Man_FW1819_02

Milano Moda Uomo, il tartan (dall’animo rock) per la nuova collezione di Ermanno Scervino. Con fotogallery

Moda e Artigianato

Dopo Pitti Immagine Uomo a Firenze, la moda maschile è salita sulle passerelle di Milano, con sfilate, eventi e presentazioni. Fra queste quella del brand “made in Florence” Ermanno Scervino che ha presentato un tartan d’ispirazione british e dall’animo rock & royal che diventa protagonista assoluto della nuova collezione FW 2018/2019. Una proposta moderna e dinamica, in cui questo classico pattern britannico viene rivisitato con la tecnica del patchwork per diventare un inedito punto luce che illumina i capi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La collezione prevede le camicie in mussola di lana sono esaltate da colorati contrasti di tartan e animalier. Giacche e cappotti in pied de poule o spigato sono rivisitati e impreziositi da inserti in shearling incassato. Pantaloni joggers in Principe di Galles hanno sportive bande laterali in tessuto tecnico. La maglieria a contrasto è proposta a righe orizzontali in colori accesi intervallati da sottili bande nere. Il denim destroyed ha dettagli patchwork anch’essi in tartan. Must have: la giacca sartoriale con accostamento dei tre diversi disegni tartan, leitmotiv della collezione.

La tecnica patchwork segue, come filo conduttore, le cromie iconiche del tartan, intersecando blu, rosso verde e giallo in un gioco di applicazioni a più strati. I classici tessuti del guardaroba maschile, pied de poule e spigato, vengono scomposti ad hoc per ottenere un effetto sfumato. Caban e giacche assumono un aspetto used grazie alla goffratura della lana.

Per quanto riguarda gli accessori ecco Derby shoes e boots in pelle nera reinterpretati in chiave moderna con l’importante suola a carrarmato che ne ridefinisce le fogge classiche. La sneaker bianca colorata da inserti in stampa check o animalier multicolor e le cinture tartan marcano l’ispirazione british, così come il caratteristico Newsboy cap nei disegni black watch o pied de poule.

Lascia un commento