MILANO FASHION WEEK. Il via martedì 20 febbraio con la sfilata di Moncler. E Palazzo Reale inaugura la mostra”Italiana. L’Italia vista dalla moda. 1971-2001″

Moda e Artigianato

Comincia martedì 20 febbraio 2018 la Fashion Week milanese nel corso della quale sfilerà e sarà presentata la moda che verrà, quella per l’autunno-inverno 2018/2019. In programma sfilate, presentazioni negli showroom e in altre location, ed eventi.

Il primo giorno è in calendario una sola sfilata, quella del brand Moncler, alle ore 19 in piazza VI Febbraio. Si proseguirà mercoledì 21, con cinque sfilate fra cui quella di Gucci (ore 15 in via Mecenate 79), di Alberta Ferretti (ore 17) e di Moschino (ore 20). Giovedì 22 sarà la volta di tredici sfilate complessive, fra cui Max Mara (in via Senato, apre la giornata alle ore 9.30), Fendi (ore 12.30), Emilio Pucci (ore 15), Vivetta (ore 16), Erika Cavallini (ore 17), Prada (ore 20). Dodici le sfilate in agenda per venerdì 23: alle 9.30 Tod’s, quindi alle 10.30 Blumarine, alle 11.30 Antonio MArras, alle 15 Roberto Cavalli, alle 18 Aigner, alle 19 Vionnet e alle 20 Versace. Sabato 24 altre dodici le sfilate in calendario: alle9.30 Salvatore Ferragamo (uomo e donna), alle 10.30 Giorgio Armani (secondo show alle 11.30), alle 12.30 Francesca Liberatore (supported by Camera Nazionale della Moda Italiana), alle 13.15 Simonetta Ravizza, alle 14 Ermanno Scervino, alle 17 Missoni, alle 18 Jil Sander (uomo e donna), alle 20 Mila Schön. Domenica 25 le sfilate saranno undici: alle 9.30 apre Piccione Piccione, seguono Marni alle 10.30, Emporio Armani alle 11.30 (secondo show alle 12.30), Laura Biagiotti alle 12.30, Stella jean alle 13.15, Msgm alle 15, Trussardi alle 16, Tommy Hilfiger alle 20 (uomo e donna). Lunedì 26 ultimo giorno della Fashion Week contro sfilate: Ricostruì (supported by Camera nazionale della moda italiana), così come Ujoh, chiude Atsushi Nakashima (uomo e donna).

Una delle giornate clou della settimana della moda milanese sarà quella del 22 febbraio con l’inaugurazione, a Palazzo Reale (piazza Duomo 12), di una grande mostra dedicata al fashion “Made in Italy”. Il titolo della mostra è “Italiana. L’Italia vista dalla moda. 1971-2001”, che resterà aperta fino al 6 maggio 2018. L’esposizione (Comune di Milano – Cultura, Palazzo reale) è a cura di Maria Luisa Frisa e Stefano Tonchi.

“Una mostra e un libro – si legge nella scheda ufficiale – per celebrare e raccontare la moda italiana dal 1971 al 2001, evidenziando la progressiva affermazione del sistema italiano della moda nella grandiosa stagione del Made in Italy, uno straordinario periodo di relazioni e scambi tra gli esponenti di quella generazione italiana di artisti, architetti, designer e intellettuali che ha impostato le rotte della cultura internazionale. Abiti, arte contemporanea, oggetti di moda e di design, fotografie, riviste, schizzi danno vita a un sofisticato paesaggio progettuale in un immaginifico e rigoroso caleidoscopio creativo”.

Una mostra in cui si troveranno segni e tracce di tutti coloro che hanno fatto grande il Made in Italy. Una carrellata che racconta la moda, l’evoluzione del costume e della società, il cambiamento portato dalla moda e gli anni che questo cambiamento hanno segnato profondamente, grazie a grandi stilisti, artisti e designer (in esposizione, ad esempio, anche alcuni pezzi dall’Archivio della Fondazione Ken Scott). Fino alla “costruzione” di una filiera del Made In Italy che ha conquistato i mercati internazionali. Una moda che è al tempo stesso creatività ed arte (e.a.).

Lascia un commento