza della sua volontà, che si libra oltre la fisicità, per esplorare cosa c’è dopo la fatica e il dolore. In questo libro Folco Terzani racconta la straordinaria storia di un ragazzo che aveva tutto ma non era niente, e nel ritorno all’atto primordiale della corsa ha trovato la sua libertà, il suo coraggio, il suo essere più puro. Perché l’ultra «dopo un certo punto non è più una prestazione fisica. Assolutamente no. Nell’ultra vai a vedere l’anima».

Gli appuntamenti di Il corpo, lo spazio, la narrazione continueranno sabato 13 maggio con un’escursione in compagnia di Alcedo Ambiente e Territorio tra le suggestive Balze di Piantravigne (frazione di Terranuova Bracciolini), calanchi di sabbie e argille alti fino a un centinaio di metri e intercalati da profonde gole, dove nel corso del tempo sono state scavate caverne, utilizzate come cantine o rifugi durante la seconda guerra mondiale. In programma proiezione in grotta di L’attesa del maggio, cortometraggio animato firmato dal regista Simone Massi, e merenda conclusiva.

Prezzi – Ingresso libero a tutte le iniziative, ad eccezione di: proiezioni cinematografiche all’Auditorium Le Fornaci, ingresso intero 3€, ridotto 2€; per “La natura delle cose” ingresso unico 3€ | escursione a Piantravigne (13 maggio), quota intera 12€, 6-14 anni 8€, 0-6 anni gratuito, prenotazione obbligatoria entro il 12 maggio a info@macma.it e 338 782 9224 | concerto Valdarno Music Collective (13 maggio), ingresso intero 10€, ridotto 7€ | giornata presso l’azienda agricola Sàgona (14 maggio), quota intera 25€, 6-14 anni 15€, 0-6 anni gratuito, prenotazione obbligatoria entro il 12 maggio a info@macma.it e 338 782 9224

Info
 Macma – associazione culturale | www.macma.it / www.lefornaci.org | info@macma.it | fb: Sguardi sul Realefestival  338 782 9224

 

Lascia un commento