bambina

MODA JUNIOR. Aspettando Pitti Bimbo a Firenze. Fra tendenze denim, tattoo e i pizzi che Scervino dedica alle bambine

Moda e Artigianato

Dopo la chiusura di Pitti Uomo edizione numero 92, mentre è in corso a Milano la presentazione con sfilate della moda maschile, a Firenze – in Fortezza da Basso – si sta lavorando per la preparazione del salone dedicato alla moda junior. atavola

Pitti Bimbo edizione numero 85 (sopra il titolo e a destra due immagini dal sito) debutterà infatti il 22 giugno (proseguendo poi fino al 24) per presentare le tendenze che arriveranno in boutique nella primavera-estate 2018. Anche per il bambino il fil rouge è quello di “Boom, Pitti Blooms”, ovvero “vivere ogni viaggio come un’avventura, senza perdere l’entusiasmo e la voglia i scoprire”.

Ma ecco a seguire alcune delle prime anticipazioni alla moda junior che verrà, in presentazione sia a Pitti Bimbo che in showroom.

Il passeggino di tendenza. Inglesina debutta a Pitti Immagine Bimbo con un’anteprima esclusiva della nuova collezione 2017-2018.inglesina

Nell’area tematica Fancy Room, il nuovo spazio dedicato al lifestyle del bambino, lo storico brand italiano mostra – con la merenda merenda flowers flavor (gelato artigianale Mordilatte Firenze)e con le illustrazioni home-design a cura di Maria Sole Macchia- lo Zippy Light, passeggino che si apre e si chiude con una sola mano, come per magia, ed il più dinamico e urban sistema trio Trilogy City, nella nuova veste new denim; non mancherà uno sguardo al design, in cucina, con i colorati seggiolini da tavolo Fast coprotagonisti di questodebutto a Pitti Immagine Bimbo. 

Le scarpe tatuate. In occasione di Pitti Bimbo 85, Jarrett lancia la special capsule di calzature in edizione limitata dedicata alla cultura del tatuaggio Jarrett ink. L’arte dell’handmade contamina la tradizione del Made in Italy del brand marchigiano, irrompendo nello scenario degli accessori bambino con una linea divertente e giocosa.jarrett

Gli eclettici tatuatori Matteo Cascetti e Tommaso Serpentini, sotto la direzione creativa di Paolo Rossi, product manager di Jarrett, sono le firme delle grafiche di Jarrett ink, sviluppata secondo due stili creativi: il mondo naturale e la cornice surrealista. Gli animali della fattoria e del bosco di Cascetti, la tigre con il cilindro, il coccodrillo dal simpatico snapback, sbucano dalla tela di denim delle sneakers come imprevedibili fumetti. Quando la tecnologia si fonde con l’arte, Paolo Rossi utilizza le grafiche di Tommaso Serpentini come il salvadanaio di cuori rossi a forma di maialino e l’ariete innamorato, giocando con colori accesi e combinazioni imprevedibili confezionando sneakers spassose e d’impatto.

Tulle, pizzi e tanto colore. È un’esplosione di colori la collezione Ermanno Scervino Junior primavera/estate 2018 (presentata fuori Pitti Bimbo) che veste, con la stessa qualità made in Italy delle collezioni per adulti, una bambina fantasiosa, dinamica e moderna. Leggerissimi tulle e pizzi in soffuse nuance pastello rosa, giallo, verde e azzurro, ripresi dal guardaroba delle mamme, si sovrappongono per creare abitini delicati dai volumi ampi e destrutturati.bimbascervino

Il pizzo macramè è abbinato a inserti in rete e ad elastici logati per conferire ai capi un tocco sportivo. Felpe, caftani e jeans ricamati sono tinti a freddo per un effetto full color. Il capo icona è l’abito lungo realizzato in lino leggerissimo impreziosito da pizzi valenciennes e dettagli plumetis. Le tonalità bianco e bluette, tipiche delle città mediterranee, danno vita a stampe in voile di cotone con passamanerie a uncinetto e nappine colorate su abiti e maglieria. Il jeans è proposto in denim effetto used, dall’allure vintage grazie all’uso del pizzo rebrodè, oppure con un gusto pop dato dall’applicazione di patch colorate. La giacca trapuntata in ripstop stampato con disegni ispirati alle maioliche è un must have. Il sogno può però anche essere in un romantico bianco e nero, illuminato come un cielo stellato da piccoli punti luce. Ricami in perline ricorrono così su jeans e abiti in popeline, mentre su T-shirt e felpe sono disegnati a mano piccoli simboli come acchiappasogni, lune, frecce e costellazioni dal sapore bohémienne. Abiti, maglie, shorts e top lavorati artigianalmente all’uncinetto nelle tonalità bianco, blu e rosso danno vita, infine, alla proposta dal sapore più etnico e sportivo. Il pizzo San Gallo si sovrappone al tulle e al plumetis, oppure diventa ricamo che impreziosisce il jeans. Il chiodo in denim, dal sapore squisitamente street, è reso coloratissimo dal ricamo etnico.

 

Lascia un commento