MODA MASCHILE. La leggerezza dell’estate che verrà nel 2018, tessuti preziosi e stampe giocose (con fotogallery)

Moda e Artigianato

 Dopo Pitti Immagine Uomo in Fortezza da Basso a Firenze, a Milano la moda maschile ha sfilato in passerella. Ecco alcuni look di marchi come Ermanno Scervino e Salvatore Ferragamo, maison del lusso toscane, di Eleventy e Prada. Proprio quest’ultima griffe ha presentato anche fantasie ispirate al mondo del fumetto i disegni dell’americano James Jean), di una freschezza incredibile, giocose e portabili. Un tocco di allegria, specialmente per quanto riguarda le camicie.

Salvatore Ferragamo. Un po’ anni Sessanta, con molta leggerezza, strizzando l’occhio ai luoghi di vacanza che allora andavano per la maggiore. I colori sono freschi, ci sono un po’ di righe e di fantasie geometriche, spolverini leggeri, le giacche sfoderate. Il direttore creativo uomo della maison fiorentina, Guillaume Meilland, ha disegnato capi dalla vestibilità perfetta, utilizzando anche tessuti come la spugna. Una collezione molto contemporanea con richiami vintage che però, nel contesto, diventano di una modernità assoluta. Sul red carpet della sfilata anche Sara Battaglia, che ha elaborato una capsule collection di accessori femminili della maison Ferragamo, e anche la cantante Emma Marrone (nella foto sopra il titolo: da sinistra Filippo Nigro, Emma Marrone, lo stilista Guillaume Meilland e James Ferragamo).

Ermanno Scervino. Gli opposti si attraggono, si mediano, si incontrano, si fondono tra di loro in una nuova armonia. È lo stesso uomo che cambia look quello per la primavera/estate 2018. Ama mescolare periodi e culture, giacche e capispalla rigorosamente sartoriali con capi e accessori sportivi, reinterpretando in chiave cosmopolita l’ispirazione british e richiamando echi etnici in maniera sfumata e personale. Soprabiti in double d’ispirazione military con dettagli a contrasto sono indossati su jeans sfrangiati lunghi alla caviglia e con camicie in cotone a micro e macro check, così come l’estivo completo off white. Colori accesissimi, nelle nuances del rosso, giallo e fucsia, percorrono invece sottili maglie a righe che spuntano da sotto i maglioni in cachemire o cotone con intarsi di palme – tratto distintivo della collezione – nelle stesse tonalità. Grandi protagonisti i bermuda dalla vestibilità over, che donano un’allure sporty ai rigorosi Principe di Galles, attualizzati da sfumate pennellate di colore, e alle camicie stampa check. Camicie-kaftani in lino e popeline stropicciato sono abbinate a morbidi joggers con banda laterale, arricchite da patch dal gusto pop e ridisegnate con nuove forme e lunghezze. Today I love you e Just for today sono i moderni carpe diem che ricorrono sugli accessori: dalle cinture in materiale tecnico alle sneakers dal ricercato effetto used. Le scarpe dalle fogge classiche sono rivisitate in una forma più stondata e private dei lacci.

Eleventy. La collezione uomo Eleventy spring/summer 2018  è un inno alla leggerezza e alla morbidezza interpretati da nuovi tessuti soft ed elasticizzati che seguono le linee naturali del corpo. Così le lane bi-stretch e i jersey quasi impalpabili di alcuni abiti, giacche e pantaloni; le t-shirt in cotone egiziano super piuma, le maglie in cotone/cashmere, e le felpe elasticizzate.  Nel mondo delle giacche, il lino e il cotone si uniscono per dar vita a monopetto e doppiopetto stretch, declinati nei nuovi colori esclusivi Eleventy come aubergine, inchiostro, militare, vicuña, grigio. Le stampe camouflage sono protagoniste di alcuni capispalla in nylon e suede, in pantaloni e bermuda in cotone, e diventano il dettaglio di primaverili scarpe stringate.
Un’altra innovazione significativa è rappresentata dalla lana spruzzata a mano che fa da sfondo a confortevoli modelli jogging, oltre a cotone smerigliato e denim stone. Pellami pregiati quali il suede resinato o la nappa plongé vengono sviluppati per giubbini, gilet e giacche blazer. La collezione swimwear presenta una varietà di texture ispirate a geometrie tradizionali, mediterranee delle architetture a cavallo tra il XIX e il XX secolo. I pattern geometrici rigorosi, con i contrasti in bianco e nero tipici delle pavimentazioni in pietra e in cementine, hanno grande forza comunicativa grazie a grafiche riconoscibili dalla memoria iconografica collettiva e ritornate di grande attualità.Completa la collezione la linea di accessori con una borsa realizzata interamente a mano su forma in legno; zaini dall’effetto vintage in cervo o tessuto stampato camouflage; borsone, cartelle e piccoli accessori in cervo.

Tra le novità della preziosa linea Platinum le giacche bimateriche sviluppate con maniche in maglia, e gli abiti sartoriali interpretati da esclusive lane mixate a lini, sete e cashmere. E le scarpe realizzate da maestri artigiani in cavallo cromo, cervo e camoscio. Poi due Capsule Collection: Archivio, con sette modelli bagni 5 tasche in denim giapponesi pregiati e una capsule di pigiami e boxer, a righe o uniti, sui toni del bianco e del celeste per dar loro ancora più unicità.

Lascia un commento